Il Real Madrid torna alla vittoria. Mateo: Non possiamo abbassare la guardia

Il Real Madrid resta al comando dell’ACB dominando 91-69 il Fuenlabrada. Un sorriso per la squadra di Chus Mateo

Il Real Madrid resta al comando dell’ACB dominando 91-69 il Fuenlabrada. Dopo sei giornate con la squadra di Chus Mateo ci sono Lenovo Tenerife e Barcellona.

Così Marta Bollini da Sportando: «Ritrova il successo il Real Madrid dopo la battuta d’arresto della scorsa settimana. Ai blancos basta un tempo per indirizzare la partita (52-30 all’intervallo) dando così a coach Mateo la possibilità di distribuire i minutaggi dei suoi in vista della trasferta di Eurolega che vedrà in scena il Madrid a Milano giovedì sera. L’ MVP del derby di Madrid è Deck che sfiora la doppia doppia con 14 punti e 9 rimbalzi, altra prestazione degna di nota è quella di Llull. L’aeroplanino di Mahon segna 16 punti con 4/6 da oltre l’arco».

Real che al momento è privo di Rudy e Anthony Randolph, indisponibile a tempo indeterminato Fabien Causeur, contro il Fuenlabrada a riposo Yabusele e Williams-Goss, che dovrebbe essere pronto al rientro.

Così Chus Mateo dopo la sirena: «L’inizio ha segnato l’andamento della partita. Abbiamo avuto buona mentalità e difesa. I primi due quarti sono stati molto buoni. Poi il terzo non è stato il massimo, ma nell’ultimo siamo tornati. Abbiamo fatto un passo avanti nel capire come dobbiamo agire».

Una gara di buon livello: «Siamo stati più coerenti. Questa è la linea e cerchiamo quella regolarità, che a volte è difficile per noi da trovare. Siamo una squadra più o meno nuova e dobbiamo lavorare per capire la filosofia che cerchiamo».

«La linea che cerchiamo è che tutti contribuiscano in misura maggiore o minore. Alcuni hanno qualità offensive e altri, difensive. Abbiamo iniziato il terzo quarto morbidi in difesa e loro ne hanno approfittato. Quando ci siamo difesi meglio, non sono stati a loro agio nel pitturato».

«Tutte le vittorie vanno bene. Molti giocatori hanno giocato una buona gara e questa vittoria ci dà sicurezza. Questa è una corsa a lunga distanza. Possiamo sbagliare, ma dobbiamo posizionarci in una buona posizione per affrontare l’ultimo tratto di strada. Vincere con questo vantaggio contro un avversario che aveva giocato molto bene ci aiuta a continuare allo stesso modo. Non possiamo abbassare la guardia con il calendario che abbiamo».

Next Post

Olimpia Milano-Real, verso il tutto esaurito per il ritorno di Sergio Rodriguez

Si avvicina il tutto esaurito in casa Olimpia Milano in vista della gara con il Real Madrid di giovedì sera, ore 20.30, al Forum

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: