Walter De Raffaele: Il desiderio di Tonut era comprensibile, ma sarà protagonista con noi

Walter De Raffaele, coach di Umana Reyer Venezia, in una lunga intervista concessa a Vincenzo Di Schiavi su La Gazzetta dello Sport

Walter De Raffaele, coach di Umana Reyer Venezia, in una lunga intervista concessa a Vincenzo Di Schiavi su La Gazzetta dello Sport. Ecco alcune sue dichiarazioni chiave.

SU STEFANO TONUT CHE VOLEVA L’EUROLEAGUE

«Il desiderio di Stefano è umanamente comprensibile come quello del club che ha giustamente cercato di allestire la squadra più forte possibile, non privandosi dell’mvp dell’ultimo campionato. È folle pensare che averlo oppure no sia la stessa cosa. Con Stefano ho un rapporto molto stretto, lo conosco: è un ragazzo d’oro, un professionista, e ha orgoglio. Sono certo che giocherà una stagione da protagonista».

SU VIRTUS E OLIMPIA

«Hanno una dimensione comune. Lo scudetto ha dato a Bologna una grande autostima».

SU MESSINA E POZZECCO

«Caratteri diversi, anche se io conosco soprattutto Gianmarco. Non riesco ad esprimere un giudizio, ma è un binomio che mi incuriosisce non poco».

Next Post

Un semplice giudizio sul roster Olimpia Milano: Gigi Datome

Penultimo appuntamento con l'analisi del roster biancorosso: oggi è il turno di 'Gigione'

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: