Messina: Poco intelligenti nel finale, ora non dobbiamo deprimerci

Le parole del coach biancorosso in sala stampa, dopo la sconfitta in gara 3 dei playoff europei ad Istanbul

Così Ettore Messina ha commentato la sconfitta in gara 3 dei playoff sul campo dell’Efes: “Prendo in prestito una frase che ha usato il mio collega Ergin Ataman dopo Gara 2. Come loro allora, noi stasera non abbiamo giocato in modo intelligente negli ultimi tre minuti di partita, quando abbiamo coronato una grande rimonta e messo la testa avanti“.

Tanti applausi, comunque alla squadra: “L’impegno è stato fenomenale, mi sono congratulato con i ragazzi per quello che hanno fatto, Rodriguez ha giocato più minuti di quelli che avrebbe dovuto e ci ha aiutato tanto. Certo non è stato il Chacho di Gara 2 ma la sua è stata una prestazione di grande coraggio. Ora spero che la caviglia non peggiori e possa ripetersi in Gara 4“.

Datome? “Ho provato ma non era in condizione. L’unica cose che è mancata sono state le percentuali. Purtroppo abbiamo costruito tanto ma sbagliato tanti tiri aperti. Peccato. La serie è quella che è ma ci riproveremo ancora con quello che abbiamo”.

Il pensiero va a giovedì: “Spero solo che la squadra non si deprima. Non c’è motivo di farlo, ma qualche volta succede quando fai come diceva il Professor Nikolic ovvero riempi il secchio di latte e alla fine con un calcio versi tutto“.

3 thoughts on “Messina: Poco intelligenti nel finale, ora non dobbiamo deprimerci

  1. Peccato, peccato, peccato!!! siamo stati sempre in partita, risalendo due volte dal meno 12 con indomita volontà, abbiamo tenuto alla grande a rimbalzo (24 Efes – 33 Olimpia), abbiamo messo la testa davanti nel 4Q ma probabilmente la fatica fatta e le scarse rotazioni ci hanno tolto lucidità sul più bello. Questa SQUADRA merita solo applausi e sono sicuro ci riproverà giovedì sera. Menzione d’onore stasera per Grant, ottimo su ambo i lati del campo e per Tarczewski che ha lottato positivamente a rimbalzo come poche altre volte.
    Testa a giovedì, noi ci crediamo, Forza Olimpia

  2. Hines, Chacho, Datome (sperando giochi) sono troppi esperti e campioni per deprimersi. Devono trascinare gli altri e giocare giovedì con leggerezza. Qualche tripla in più entrerà. Importante la cabeza nei momenti chiave

  3. Messina, a proposito del latte versato, potrebbe avere ragione, come a dire che l’occasione giusta era gara 3……

Comments are closed.

Next Post

Momo Jaiteh porta la Virtus alle porte di EuroLeague: Ulm rimontato e battuto

Con un parziale di 8-0 nel finale Momo Jaiteh trascina la Virtus al successo su Ulm. E’ semifinale per la squadra di Sergio Scariolo
Momo Jaiteh Virtus Ulm

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: