L’Italia si riscatta contro l’Islanda, ancora un ottimo Biligha

Gli azzurri superano l’Islanda, dopo la brutta sconfitta di giovedì. Altra partita di grande sostanza del lungo biancorosso

L’Italia riscatta la sconfitta di giovedì scorso e supera l’Islanda (95-87), rimettendosi così in piena corsa per la qualificazione ai Mondiali 2023. Gli azzurri non si fanno sorprendere dai meno quotati avversari e spaccano la partita a cavallo dell’intervallo lungo, quando scappano a +16 con le giocate di Della Valle, Mannion e Michele Vitali.

Ancora un’ottima prova di Paul Biligha: il giocatore biancorosso è importante difensivamente nel limitare il totem avversario Hlinason e chiude con 6 punti e 5 rimbalzi in quasi 27 minuti in campo. Davide Alviti gioca poco meno di 8 minuti, con 4 punti e 1 assist.

10 thoughts on “L’Italia si riscatta contro l’Islanda, ancora un ottimo Biligha

  1. Forse è però il caso di smetterla con il considerare l’Islanda una squadretta. Ci ha dato molto fastidio anche in passato ma tutti abbiamo un po’ la memoria corta. Sempre contro l’Islanda, l’Italia, allenata dal nostro coach attuale Messina, vinse di 7 punti all’Europeo del 2015. Era una Nazionale al completo, quella con Bargnani, Belinelli, Gallinari, Datome, mica questa fatta con quello che rimane dopo i forfait di Datome e Belinelli, e le rinunce di Gallinari, Melli, Fontecchio, Polonara e Ricci. Ripassarsi un po’ di storia potrebbe aiutare.

    1. Nel qual caso trovo cmq clamoroso che uno stato di 300000 (trecentomila!!) abitanti produca un movimento in grado di da fastidio ad uno stato come l’Italia che consta 200 volte i suoi abitanti

      1. La Norvegia ha finito le Olimpiadi invernali al primo posto del medagliere di gran lunga. La Norvegia ha 5 milioni di abitanti. Il numero di abitanti non è decisivo, dovremmo semmai mettere in dubbio la forza del movimento, che in Italia ha tutta un’altra storia.

  2. Sulla Norvegia ci sarebbero molti discorsi da fare. Sciatori di fondo e biathleti norvegesi hanno il tasso di asmatici più alto nel mondo dello sport e per distacco. Hanno autorizzato le camere iperbariche che ad esempio in italia sono vietate (ma in molti paesi sono permesse). Sci di fondo e biathlon, da cui derivano la maggior parte di medaglie olimpiche dei norvegesi, sono in ombra di doping legalizzato quanto quello russo del recente passato. Se ti prescrivono medicine per l’asma senza che tu ne avverta i sintomi sei dopato perché tali farmaci alterano le prestazioni. Il fatto che la Norvegia abbia conseguito il record di ori olimpici vinti fa pensare bene dal punto di vista organizzativo e mailissimo dal punto di vista della salute degli atleti. La Tandrevold è stata fermata più volte per problemi cardiaci e ai Giochi l’hanno portata via in barella dalla linea del traguardo. Quindi prima di prendere a esempio la Norvegia e il suo rapporto cittadini/atleti di punta ci andrei con le molle. Piuttosto c’è da dire che da sempre in Italia il basket è uno sport di nicchia e dunque non c’è da stupirsi se la forza del movimento è quella che è.

  3. Che movimento può avere una nazione che conta un numero di abitanti inferiore di 200(duecento!!)volte il nostro e in cui non penso che il basket assuma il ruolo di sport nazionale . Capisco il tuo discorso, ma l’obiezione non è accolta, continuo a trovare la cosa sorprendente

    1. Non sorprenderti, qui il massimo esponente della FIP è Petrucci.

      1. Magari il prof di liceo che si occupa della federazione islandese do basket è più lungimirante, e più attento e preparato sulle dinamiche sociali meno impegnato nell’agone.politico e in sostanza si occupa di più del basket islandese che di promuovere la propria immagine.

Comments are closed.

Next Post

Olimpia Milano-Unics e il futuro di EuroLeague: oggi l'addio alle squadre russe?

Olimpia Milano vs Unics è fissata per domani, ma tutto passa per la nuova riunione odierna ai massimi livelli di EuroLeague
Olimpia Milano Eurolega

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: