Olimpia Milano, programmazione e rapidità: ma qual è oggi il suo livello in EuroLeague?

Alessandro Maggi 25

Il mercato di Olimpia Milano è ormai chiuso da inizio luglio, una volontà di Ettore Messina e Christos Stavropoulos dalla scorsa estate

Il mercato di Olimpia Milano è ormai chiuso da inizio luglio, una volontà di Ettore Messina e Christos Stavropoulos dalla scorsa estate e che certamente rappresenta ad oggi un bel vantaggio per i biancorossi. Forse il massimo vantaggio, perchè figlio di programmazione e di scelte chiare e precise.

Andiamo a vedere dove si collocano oggi i biancorossi nella corsa per il prossimo titolo continentale.

Non saremo noi a produrre EuroLeague Rankings reale, e allora abbiamo creato cinque livelli, dove il primo “AA”, è il top, e il livello D l’ultimo.

LIVELLO AA Anadolu Efes, Cska, Barcellona

Davanti a tutti Anadolu Efes e Cska, con i turchi che hanno messo a roster un colpo interessante come il giovane Petrusev, centro già molto produttivo nei due scrimmage con Olimpia Milano. E’ lui il sostituto di Sanli Sertac, passato al Barcellona.

Poi il Cska. I moscoviti hanno messo le mani sull’esterno di primissima fascia che inseguivano dall’addio di Mike James. Alexey Shved, tornato a Mosca, può essere ancora il miglior giocatore della lega, ma dovrà calarsi in un sistema che comunque non disdegna le prime donne.

Con la certezza Clyburn, e la crescita di Toko Shengelia, ovviamente il miglior acquisto potrebbe essere il recupero a pieni giri di Nikola Milutinov, anche se il fisico del centro serbo traballa da molto tempo.

I blaugrana hanno aggiunto il centro Sertac, quel che mancava, e il play Laprovittola dal Real Madrid. E’ vero. E alla fine è arrivato anche Hayes a sostenere ancora di più il reparto lunghi.

C’è tuttavia un punto di domanda: Bolmaro ha scelto la NBA, e il suo posto è di Rokas Jokubaitis. Una bella scommessa.

LIVELLO A Olimpia Milano, Real Madrid

Ecco l’Olimpia Milano allora. Ettore Messina ha servito uno dei colpi più pesanti sul mercato europeo, Nicolò Melli, ma è anche intervenuto dove serviva. Rispetto a Roll e Micov (quest’ultimo praticamente ai suoi livelli solo a Colonia) sono arrivati due atleti come Grant e Hall, che elevano non poco la fase di “regia”, un problema l’anno scorso visti i tanti infortuni di Malcolm Delaney.

Rispetto all’attaccante Kevin Punter, Troy Daniels è più figlio del gioco di squadra, ma ecco che tre registi e mezzo (c’è anche Hall) potrebbero creare un sistema offensivo più efficente. Con i centimetri e la durezza di Mitoglou, e Nicolò Melli, il reparto lunghi è di un altro mondo rispetto ad un anno fa, e il sistema difensivo potrebbe essere il migliore della competizione.

Laso dovrà fare di necessità virtù in un roster caotico come un anno fa.

Certamente Heurtel, Hanga e Yabusele portano minuti e sostanza, ma con le vicende di Llull e Carroll ancora da chiarire, la prima opzione offensiva va a Williams-Goss, che in EuroLeague fallì al Pireo prima di rilanciarsi in EuroCup con Kuban. 

Sarà all’altezza? Resta un sostanziale punto di forza: la coppia Tavares-Poirier è il massimo a livello di centri in Europa. La Supercopa è stato un bell’indicatore.

LIVELLO B Fenerbahce, Maccabi Tel Aviv, Zenit

Roster da far tremare i polsi, comunque, a conferma di un mercato non di altissimo livello, anzi, ma con dirigenze colme di idee e voglia di lasciare il segno.

Il Fenerbahe, come Milano, si è mosso d’anticipo: Henry e Polonara rappresentano inserimenti di valore, per quanto da un Baskonia che non ha centrato la post-season l’anno passato.

Lo Zenit è sostanza, eccome. Perso Pangos sono arrivati Frankamp e Napier in regia, ma con Loyd a prendersi i punti in guardia al fianco del cecchino Baron. Resta poi la struttura tremendamente fisica tra ali e centri con i vari Ponitka, Poythress e Gudaitis cui si aggiunge Mickey. Occhio alla classe di Kuzminskas.

Infine il Maccabi, cui manca probabilmente un nome da affiancare a Wilbekin in regia. Nomi come quelli di Nunnally, Williams, Zizic e Reynolds fanno tremare, ma manca una sostanziale dimensione difensiva. In panchina, però, c’è Sfairopoulos…

LIVELLO C Bayern Monaco, Zalgiris, Unics, Baskonia, Olympiacos

Per Baskonia, Olympiacos e Unics il livello resta alto. Soprattutto i greci hanno un gruppo composito e pieno di armi, con la stella Kostas Sloukas chiamata ad un rilancio dopo la deludente stagione passata.

Piace sempre il Baskonia, che ha sostituito Henry con Baldwin, Dragic con Marinkovic e Polonara con Fontecchio e Costello. Stuzzicante l’ultima firma di Nnoko.

Quindi l’Unics, che con Brown-Hezonja scala posizioni, non dimenticando la buona coppia sotto canestro Jekiri-Morgan.

Da non dimenticare lo Zalgiris, che ha perso tanto ma ha aggiunto l’esperienza di Kalnietis e Strelnieks, e il Bayern Monaco, che ha  lasciato per strada pezzi importanti, ma ha un coach in grado sempre di stupire e un Dedovic in cerca di rivincite. Occhio alla firma di Deshaun Thomas dopo la stagione “di riposo” in Giappone.

LIVELLO D Alba, Monaco, Asvel, Stella Rossa, Panathinaikos

Ultimo livello, differenziato e complicato. Alba, Monaco e Asvel non possono che partire di rincorsa, con i monegaschi che cercheranno nel nome della fisicità di seguire l’esempio dei connazionali.

La Stella Rossa ha fatto un colpo importante come Nikola Kalinic, ha un super allenatore come Radonjic, ma il roster è ancora “per aria”, mentre il Panathinaikos ha perso Hezonja e Mitoglou. Troppo…

Tornando all’Alba, il rinnovo di Maodo Lo, e l’accordo in arrivo con Jaleen Smith cambiano molto nella valutazione. Squadra in crescita, in attesa ancora di capire chi sarà l’allenatore.

25 thoughts on “Olimpia Milano, programmazione e rapidità: ma qual è oggi il suo livello in EuroLeague?

  1. Certo che il confronto tra i centri del Real e quelli dell’Olimpia è impietoso. 2 centri degni a Madrid, 1 centro (Hines) e un quarto a Milano. Imho non è possibile per una squadra che voglia ripetere le FF restare con Tarczewski, sapendo già da inizio mercato che la posizione da migliorare era quella del buon Tarcisio. (purtroppo il contratto è pesante ed è necessario tenere conto del budget). Se la squadra resta così io non vedo l’Olimpia di lvello A col Real. Per me il livello realistico è il B, perché c’è l’incognita dell’amalgama e della resa dei peraltro ottimi arrivi, una quasi rifondazione tra uscite ed entrate. Pure il Bayern Monaco meriterebbe il livello B.

  2. Buon pezzo da me condiviso in toto e se andrà in porto un’altro acquisto sarà AA anche per noi

    1. Giudizio su Milano secondo me molto influenzato dall’ultimo ottimo risultato.
      Ma , a parte che è cambiata mezza squadra, lo scorso anno ci sono state una sequenza di eventi favorevoli (non dico fortunosi, sarebbe ingiusto) che difficilmente si ripeteranno. L olimpia dello scorso anno per me non era da final 4, in un anno “normale”

  3. Le mie 8, per la post – season :
    1 Barcellona 2 Real Madrid 3 Cska 4 Efes 5 Milano 6 Fenerbahce 7 Zenit 8 Maccabi.

    1. 1 BARCELLONA 2 CSKA 3 REAL MADRID 4 EFES 5 ZENIT 6 FENERBACHE 7 BASKONIA 8 MACCABI 9 OLIMPIA

  4. Veramente ottimistico collocare Milano un gradino sotto l’eccellenza dopo aver perso 2 pazzi da novanta, certo sostituiti, ma con quale risultato sul campo, è appunto atteso dalla prova dei fatti; delle problematiche allo spot 5 già sappiamo, poi aggiungo, parere personale le incognite a livello di competitività che riguardano lo spot 1, laddove ad un Delaney del quale conosciamo pregi e difetti, si accompagnerà un Rodriguez reduce da un pessimo finale di stagione che sta confermando in queste (per lui) difficili Olimpiadi che lo vedono arrancante piuttosto che arrembante.

    Insomma, nulla di buono all’orizzonte; profeta di sventura, direte voi? No, semplicemente lettura critica dell’esistente, vedremo…….

  5. Ho come l’impressione che il tuo pessimismo nasca più da fatti personali a me sconosciuti e che non desidero conoscere, che per fatti oggettivi come sostieni. Mito e Mwlli sono due addizzioni eccellenti e i crediti degli altri cinque sono comunque sostanziosi. El chacho potrebbe essere solo stanco dopo una stagione così impegnativa? E Delaney ha giocato buona parte della scorsa stagione sul dolore. Certo può ancora andare tutto storto ma perché dovrebbe? Per il lungo mancante ti rimando ai due innesti di inizio mie riflessioni.

    1. Stai sul pezzo e ricordati, nel caso, a tempo debito, queste mie riflessioni, piuttosto che psicanalizzare il prossimo lasciando intendere: ” tutto nasce da un tuo vissuto personale di patimento e sofferenza etc etc etc etc……..bullshit!

      Non sottovalutate la problematica allo spot 1: la Virtus ci ha devastato da quelle parti e come la nazionale ha dimostrato ci vuol ben altro che Melli nel pitturato, quindi basta Dinos per non essere travolti dai lunghi di EL? wait and see

    2. Non psicoanalizzo nessuno scusa se hai avuto questa impressione. Solo ipotesi per un m pessimismo pere ingiustificato. A proposito alcuni di voi parlano negativamente di Melli in questa Olimpiade a me invece sta sembrando eccezionale come gestisce la difesa per me è stata la chiave delle vittorie della nazionale a partire dalla partita di Belgrado e per tutte e tre le gare disputate a Tokyo. Magari martedì contro i francesi non riusciremo a fare il miracolo ma fi qui la dignità delle prestazioni passa per la difesa comandata da Melli

  6. Baskonia e Oly si sono rinforzate, il Real ha due centri potenzialmente devastanti. Molti dei nostri per la novità o l’età ormai elevata sono vere incognite. Certo che sui 3e 4 siamo forti ma in 1 e 5 paghiamo dazio a molti. Sarà lotta dura per le F8, vediamo.

  7. Sinceramente io non saprei dove collocare la nostra squadra a livello europeo perché a parte Melli tutti i nuovi arrivi sono delle incognite e quelli più rappresentativi come Hines e Rodriguez hanno un anno in più senza contare che bisogna verificare le condizioni fisiche di Datome che non reggerebbe un’altra stagione da 90 o più partite.

  8. Penso che il sistema di gioco di Messina cambierà abbastanza quest’anno. Con Mito e Melli c’è più tonnellaggio, quindi si dovrebbe patire meno nelle situazioni che ben sappiamo. Per quanto riguarda le guardie bisognerà aspettare. Io non sono certo un fan sfegatato del coach ma ho quasi l’impressione che si speri in un novello Mack…ditemi se sbaglio, nel caso scusatemi

  9. La classifica potenziale di oggi Au eurodevotion.com la trovo più ragionata e meno emotiva di questa. Parere personale

  10. Credo anch’io che il settimo posto ad oggi sua realistico; poi il campo smentirà alcune previsioni come al solito, ma l’exploit della scorsa stagione sarà quasi impossibile da ripetere senza una coppia di 5 di alto livello ( speriamo che Kaleb alzi il rendimento) e magari in 1 più fresco degli attuali.

  11. Efes sicuramente fortissimo ma avrà gli stimoli giusti per ripetersi?
    La squadra di Trinchieri mi sembra un po’ indebolita. Metterei Fener e Zenith un po’ più su.
    Milano? Difficile giudicare, troppe incognite sui nuovi. In guardia abbiamo perso uno come Punter che segnava molto ma probabilmente abbiamo un po’ più di cervello, in guardia.
    Sullo spot di 5 ribadisco quanto già affermato in precedenza: Melli e Mito ci danno una fisicità differente ed una maggiore pericolosità sul perimetro, che potrebbe far aprire le difese avversarie. Certo, non sono cinque di ruolo ma hanno più fisico della coppia Brooks-Leday. Quindi si preannuncia un gioco un po’ diverso quest’anno. Anche se, a ben vedere, non è che lo scorso anno mandavamo poi così spesso i nostri lunghi a giocare vicino al ferro. Scelta o obbligo? Poco importa: è così e stop. Vedremo come va. Non credo siamo immediatamente sotto le più forti ma ci giocheremo i play off.

    1. Ovvio che l’anno scorso non mandavamo poi così spesso i nostri lunghi a giocare vicino al ferro perché avevamo solo Hines come centro…

      1. Veramente non capisci un cazzo di basket… ma le guardavi le partite dell’Olimpia o vedevi solo quelle del tuo amorino MJ?

    2. @Di.Me. tu nel commento fai riferimento al ruolo 5 che vuol dire centro e che Melli e Mitoglou possono dare una mano ai nostri centri per cui il discorso era sui centri se poi vuoi girare il discorso sui lunghi non è che cambia molto. Se rinneghi quanto hai sostenuto è un tuo problema non mio..

  12. @Tom Io ho giocato ironicamente sulla frase di @Di.me per sottolineare la mancanza di un centro ma come solito tuo a certe cose proprio non riesci ad arrivare, purtroppo è un tuo limite. La prossima volta magari ti farò un disegnino così magari lo potrai capire anche tu e non uscirà la tua demenzialitá 😂😂😂

  13. Difficile al momento fare previsioni, azzardo un’Olimpia nelle F8 ma per le F4 servirà un buon accoppiamento e del sano culo. Sulla carta il trio Barca Real Efes è favorito, il CSKA è forte ma Shved rompe gli equilibri (un po’ come Mike James) e non sempre è facile giocare coi “mangiapalloni”. La perdita di Pangos sarà pesantissima per lo Zenit

  14. Confermo e non ripeto quanto scritto il 1 agosto. Abbiamo una squadra duttile che affronta gli avversari adattandosi a ciascuno di loro. Convinto vedremo del buon basket attendo fiducioso gli eventi

  15. E’ sicuramente presto per esprimere un parere ma se dovessi scommettere 2 cents per le final four non le scommetterei sull’Olimpia.
    Tarcoso nonostante qualcuno lo speri non imparerà a giocare quest’anno e fargli un contratto triennale è stato criminale,
    sui 3 nuovi arrivati non voglio esprimere giudizi ma, dovessi farlo ora direi che nessuno vale il giocatore che va a rimpiazzare, sicuramente Punter o Shields si era visto subito di che pasta erano fatti.
    Non sono contento del mercato, poi se i 3 e tarcoso dovessero stupire piangerei dalla commozione.

  16. @Stefano Si guarda, si spera anche di prendercelo nel s….e. Ma come vi vengono in mente certe cazz…e…. Si può essere critici senza essere necessariamente cretini. A guardare questo sito l’inverso è più difficile.

Comments are closed.

Next Post

Mercato EuroLeague: In attesa di Thomas e James, i roster aggiornati

Mentre Monaco e Zenit paiono sulle tracce di Mike James, e il Cska starebbe addirittura sondando Isaiah Thomas, i roster aggiornati
Mercato EuroLeague

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: