La Gazzetta: Un risultato da accogliere con soddisfazione

Paolo Bartezzaghi firma sulla Gazzetta l’analisi di Efes-Olimpia di ieri. Il titolo è: «Orgoglio e rimpianti, Datome e Hines due giganti»

Paolo Bartezzaghi firma su La Gazzetta dello Sport l’analisi di Efes vs Olimpia Milano di ieri sera. Il titolo è: «Orgoglio e rimpianti, Datome e Hines due giganti».

La serie è finita com’era prevedibile nel risultato ma non nelle modalità. Quando dopo gara-1 si è infortunato Nicolò Melli e dopo la seconda partita Sergio Rodriguez e Malcolm Delaney, sarebbe stato presuntuoso prevedere che Milano se la giocasse con l’Efes campione uscente sia in gara-3 sia in gara-4. 

Invece, dopo aver perso martedì scorso negli ultimi minuti, anche nella quarta partita l’Olimpia si è arresa solo nel finale. La sua grande forza, qui a Istanbul, è stata proprio non mollare mai, recuperare più volte svantaggi oltre i 10 punti e giocare contro tutto. L’uscita ai quarti di Eurolega è un risultato che va accolto con soddisfazione. 

Uno degli obiettivi stagionali era confermarsi ai playoff ed è stato raggiunto chiudendo la stagione regolare al terzo posto, migliorando il quarto di un anno fa. Perdere con l’Efes, nelle condizioni in cui si è trovata la squadra diEttore Messina, ci sta.

4 thoughts on “La Gazzetta: Un risultato da accogliere con soddisfazione

  1. Guardiamo il lato positivo: quest’anno, in un eventuale finale di LBA contro Bologna, non arriveremo stanchi dalle F4 e saranno loro a doversi preoccupare maggiormente . 😉💪🏽

  2. I playoff Lba sono a mio avviso già falsati in partenza. Bologna ha lucrato sulla guerra in Ucraina assicurandosi due colpi da novanta che mai e poi mai avrebbe potuto assicurarsi (e su cui l’Olimpia non ha potuto competere perché in EL il mercato era già chiuso). Sono circostanze eccezionali e bravi e “fortunati” sono stati i bolognesi a cogliere l’imprevedibile occasione, ma forse andrebbe fatta una riflessione per evitare che possano accadere queste disparità. Il mercato dovrebbe avere regole uguali per tutti, a prescindere dalle coppe a cui si partecipa.

    1. Se per questo, anche l’EL è stata falsata proprio per i motivi che tu citi a favore di Bologna. Con le russe in gioco, alcune squadre (naturalmente non noi) non si sarebbero qualificate ai play-off, e noi difficilmente avremmo incrociato l’Efes.

Comments are closed.

Next Post

Massimo Pisa: Muoiono così i campioni antichi. Dando il 110%, facendo a spallate col destino

Massimo Pisa firma su Repubblica-Milano l’analisi di Efes vs Olimpia Milano nell’articolo «Per l’Armani l’Europa si ferma a Istanbul»
Massimo Pisa

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: