Un semplice giudizio sul roster Olimpia Milano: Gigi Datome

Fabio Cavagnera 6

Penultimo appuntamento con l’analisi del roster biancorosso: oggi è il turno di ‘Gigione’

Proseguiamo nella nostra analisi del nuovo roster dell’Olimpia Milano, in attesa del raduno di domani e delle prime uscite, con lo scrimmage con Cantù di fine settimana. Oggi parliamo di uno dei veterani e leader dello spogliatoio: Gigi Datome.

Olimpia Milano roster | Cosa può dare Gigi Datome

Tiro da fuori – Un grande tiratore, come dimostrato anche la scorsa stagione in maglia biancorossa, fino a quando i problemi fisici l’hanno debilitato e portato fuori condizione.

Lettura del gioco – Una grande conoscenza del basket e la sua esperienza lo rendono molto prezioso anche nelle letture in campo.

Dentro e fuori dal campo – Non solamente un giocatore di grande livello sul parquet, ma anche fuori è sempre stato un ottimo uomo spogliatoio ed un esempio da seguire per i compagni.

Olimpia Milano roster | Le criticità per Gigi Datome

Infortuni – La scorsa stagione ha avuto parecchi problemi fisici, che ne hanno condizionato il rendimento, soprattutto nella parte finale. Speriamo l’estate di recupero possa averlo rimesso in piena forma.

Difesa – Da sempre non è il suo punto di forza, seppur in più di un’occasione riesce a sopperire anche grazie all’esperienza.

6 thoughts on “Un semplice giudizio sul roster Olimpia Milano: Gigi Datome

  1. Ma ha contratto anche per il prossimo anno? A me pare di sì. Qui più volte avete scritto di no…

  2. Gigi Datome è una gran persona e spero vivamente che torni ad esprimere sul campo il valore che gli è proprio

  3. Quest’anno GIGI sarà il nostro special one starà bene e si esprimerà a livelli che sono veramente i suoi
    Questo è più che un augurio Con questa squadra ho buone vibrazioni e se tutto funzionerà come deve avremo enormi soddisfazioni.Forza Olimpia

  4. Se il coach gli farà disputare 90 partite come ha fatto nella stagione appena conclusa difficilmente il suo rendimento sarà diverso.
    PS..è una buona notizia che il suo contratto sua biennale e non triennale così a fine anno si potrà valutare se rinnovarlo oppure no.

  5. Sono d’accordo con te. 90 partite sono troppe per chiunque anche a roster allargato, in particolare per gli ultratrentenni di qualità, Hynes, Chacho e Datome che contano un anno in più e nei momenti di difficoltà sono quelli che finiscono per tirare avanti la baracca. E pensare che Petrucci pretendeva che Datome andasse ai Giochi con un infortunio in corso (borsite), senza contare che Chacho oltre alle 90 partite si è sciroppato pure i Giochi e qualcuno ha osato dire….mi sembra di aver visto Rodriguez sottotono a Tokyo. Beh, penso che dopo quasi 100 partite sarebbe sottotono pure Goldrake.

    Vale l’esigenza di avere un roster non solo lungo ma di qualità media equilibrata, perché se hai Hynes ma in Eurolega lo appoggi/cambi solo con Tarcisio, a Kyle tocca fare il suo superbo lavoro e anche un 30% di quello di Kaleb. E se hai Cinciarini capitano non giocatore e Moretti con la borsa di studio Olimpia per laurearsi senza giocare ecco che il roster è lungo solo di fatto. (per fortuna quest’ultimo problema si è risolto).

    Sul contratto di Datome, anch’io avevo letto tre anni al suo arrivo l’anno scorso, ma forse era un 2+1, o solo un biennale, vai a saperlo.

    Speriamo che quest’anno, rientrato dall’infortunio e centellinato, Gigi riesca a rendere al massimo.

Comments are closed.

Next Post

Mercato LBA: Pesaro e Trento annunciano i lunghi, ecco tutti i roster

Dopo gli annunci di ieri in casa Pesaro e Trento, il mercato LBA è ormai prossimo alla chiusura. Ecco gli ultimi aggiornamenti

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: