Danilo Gallinari: Nel mio programma c’è ancora l’NBA. Il sogno? L’anello NBA

Alessandro Maggi 21

Danilo Gallinari era presente, ieri sera, al Mediolanum Forum d’Assago per gara-3 delle LBA Finals 2022 ospite di Olimpia Milano

Danilo Gallinari era presente, ieri sera, al Mediolanum Forum d’Assago per gara-3 delle LBA Finals 2022 ospite di Olimpia Milano. Queste le sue parole a Rai Sport e Discovery+ riportate dal sito di legabasket.

SULLA FINALE

«Una bellissima partita e una bellissima serie. Le prime due partite sono state toste, a punteggio basso, ora il punteggio si è alzato. C’è una fisicità davvero particolare, che trovi solo in una serie di finale. Poi le squadre si conoscono bene, preparano le partite e stanno trovando così maggiori opportunità in attacco».

SU MILANO

«La sensazione ogni volta è di tornare a casa, di sentirsi bene. Ho un legame speciale qui. È bellissimo tornare qui, con questa cornice incredibile, con tifosi incredibili come lo sono sempre stati. Li ringrazio per l’accoglienza, ogni volta».

SUL FUTURO

«Nel mio programma c’è ancora la NBA. Ci sono degli obiettivi che ho da raggiungere là e quindi una volta raggiunto, vediamo se ci saranno possibilità di tornare qui. È il corpo a parlare, alla mia età la testa andrebbe avanti a giocare per tutta la vita, ma il corpo non sempre lo segue. Bisogna fare anche i conti con le gambe… adesso comunque sto bene. Il sogno? La conquista dell’anello».

21 thoughts on “Danilo Gallinari: Nel mio programma c’è ancora l’NBA. Il sogno? L’anello NBA

  1. Non capisco, e lo dico molto sinceramente, l’astio nei confronti di Gallinari sul tema ritorno a Milano. È il giocatore stesso a dire che sarà il corpo a parlare e che se non c’è quello non si può fare nulla. È la società a decidere un acquisto, quindi Gallinari può anche proporsi ma se qualcuno gli offre un contratto è a chi lo offre che sta bene la sua condizione fisica e mentale. Il giocatore più che dire che sarebbe bello tornare a Milano ma che non è ancora sazio in NBA e comunque anche quando lascia l’NBA dipende dalla sua condizione fisica, cosa dovrebbe fare?

  2. scusa ma se lascerà l’NBA quando le gambe non lo sosterranno più, perchè dovrebbe offrirgli un contratto l’olimpia, con quello che pretenderà (a me pare un giocatore alquanto esoso) si troveranno giocatori molto più giovani.

    1. Appunto, se così sarà l’Olimpia non gli darà nessun contratto. E se glielo darà vuol dire che pensa che le gambe le abbia ancora e se non le ha sarà la società ad aver fatto una cretinata.

  3. BASTA,BASTA,BASTA,BASTA ,BASTA!!!!!Non se ne può più di questo signore che ci spacca gli zebedei con questa continua presa per i fondelli.
    Ma che se ne vada a cag…lui e tutti i milioni di dollari,mi faccio promotore di un referendum per cancellare sine die la parola Gallinari da R.O.M.

    1. Mah, lui più che rispondere sempre allo stesso modo alla stessa identica domanda postagli ad ogni intervista cosa può fare? Ormai il concetto credo sia chiaro 🙂

    2. Guarda che non è colpa sua se i giornalisti, non avendo altri argomenti, gli fanno sempre la solita domanda, ogni qualvolta che lo incontrano. Se a te, tutti i giorni, ti fanno la stessa identica domanda sullo stesso argomento, cosa faresti? Per logica, risponderesti allo stesso modo…

  4. Certo che è sua la decisione e certo che la Nba è il massimo nella carriera di un cestista ma, visto che ormai in quella lega non è più ritenuto un crack ed ha già guadagnato una barcata di milioni, se volesse rientrare nella sua squadra di gioventù e fare felici noi tifosi adesso era il momento. Probabilmente come scelta di vita non si vede + in Italia. Resterà lì a lungo. Mi girano gli zebedei ma devo rispettare la sua scelta di vita. Peccato.

    1. Non devi essere un crack per giocare le finali comunque, ci sta che lui pensi di poterle giocare anche se non da protagonista.

  5. Non sono d’accordo con chi pensa che Gallinari non abbia altre risposte che quella che dà.
    Secondo me lui dovrebbe dimostrarsi molto più umile, dare meno per scontato che la dirigenza sia lì ad aspettarlo a braccia aperte.
    Dovrebbe dire, secondo me: “Milano è una grande squadra, con obiettivi sempre più importanti, con la voglia di primeggiare in Europa, e sta dimostrando di riuscirci. Se davvero fosse interessata a me, come dite voi, ne sarei felice. Bisogna vedere però se una squadra che lotta per il trono d’Europa avrà bisogno del Gallinari che sarò quando avrò finito la mia esperienza NBA”.

    Così dovrebbe parlare, invece di dire “perora no, poi vediamo” come se pendessimo dalle sue labbra.
    Perché il suo desiderio è chiaro, e in questo rispetto le sue parole: finché ne ha resta in NBA.
    E quando non ne avrà, perché mai dovrebbe interessarci?
    Si sieda in prima fila accanto a Gamba e gli faremo ogni volta il meritato tributo.

    1. Quando dice “la testa dice una cosa ma poi bisogna vedere se il corpo c’è” però sta dicendo quello che dici tu. Non gli ho mai sentito dire “Finito con l’NBA torno sicuro a Milano perché (esagero) sono un lusso anche fra 3 anni”. E non credo neanche che un giocatore, durante la fase della carriera in cui sta attivamente sempre cercando un rinnovo o un nuovo contratto, possa dire “Eeeeeh, vedremo, già adesso sono un po’ così, chissà fra 3 anni”. E comunque i contratti si firmano in due, starà all’Olimpia dire “Grazie ma in queste condizioni non ci conviene”, se anche Gallinari si presentasse fisicamente male ma convinto di poter ancora giocare ad alto livello.

  6. Tra qualche anno, semma il Gallo dovesse essere ingaggiato dalla nostra società per finire la carriera dove l’ha iniziata, ci sarà un suicidio di massa tra noi tifosi, non io che sono un pro Gallo 😂

  7. Poche parole : chiedergli
    Belinelli lo ha fatto e tu,no,perché??
    RIPETO,GALLINARI = VITTORIO

    1. Evidentemente Belinelli non aveva offerte dal mondo NBA, altrimenti anche lui sarebbe rimasto li.

    2. 1) Belinelli ha vinto un titolo, non avrebbe potuto dire che rimaneva là per cercare quell’obiettivo
      2) Secondo te Belinelli aveva offerte ricchissime?

  8. Non c’è nulla da fare: basta che ci sia un articolo che menzioni Gallinari e ogni volta e dico ogni volta, si scatena una canea di commenti in cui si parla sempre delle medesime cose….Rob de mat

  9. Vi ricordo che tale Bob McAdoo è venuto a Milano a 34 anni. Giusto quelli del Gallo.
    BOB MCADOO!!!!!!! Ho reso??.
    Ripeto probabilmente è una decisione di vita che va oltre la fase attuale di giocatore.
    Buon per lui.

  10. Veloce commento dagli USA, siccome l’NBA la vivo qui quotidianamente (per lavoro e per divertimento). Danilo ha vantaggi notevoli al momento nel restare in USA come “role player” per teams con bassa probabilità di vincere ma in mercati rispettabili, dove i compensi rimangono alti per quello che il giocatore offre. Non penso che nessun “contender” (top 4 tra East e West) abbia interesse a aggiungere anzianità e quel tipo di skill/profilo in un giocatore con ha infortuni di battaglia atavici (che alla lunga escono ) e generalmente appesantito. Pero’ capisco che voglia esplorare, e spazi nelle second units possono aprirsi inaspettatamente. Se rimane a Atlanta facile che si faccia ancora un paio di anni a alto livello, ben pagato ma con basse opportunità’ di championship. E facile tra l’altro che arrivi logorato ai 36-37 e con poco da dire in una Euroleague che migliora anno dopo anno (atleticamente, tatticamente, e organizzativamente). Ogni scelta porta le sua conseguenze, penso che la finestra per un rientro a Milano era un paio di anni fa, a meno che l’Olimpia non lo porti dentro come sesto uomo a minutaggio controllato (e salario ridotto per tenere opzioni di punta aperte su altri)….ma i professionisti valuteranno il tutto quando sarà’ tempo

  11. Nessun giocatore sano di mente tornerebbe a giocare in Italia finché in NBA lo pagano 10-15 milioni di dollari l’anno e ha la soddisfazione di arrivare ai play off. Mi sembra la sua una risposta diplomatica e onesta alla solita domanda.

Comments are closed.

Next Post

Malcolm Delaney: Così il Forum diventa il miglior fattore campo d'Europa

Anche Malcolm Delaney piacevolmente impressionato dal grande entusiasmo del Forum di ieri sera
Malcolm Delaney Parigi

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: