Melli: Finalmente dalla parte di Hines, orgoglioso dei due titoli

Fabio Cavagnera

Il ricordo del 2014, il ritorno in Italia, la grande sintonia con Hines e la speranza per il Chacho: la gioia del co-capitano dopo lo scudetto

Nicolò Melli è stato il grande colpo dello scorso mercato biancorosso ed il campo l’ha confermato uno dei grandi protagonisti del 29° scudetto dell’Olimpia Milano. Il suo marchio difensivo è stato indelebile su buona parte delle partite e, nel corso dei playoff, c’è stato anche un ulteriore step a livello offensivo. Con un duello sublime con Shengelia nella finale per tutti gli appassionati. “Vincere due titoli con Milano non è scontato, esserci riuscito mi rende molto orgoglioso – le sue parole – In un campionato più difficile di altri, perché ogni partita puoi davvero rischiare di perderla”.

Un trionfo da co-capitano, assieme al Chacho, per renderlo ancora più speciale. Ed il secondo, dopo quello atteso 18 anni del 2014: “Quello era un po’ più esasperato: l’attesa, il clima fuori dal campo e come era andata la serie, perdendo gara 5 in casa e vincendo la sesta con l’ultimo tiro di Jerrells, poi anche gara 7 è stata molto combattuta. È bellissimo aver rivinto lo scudetto qua ed averlo vinto da co-capitano”. Tenendo il Forum imbattuto in Italia: “Soprattutto nei playoff, tenere il fattore campo è fondamentale. Sapevo poteva riempirsi e scaldarsi, ci ha dato quell’energia in più”.

Una stagione marchiata dalla difesa e dalla coppia Melli-Hines vicino ai tabelloni: “Quando ho firmato qua e sapevo che c’era Kyle, mi sono detto ‘finalmente sono dalla sua parte’, dopo averci giocato tante volte contro. Con lui è semplicissimo giocare ed abbiamo creato un buon feeling sia in attacco che in difesa e si è visto”. La coppia la rivedremo l’anno prossimo, in dubbio, invece, la presenza di Rodriguez: “Posso dire che è stato un onore giocare con lui, poi vedremo quello che deciderà. Io spero ovviamente rimanga, perché giocare con lui è speciale. Però è la sua scelta”. Quella di Nicolò è stata fatta l’anno scorso, con la voglia di conquistare tanti altri titoli. A partire dall’anno prossimo.

Next Post

Olimpia Milano, ufficiale l'addio di Marco Esposito

La Pallacanestro Olimpia Milano desidera ringraziare Marco Esposito per i cinque anni trascorsi nello staff tecnico
Marco Eposito

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: