Olimpia distratta e poco lucida: Brescia comanda e vince il big match

I biancorossi sono quasi sempre sotto nel punteggio, perdono tanti palloni e la coppia Della Valle-Mitrou Long li punisce

Si ferma a Brescia la striscia vincente dell’Olimpia Milano in campionato. La squadra di Messina è praticamente sempre sotto nel punteggio sul parquet della Germani (82-74), all’undicesima vittoria consecutiva in LBA, e non riesce mai a completare la rimonta, frustrata dalle tantissime palle perse e da percentuali ondivaghe dall’arco. Tanti meriti, ovviamente, alla squadra di Magro, con il trio Della Valle, Mitrou-Long e Petrucelli in primo piano, per una formazione apparsa con una maggiore carica agonistica. In serata, l’AX è stata raggiunta dalla Virtus in vetta.

Brescia vs Olimpia Milano | La partita

Messina punta sulla squadra ‘titolare’, con tutti i big presenti, però è costretto a chiamare un rapidissimo timeout, per un avvio soft dei biancorossi. La ‘pausa’ sveglia l’AX ed arriva un parziale, dal 6-0 al 12-15, firmato dalla tripla di Rodriguez e dalle buone giocate vicino a canestro. I padroni di casa trovano però il primo canestro pesante con Gabriel e prendono fiducia al tiro, mentre Milano è quasi solo Chacho e tante forzature. Moore è caldo dall’arco, Petrucelli scatenato sui due lati del campo ed arriva un parziale di 14-3, con cui la Germani prende il primo vantaggio significativo (39-26 al 18’).

L’Olimpia sembra rientrata con un altro piglio, piazza un mini 4-0, ma non trova continuità in attacco e, soprattutto, fa errori non usuali in difesa. Mitrou-Long ne approfitta, mette 7 punti in 4 minuti, e Brescia scappa di nuovo (51-38 al 24’). Arriva un nuovo timeout di Messina e Milano si riavvicina, senza però abbattere il muro del -6, subito riallungato dall’ex Della Valle. Ed anche il successivo più convinto tentativo milanese viene respinto, con due canestri pesanti di Gabriel e Mitrou-Long, per lasciare la Germani a +10. Prima di nuove palle perse, con cui Brescia la chiude.

Brescia vs Olimpia Milano | Il tabellino

GERMANI BRESCIA-AX ARMANI EXCHANGE MILANO 82-74 (17-15, 41-31, 64-58)

Clicca qui per il tabellino del match

Olimpia Milano calendario | I prossimi appuntamenti

I biancorossi affronteranno il doppio turno di Eurolega nella prossima settimana: martedì (ore 20.05) sul parquet del Maccabi Tel Aviv e giovedì (ore 18.30) ad Istanbul contro l’Efes. Il prossimo appuntamento in campionato è il derby interno con Varese anticipato a sabato (ore 18.15).

15 thoughts on “Olimpia distratta e poco lucida: Brescia comanda e vince il big match

  1. Qui lo dico e lo sottioscrivo
    con questo arbitraggio noi non vinceremo mai il campionato Perrucci è come Andreotti
    vendicativo e l’ha giurata a Messina e Milano

  2. Dispiace molto che l’Olimpia ci abbia provato e non ci sia riuscita.
    Milano è una squadra che ormai se ci prova riesce, e invece stavolta è andata male. Dispiace.

    La seconda nota che voglio fare è quell’inquadratura di Messina nei primi minuti del terzo quarto che si tocca la fronte come se avesse mal di testa, poi passa le mani sugli occhi come a togliere via la fatica.
    Ecco, a me pare che molte delle energie partano dall’allenatore, ancora di più se è uno del calibro del nostro, e stasera lui non c’era e non c’è stata la squadra che ha giocato distratta e deconcentrata, anche troppo, senza riuscire a riprendersi.
    Anche verso la fine del quarto quarto Messina ha ripetuto quel gesto di stanchezza.

    Tutto qui.
    Ok Brescia ha poi trovato tanti protagonisti in gran forma, ma Milano è mancata su troppe cose: le conclusioni facili, i tiri liberi, le percentuali dall’arco, le palle perse, la confusione nei momenti chiave.

    1. Sono molto d’accordo e non è la prima volta che succede.
      Stanco l’allenatore, la squadra gli va dietro.

      Io credo che in Italia dovrebbe cominciare a mollare la panchina al Poz e fare un passo indietro. Sembra molto ragionevole, no?
      Ma se non lo stanno facendo, un motivo ci sarà.
      Che ne pensate?

      1. Ciao Tom, penso che Messina abbia ancora tanta voglia di allenare, tanta voglia di portare questa squadra, che è la sua, a vincere l’EL, sarebbe un traguardo meraviglioso per noi, e veramente definitivo per lui – presi da zero e portati in cima.
        Ha avuto una giornata storta, capita anche a lui, ha fatto un errore, perché quando porti i migliori in una settimana come questa che viene e non vinci hai sbagliato.

        P:S: A conferma di quanto ho notato io, nelle interviste dice anche lui che abbiamo reagito di nervi più che di qualità. (“Inizio con poca qualità e reazione più di nervi? “Sì, sono d’accordo”).

      2. Personalmente ho un’altra teoria, pur ammettendo che ciò che avete scritto è la realtà ritengo la mancanza di energia più addebitabile ad un superlavoro in palestra male equilibrato. Tante volte accade che dopo allenamenti intensi si perda di elasticità e velocità. Quasi tutti sono sembrati rigidi e non riuscivano a tenere il passo con i loro tre esterni che si sono veloci ma non come è sembrato questa sera. Siamo noi ad aver rallentato e di questo il coach ne ha compreso immediatamente la portata del problema e per questo era disperato. Spero la fatica venga assorbita nelle prossime 48 ore e l’elasticità torni nelle menti e nei muscoli dei nostri eroi prima di Telaviv.

    2. Ho avuto la stessa impressione anch’io vedendo Messina con le mani sulla faccia, perché di solito sta sempre incazzereccio specie quando l’Olimpia è sotto. Concordo su quanto dici, in campo abbiamo dei campioni, almeno la maggior parte, ma l’energia in campo spesso proviene dal coach. Forse stare una settimana senza partite ha addormentato pure lui.

      Brescia ha azzeccato tutto e merita la vittoria, ma l’Olimpia ha sbagliato tutto, persino i tiri liberi. Speriamo si ripigli in tempo per il doppio turno settimanale di Eurolega, perché un Olimpia così mediocre in attacco non l’ho mai vista in tutta la stagione calcolando che in campo avevamo la creme de la creme. Speriamo si ripigli pure Messina ma non ne dubito.

      1. Preciso che la mia idea era di dare al Poz le chiavi della panchina in LBA.

        In EL il nostro condottiero è Messina, punto di forza fondamentale!

      2. Penso possa accadere per 2/3 partite non penso che il PoBe sia disposto ad abdicare per ora

  3. Brescia ha vinto con merito ma l’Olimpia ha perso con demerito. Miccia spenta, brutte percentuali, difesa addormentata sui tiri da tre. Forse con l’abitudine a giocare ogni tre giorni, stare senza impegni per una settimana intera ha rotto il ritmo.

  4. Sconfitta abbastanza preventibaile, loro in formissima. Avrei fatto riposare i senatori. Amen. Speriamo in un aiuto di Venezia e pensiamo all’EL

  5. Chissene se Venezia non ci “aiuta”. Arrivare primi non conta granché. Piuttosto è gravino che si sia perso con tutti i titolari in campo.
    Ora testa alla coppa

  6. Brescia ha dimostrato di esser un ottima squadra; e se contro le ottime squadre tiri malissimo(da 2, da 3 e ai liberi) e in più regali palle perse da mani nei capelli, vincere diventa un miracolo. E i miracoli accadono raramente, oggi no.

  7. Sconfitta imprevedibile direi, visto che abbiamo schierato la squadra”titolare”. Forse è vero che, come ho letto più sopra, l’inaspettato periodo di riposo ha condotto ad un maggior lavoro atletico in palestra, che ha sempre le sue ripercussioni negative a breve sul gioco, ma anche positive a medio termine sul gioco. Certo è che questo è il primo momento importante della stagione, bel quale dobbiamo raccogliere i frutti di quanto abbiam ben seminato sino ad ora.
    Perdere la vetta della classifica in lba non è certo un dramma, mentre potrebbe diventarlo perdere il fattore campo nei playoff di EL, specie se a vantaggio di squadre turche o greche, ovvero quelle squadre contro cui giocare in trasferta ha certamente il suo peso. Testa dunque al doppio turno. Poi penseremo al campionato che sta tirando fuori i propri valori e nel quale, in ogni caso, siamo li a giocarcela.
    Forza Olimpia!

  8. A me l’Olimpia è sembrata una squadra che avesse lavorato duro per caricare benzina nell’unica settimana che ne precede tre con con tre (😜😜😜) partite ogni sette giorni. Arrivavamo SEMPRE e TUTTI secondi su tutti i palloni 50&50 cosa che non succede spesso e SPESSO corti al tiro.
    Nel “tiro a segno” qual’è diventato il basket, se fai 8 su 27 da tre vinci solo contro squadre di B silver, non contro Brescia.
    E poi resto sempre così e cosá quando vedo che, a due minuti dalla fine, una squadra tira 22 liberi e l’altra 7. Chiaro che se poi, oltretutto, quei pochi che tiri li sbagli…..
    Cmq la matematica non è un opinione.
    Giochi male= perdi.
    Semplice.
    Brescia ha giocato bene e ha meritato, capita un pomeriggio di scarsa mira.
    Pensiamo a Tel Aviv.

Comments are closed.

Next Post

Brescia vs Olimpia Milano | Il tabellino del pomeriggio bresciano

Il tabellino della sfida tra Germani Brescia ed Olimpia Milano, sfida valida per il ventitreesimo turno di LBA

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: