EuroLeague Round#26 | Il Barcellona le suona ancora il Real. Milano sempre più terza

Si chiude il ventiseiesimo round di EuroLeague, e per Olimpia Milano si tornerà a parlare di EuroLeague solo il 24 febbraio

Si chiude il ventiseiesimo round di EuroLeague, e per Olimpia Milano si tornerà a parlare di EuroLeague solo il 24 febbraio, peraltro con il big match del Pireo. Rinviata Fenerbahce-Bayern Monaco.

Davanti il Barcellona domina il Real e lo aggancia in vetta, dietro i biancorossi hanno tre vittorie di vantaggio sul terzo posto, mentre Efes e Bayern, oggi prime escluse dai playoff, hanno ben cinque sconfitte in più.

Di fatto un turno favorevole, con il ko dello Zenit a Berlino, e i rallentamenti di Unics e Cska.

OLYMPIACOS-ANADOLU EFES 87-85

La decide Kostas Sloukas sulla sirena. Una tripla di Larkin a 45’’ pare premiare i turchi, poi Dorsey e la bomba dell’ex Fener premiano i greci. 23 per Sloukas con 6 assist, 19 per Dorsey in casa greca, nell’Efes 14 di Pleiss, 12 per Micic con 13 rimbalzi ma 1/7 da 3, Larkin 11 con 2/8 dal campo.

ALBA BERLINO-ZENIT 76-67

Lo Zenit non scende in campo nella ripresa e cade in Germania. 15 di Maodo Lo con 4 assist, nello Zenit 8 con 4711 per Loyd, 18 per Baron, 18 per Kuzminskas.

MONACO-ZALGIRIS KAUNAS 82-83

Una giocata di Lekavicius a 16’’ dalla sirena regala allo Zalgiris il primo successo esterno della stagione. Nel Monaco 18 di Mike James ma con 7/18 dal campo, 18 per Bacon, solo 2’ per Andjusic. Nello Zalgiris 14 di Milaknis, 15 di Giffey, 13 di Lauvergne.

MACCABI TEL AVIV-CSKA MOSCA 84-75

Cska mai in partita, 49-28 il parziale dopo 20’. Per Wilbekin sono 23 con 5/8 da 3, 14 per Ante Zizic con 5 rimbalzi, 12+6 nel confronto con Milutinov. 17 per Iffe Lundberg, 9 per Hackett con 7 assist e 3/4 da 3. Out Clyburn e Shengelia.

UNICS KAZAN-STELLA ROSSA 77-84

La Stella Rossa esce nel quarto quarto. Serata da urlo per Marco Spissu, massimo in carriera in EuroLeague di punti, 17, e valutazione 18, con 5/6 da 3 e 6 assist. 18 per Mario Hezonja con 9 rimbalzi, 13 per John Brown con 6 rimbalzi. La Stella Rossa vince con i 20 di Nikola Kalinic, 19 per Nate Wolters e 10 per Mitrovic.

ASVEL-PANATHINAIKOS 63-76

Un Panathinaikos autoritario passa a Lione. Francesi sempre ad inseguire senza un Okobo cui affidarsi. Ne risente Chris Jones, 10 punti e 7 assist ma anche 4/11 dal campo, 17 invece per Dylan Osetkowski con 4/4 da 3, 10 per David Lighty. Nel Pana serata da 18 punti (7/18 al tiro) con 5 rimbalzi e 4 assist per Nemanja Nedovic, 15 per Georgios Papagiannis con 10 rimbalzi, 19 per Okaro White. 

REAL MADRID-BARCELLONA 68-86

Il Barcellona controlla il Clasico dalla palla a due e aggancia in vetta alla classifica il Real Madrid. 28-8 il dato del primo quarto. Il Real ha il merito di giocare un secondo tempo orgoglioso, ma con Llull manca le giocate della speranza sul -13. Il 2/22 da 3 è condanna. Real che ha solo Tavares in doppia cifra con 25 punti, 0/6 da 3 per Llull, 0/3 per Causeur e l’ex Hanga. Barcellona che vince il terzo Clasico stagionale su 4, 20 per Laprovittola con 5/5 da 3 e 7 rimbalzi, 13 per Exum e 10 per Kuric.

CLASSIFICA

Real Madrid, Barcellona 20-5

Olimpia 17-7

Olympiacos, Zenit 14-9

Cska 14-10

Unics 13-11

Fenerbahce 12-10

—— sbarramento playoff

Efes, Bayern 12-12

Monaco 12-13

Maccabi 11-12

Stella Rossa 9-14

Asvel 9-16

Alba 8-16

Baskonia 7-17

Panathinaikos 6-17

Zalgiris 4-19

PROSSIMO TURNO

24 febbraio Efes-Maccabi, Bayern-Cska, Zalgiris-Real, Baskonia-Unics, Olympiacos-Olimpia, Asvel-Alba

25 febbraio Zenit-Barcellona, Panathinaikos-Stella Rossa, Monaco-Fenerbahce

3 thoughts on “EuroLeague Round#26 | Il Barcellona le suona ancora il Real. Milano sempre più terza

  1. 3W di vantaggio, sul 4° posto ma, sia Olympiacos che Zenit, hanno disputato una partita in meno. Molto importanti invece, sono le 3W nette, sul 6° posto,( CSKA ) avendo poi, il confronto diretto, nettamente a favore, è come se fossero 4W, di vantaggio.

  2. La prossima coi i greci è partita difficilissima. Dovesse venire fuori una w, sarebbe davvero un passo avanti decisivo verso uno dei primi quattro posti. Lavoro davvero importante per risultati davvero strepitosi.
    Barcellona ieri devastante ma con tre triple a segno in più Madrid poteva davvero riaprire la gara. Io restto dell’idea che il Real sia sempre la favorita.

  3. Periodo di appannamento preoccupante para los de Laso.
    La panchina lunga non ha pagato, e alcune scelte del coach non mi sono piaciute, ma è opinione da tifoso neutrale, naturalmente Pablo Laso conosce le situazioni e comunque stasera ha meritato il Barća. A loro volta i catalani con Exum hanno aggiunto un elemento importante a un reparto già fortissimo.

Comments are closed.

Next Post

Olimpia, è fuga per i playoff. Ma il calendario si fa più duro

L'Eurolega si ferma per le coppe nazionali: è il momento giusto per fare un punto della situazione, prima della volata finale
Olimpia Milano post Stella Rossa

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: