Si va a Malaga. Per Joan Plaza c’è il caso McCallum da risolvere, mentre Pianigiani riflette sulle rotazioni

Torna la notte, o la serata, di RealOlimpiaMilano, perché EuroLeague non ci concede neanche la serenità del Natale. Archiviato il successo sul Baskonia, è tempo di trasferta a Malaga, con volo charter nel tardo pomeriggio, e atterraggio “sicuro”, a detta di Jordan Theodore, poco prima delle 20.

Doppio turno settimanale che portò bene con Valencia e Bamberg, Pianigiani che riflette sulle rotazioni, con la possibilità di reinserimento di Awudu Abass per aumentare gli uomini in marcatura sul perimetro.

Malaga comunque, che analizzammo così nel «Power Rankings» di Sportando: «Sugli esterni il prodotto non cambia, con la scommessa Soluade e la certezza McCallum al fianco di Nedovic in regia, o l’altissima fisicità di Dragan Misloavljevic, in cerca di una consacrazione dopo gli anni in maglia Alba Berlino. Da comprendere il reparto lunghi: Giorgi Shermadini, al netto dell’esperienza, è azzardo in EuroLeague, mentre Augustine cerca l’ultimo acuto dopo il mezzo flop in maglia Cska. Da non dimenticare “l’italiano” Jeff Brooks».

Posizione iniziale nel Rankings la 13, non troppo lontano dal vero, anche se Mo Soluade non ha inciso (e non vede il campo dall’ottavo round, 0.7 punti di media), mentre James Augustine è tornato ai livelli pre-Cska, inanellando le ultime due prestazioni in doppia doppia con Khimki (14+12) e Barcellona (12+14).

E poi c’è il «caso» Ray McCallum, che ha tenuto banco in questi giorni. Joan Plaza ha ammesso le difficoltà del giocatore USA, che viaggia a 8.5 punti, e 2.8 assist di media a partita, in 21’ di utilizzo. «Ho avuto cinque incontri individuali con lui. Abbiamo parlato mille volte, nel mio ufficio, davanti ad un caffè…». Di fatto McCallum è stato un importante investimento per il club, che cercava un giocatore da affiancare a Nedovic di un livello nettamente superiore a Oliver Lafayette. Il risultato attuale è l’accostamento della stampa spagnola a Phil Pressey, grande flop del mercato del Barcellona. E al Palau Blaugrana, nel sorprendente successo degli uomini in verde, McCallum non ha fatto più del semplice compitino, con 10 punti e 4 assist in 25’, per un 8 di valutazione.

Alessandro Luigi Maggi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...