A Cremona con i recuperi di Cusin e Gudaitis. Chiudere il ferro per evitare ritmo dall’arco

Finalmente campionato per un’Olimpia Milano attesa alle ore 17 al Palaradi di Cremona, con diretta su Eurosport Player. Esordio ricco di insidie dopo il successo in Supercoppa per gli uomini di Simone Pianigiani, reduci da una settimana di lavoro tutt’altro che semplice. Assente Patric Young, solo in panchina Davide Pascolo (esordio nella seconda giornata, domenica 8 ottobre contro Varese al Forum), Marco Cusin (botta alla schiena) e Arturas Gudaitis (risentimento al piede destro) hanno sostenuto solo un lavoro parziale.

Rotazioni tuttavia non a rischio per il coach biancorosso, che in Supercoppa ha destinato alla tribuna Mantas Kalnietis, Zoran Dragic e Kaleb Tarczewski. Cusin e Gudaitis paiono pienamente ristabiliti, e la volontà è quella di preservare le differenze tra un roster di coppa e uno di campionato, così come di tenere bassi i numeri dei tesseramenti in Italia per evitarsi brutte sorprese a ridosso dei playoff. L’utilizzo di Kaleb Tarczewski quindi, nonostante le situazioni di Gudaitis e Cusin, non pare al momento ad altissima probabilità, soprattutto perchè inevitabilmente al suo rientro Patric Young avrà necessità di alti minutaggi in LBA per recuperare dal lungo stop.

Certamente, la nuova Vanoli parte anche da importanti presenze sotto canestro, come Henry Sims e Landon Milbourne. Lunghi atipici, non certo stanziali, che già fecero male nell’amichevole pre-Supercoppa del Palaradi. Straordinari in arrivo per Cory Jefferson, così come per il reparto esterni, che si ritroveranno contro una variabile inattesa, Darius JohnsonOdom. Dopo una prima fase di preparazione, la dirigenza cremonese ha deciso di richiamare l’ex Sassari, lasciando da parte Elijah Johnson. Al netto di ipotetiche e non precisate difficoltà personali, la guardia arrivata dall’Istanbulspor deve cedere il passo ad un giocatore di maggiore sostanza fisica, e massima esperienza in LBA. I Diener saranno poi completamento e innesco di un avversario da affrontare con le pinze, e da non mandare mai in ritmo, logica conseguenza della filosofia di Romeo Sacchetti.

Cremona

Sull’onda lunga dell’esperienza di pre-season, dunque, Olimpia Milano che soprattutto difensivamente dovrà accordarsi in un’attenzione globale del campo, evitando facili soluzioni dall’arco, ma senza concedere contemporaneamente spazio a tagli e uno contro uno in attacco al ferro. Perchè è in area che Cremona può trovare quelle certezze per reggere l’urto sui 40’, e in quel mercoledì di pre-season Milbourne, Sims e Elijah Johnson arrivarono al bersaglio grosso con troppa facilità.

Alessandro Luigi Maggi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...