Atene teatro di violenza. Reggio Emilia denuncia: “Brutale aggressione”

Atene teatro di violenza, anche se il palasport è Ano Liosia, casa dell’Aek, e non Oaka, dove domani sarà di scena l’Olimpia Milano

Atene teatro di violenza, anche se il palasport è Ano Liosia, casa dell’Aek, e non Oaka, dove domani sarà di scena l’Olimpia Milano contro il Panathinaikos.

La sfida tra Aek Atene ed UNAHOTELS Reggio Emilia è iniziata con un quarto d’ora di ritardo a causa di uno scontro tra i tifosi delle due squadre.

La ricostruzione di Eurohoops, che a sua volta cita la radio greca ERA Sport.

“Circa 20-30 tifosi incappucciati della squadra greca avrebbero aggredito alcuni tifosi italiani, che seguivano la loro squadra in trasferta”

“Quando i tifosi dell’AEK sono entrati nell’arena, hanno preso gli estintori e li hanno svuotati verso gli italiani, con l’aria che è diventata subito irrespirabile. Lanciati anche pezzi di legno e ferro verso i tifosi reggiani.

Secondo le prime informazioni, ci sarebbero anche dei feriti, probabilmente tra gli italiani.

Alcune immagini:

La squadra italiana, nel momento dell’aggressione, avrebbe chiesto aiuto agli addetti dell’AEK, minacciando di lasciare l’impianto se l’inaccettabile episodio non fosse rientrato, informando ufficialmente la FIBA”.

La nota di Reggio Emilia

Pallacanestro Reggiana esprime tutto il suo disappunto e sdegno per la brutale aggressione subita nell’immediato pre partita dai 15 supporters biancorossi presenti all’interno del settore ospiti della Ano Liossa Olympic Hall di Atene. 

La società ha provveduto immediatamente a informare gli organi competenti dell’accaduto. 

3 thoughts on “Atene teatro di violenza. Reggio Emilia denuncia: “Brutale aggressione”

  1. Continuare a chiamare tifosi dei delinquenti non rende giustizia alla verità

  2. Hai ragione Donato, oppure, se loro vogliono continuare a farsi chiamare tifosi, noi siamo dei semplici e comuni appassionati è innamorati bi basket 😉

    1. Io preferisco il termine sostenitore a tifoso, perché esiste il pessimo costume di “tifare contro” (gli avversarI) mentre per definizione non si può “sostenere contro”, a significare che i tifosi possono essere faziosi e beceri, mentre i sostenitori sono più sportivi e dotati di fairplay.

      Quelli di cui parla Reggio non sono nemmeno tifosi, sono delinquenti, comunque nelle precedenti trasferte ad Atene dell’Olimpia, con Pana e Olympiakos, non mi ricordo disordini, nemmeno quando abbiamo vinto.

Comments are closed.

Next Post

Panathinaikos-Olimpia Milano, palla a due alle ore 20 | Sia il tempo della vittoria

Palla a due alle ore 20 per Panathinaikos-Olimpia Milano, dodicesimo round di EuroLeague. Arbitrano Belosevic, Mogulkoc e Perez
Panathinaikos Olimpia Milano

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: