Troy Daniels: L’eredità di Punter? Sono esperto, conta vincere

Troy Daniels protagonista della conferenza stampa di oggi presso lo Star Hotel di Piazza Fontana, a chiudere la settimana

Troy Daniels protagonista della conferenza stampa di oggi presso lo Star Hotel di Piazza Fontana, a chiudere la settimana di comunicazione Olimpia Milano.

SU OLIMPIA MILANO

«Ho parlato con Delaney prima di firmare, e anche ad un altro paio di ragazzi. Mi hanno raccontato di un gioco più fisico, ma credo sia solo una questione mentale. Il gioco è lo stesso, ho fiducia in me stesso».

SULL’EREDITA’ DI PUNTER

«Non sento nessuna pressione eccessiva, o superiore a quel che dovrebbe essere. Sono professionista da 9 anni, conta aiutare la squadra a vincere il più possibile».

SU ETTORE MESSINA

«E’ un allenatore che capisce i giocatori e il gioco del basket, per chi arriva dall’NBA è decisivo questo tipo di approccio. E’ un allenatore per cui puoi avere l’ambizione a giocare».

SUL SUO RUOLO

«Tutti sanno che sono un tiratore, ma cercherò di mostrare di essere qualcosa in più, oltre che un uomo squadra»

SULL’ANNO DI STOP

«Un anno è tanto tempo, è vero, ho cercato di rimanere in forma, ma chiaramente mi è mancato il cinque contro cinque. Ho solo bisogno di un paio di settimane, e come detto il gioco del basket è sempre lo stesso».

Next Post

Jerian Grant: Il p&r è mio punto di forza, Messina partirà da questo

Jerian Grant protagonista della conferenza stampa di oggi presso lo Star Hotel di Piazza Fontana, a chiudere la settimana di Olimpia Milano
Jerian Grant

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: