Sandro Gamba: Olimpia oggi meno consistente, ondivaga e meno attenta in difesa

Sandro Gamba firma su Repubblica-Milano l’editoriale Tiro Libero dal titolo: «Ora l’Armani trovi l’assetto definitivo»

Sandro Gamba firma su Repubblica-Milano l’editoriale Tiro Libero dal titolo: «Ora l’Armani trovi l’assetto definitivo». Ecco alcuni passaggi.

Un paio di consigli mi sento di darli all’Armani. Devo dire la verità: dopo averla vista dal vivo la scorsa settimana in coppa, la sconfitta di Sassari non mi ha sorpreso nemmeno un po’. Le ultime esibizioni parlano di una squadra meno consistente, di un rendimento un po’ ondivago che alterna grandi serate a cali drastici. 

Sta calando l’attenzione nella difesa sul lato debole, e i tiratori delle squadre avversarie ne stanno approfittando. E l’aumento delle palle perse, soprattutto nei finali di partita, è una spia che si accende e non è mai positiva. 

L’Olimpia non ha super-eroi ma di certo sette-otto giocatori di altissimo livello, è completa in tutti i settori, il gioco c’è ma è il momento di trovare un assetto definitivo, infortuni permettendo. 

Il duello in campionato con la Virtus Bologna si annuncia stellare e devo dire che le V nere stanno cambiando faccia da quando è arrivato Daniel Hackett, giocatore che a me è sempre piaciuto da morire fin da quando lo vedevamo al Forum con la canotta di Milano: difende, compete, crea sempre qualcosa anche quando fa casino e in attacco è cresciuto tantissimo. 

La Virtus, oggi, è la squadra più in forma e ha un livello di talento per contendere davvero lo scudetto all’Armani. Che resta favorita. Ma è ora di dimostrarlo.

10 thoughts on “Sandro Gamba: Olimpia oggi meno consistente, ondivaga e meno attenta in difesa

  1. In una ipotetica finale-scudetto, purtroppo, la favorita è la Virtus, non scherziamo

    1. La favorita è chi si presenta a quell’appuntamento in condizioni migliori, si vedrà quindi in quel momento, inutile fare troppe previsioni ora.

      1. No no, già adesso si può dire che il nostro roster si è impoverito rispetto alla costruzione iniziale; il loro, che sono i campioni d’Italia, si è arricchito, stesso discorso vale per la competitività delle due squadre……quello che dico è fattuale, non è una sentenza, ma certo un pronostico con basi solide

      2. Il fatto è che ogni giorno spuntano novità tra infortuni, covid, doping e via dicendo, quindi se la finale si disputasse oggi sarebbe probabilmente sì favorita Bologna, tra due mesi vediamo in che condizione saranno le due squadre.

      3. No no, tra due mesi i favoriti, guardando i due roster a pieno regime, sono loro, non scherziamo

  2. Va bene sei più realista del Re ma in fondo chi se ne frega non si può sconfiggere il destino e mon si può prevedere tutto per me anche con un roster inferiore noi siamo l’Olimpia, noi siamo i migliori e se vinceranno loro ci sarà ancora un altro anno in cui batterli

    1. Su questo siamo d’accordo, il mio è un pronostico, non un auspicio ovviamente

  3. Da rivedere tutto a fine stagione. In primo luogo bisognerà che tutte e due si qualifichino per la finale, cosa non scontatissima.
    Una volta li, bisognerà vedere come ci si arriva. I due roster, con il 6+6, sembrano equilibrati. Io dico che noi abbiamo in più la difesa, come marchio di fabbrica.
    Se Milano, come probabile, dovesse arrivarci appannata, dopo le final four (o la delusione di non esserci andati!) farà fatica contro la Virtus che, dal canto suo, avrà nelle gambe una quindicina di gare in meno ma potrebbe avere sulle spalle e nella testa una delusione europea. Insomma: tutti si dovrà rivalutare al momento.
    Per ora, concentriamoci sull’Efes,!

Comments are closed.

Next Post

Olimpia Milano, l'emergenza aumenta: altri quattro positivi al Covid-19

Olimpia Milano comunica quattro nuovi casi di positività al Covid-19 emersi all’interno del Gruppo Squadra dopo quello di ieri
Olimpia Milano quattro positivi Covid-19

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: