Un semplice giudizio sul roster Olimpia Milano: Kyle Hines

Fabio Cavagnera 24

Tra due giorni inizia la preparazione per i biancorossi, noi proseguiamo la nostra analisi del roster con un grande veterano e leader

Proseguiamo nella nostra analisi del nuovo roster dell’Olimpia Milano, in attesa del raduno e delle prime uscite, previste entrambe per la prossima settimana. Oggi parliamo di uno dei veterani e leader dello spogliatoio: Kyle Hines.

Olimpia Milano roster | Cosa può dare Kyle Hines

Esperienza e mentalità vincente – Difficile dire qualcosa di nuovo su un giocatore conosciuto da tutti, innanzitutto per la sua grande esperienza ad altissimo livello e per la mentalità vincente, come dimostrato anche nel primo anno a Milano.

Difesa – Si è confermato uno dei migliori difensori del continente, nominato anche MVP difensivo del nostro campionato. Una certezza per Ettore Messina e per i compagni di squadra.

Sempre pronto – Fa sempre (quasi) la cosa giusta al momento giusto, in ogni momento della partita. E, soprattutto, quando arrivano i momenti decisivi, senza mai forzare nulla.

Olimpia Milano roster | Le criticità per Kyle Hines

Stanchezza – Un po’ come buona parte del resto della squadra, è arrivato con il fiatone nel finale della scorsa stagione ed il suo rendimento in finale scudetto non è stato all’altezza del resto dell’annata. Questa stagione avrà un anno in più e dovrà, presumibilmente, essere ancora più dosato.

Tiri liberi – Se vogliamo proprio trovare un difetto, le percentuali ai liberi non sono eccellenti. Il 65% in carriera in Eurolega, pur non essendo certo terribile, non lo mette tra i migliori giocatori in questo fondamentale.

24 thoughts on “Un semplice giudizio sul roster Olimpia Milano: Kyle Hines

  1. Penso che per lui avere due 4 non undersize come Melli e Dinos sarà molto utile …

    1. Veramente per lui era più utile avere un vero centro al suo fianco…

      1. Come no. Guardati i roster degli ultimi due CSKA con cui ha vinto la EL prima di parlare a caso

      2. Il Cska Mosca vincitrice dell’ Eurolega 2015/2016 nello spot di centro oltre a Hines aveva Korobkov, Lazarev, Kravcov e Freeland.
        Il Cska Mosca vincitrice dell’ Eurolega 2018/2019 nello spot di centro oltre a Hines aveva Othello Hunter.
        Come vedi se c’è qualcuno cge che parla a caso senza sapere solo per il gusto di contraddirmi quello sei proprio tu…

      3. E poi basta vedere la stagione appena conclusa dove era solo a combattere contro i centri avversari. Ma tu chissà quali partite vedevi…

  2. Di quei 4 e quello che hanno dato quella stagione….. Tieniti tarci.
    Hunter è un centro undersized

    1. Quelli che ho nominato sono tutti centri di ruolo compreso Hunter anche se undersized. Ormai non sai più dove aggrapparti…

  3. Sommessamente, mi permetto, al di là di chi avesse al suo fianco e di chi avrà quest’anno, vi chiedo: quanti anni aveva Hines nel 2015? E nel 2018? E quest’anno quanti anni avrà? Ecco, forse è da questo “piccolo” particolare che si può capire che sarà una storia diversa, e non ho detto migliore o peggiore, ma diversa

    1. Bravo @Fab, hai colto un altro aspetto importante ma evidentemente per qualcuno l’età di Hines è sempre la stessa pur di avallare qualsiasi scelta o decisione della società..

    2. Ciao fab, io giudicando la stagione scorsa non lo vedo messo male. Per sgravarlo non può essere utile solo un buon cambio, ma anche qualcuno che lo faccia faticare meno in aiuto e RB e i due acquisti sanno fare proprio questo. Tarcisio in ogni caso resta e dei minuti ben fatti può darli, come anche Ricci, permettendo a Melli di essere il cambio in 5 nei momenti veri in cui Hines non può esserci.
      Per cui che ci sia stato un lavoro sul mercato per aiutarlo è evidente.
      E questo genere di rotazioni che io immagino, non si discostano da altre stagioni in cui Hines ha persino vinto la EL.
      In più a differenza di quelle stagioni noi sognamo di cogliere una nuova occasione di giocarci la EL, quei CSKA giocavano dichiaratamente per vincerla.
      Per cui fatte le proporzioni abbiamo tutte le carte in regola per una bella stagione in cui speriamo di stupire ancora.
      Se volessimo puntare dichiaratamente a vincere e a essere favoriti nei pronostici non credo Armani fatichi a mettere sul piatto altri soldi, ma mi pare che voglia provarci per altre vie. E x fortuna dico anche.

      1. Infatti secondo me non hai visto la finale di LBA e ti sei fermato alle Final Four di Eurolega altrimenti avresti sicuramente notato che è arrivato spompato alla finale di campionato contro Bologna proprio perché non aveva alternative valide nel suo ruolo e Melli e Mitoglou per quanto possono aiutarlo non sono centri puri. Poi certo si può provare a vincere per altre vie perché quelle del Signore sono infinite..

      2. Mettila in caciara allora.

        Le finali forse non le hai viste tu, visto che erano tutti così scarichi non faceva certo differenza hines con gli altri.
        Puoi dirmi gestione mentale disastrosa con giocatori sazi x il raggiungimento delle F4 e posso star con te, che lui fosse stanco x mancanza del cambio quando tutti sono tracollati è tendenzioso.

        Cosa vuol dire centro di ruolo? Se Melli ci gioca e rende non va bene perché su Wikipedia c’è scritto Ag? Sistemi con centri non puri e che vincano ci sono.

        Quanto alle altre vie per vincere era riferito alla mia ultima considerazione sui soldi in più. Ha scelto una gestione manageriale e non da mecenate stile Moratti per cui il budget viene rispettato e il resto va messo con lo scouting e la crescita del gruppo.

      3. Hines era più scarico degli altri visto che per tutta la stagione europea non aveva un cambio alla sua altezza e più volte ha giocato anche in LBA proprio per tutto ciò. Non sono arrivati sazi dalle Final Four ma semplicemente non ne avevano più perché il nostro coach ha fatto giocare per tutta la stagione tra LBA e Eurolega sempre i soliti noti.
        Vedremo a giugno 2022 se la via per vincere di cui parli si sarà dimostrata azzeccata oppure no…

  4. State mettendo in discussione le qualità di sir Hines? Andiamo bene! A 35 anni è ancora in grado di fare cose che pivot trentenni con 15 cm in più si sognano la notte di fare. Con Melli e Mito non ci sarà più tanta trippa per gatti. E basta con il vostro tifo che fa schifo. Sta per iniziare una stagione favolosa.

    1. Nessuno sta discutendo il valore di Hines ma purtroppo per noi l’età avanza anche per lui ma d’altronde tu non sai cogliere il significato dei commenti. È bello il tuo di tifo visto che riesci a godere anche dopo una scoppola come quella subita con Bologna..

    2. Sarà un colpo di caldo, non puoi scambiare una riflessione con una provocazione o forse ti sei svegliato male travisando il concetto espresso, leggiti il post di @marcolimpia che ha ben capito lo spirito di quello che ho detto, invece di scrivere cagate

    3. Ne’ caldo ne’ cagate il primo assunto è stato con i due 4 nuovi tutto cambia e i problemi si possono risolvere e non c’è nessun bisogno di evidenziare l’età di un signore del parquet è il vostro atteggiamento insultante a farmi reagire insultante per la squadra, l’allenatore e lo staff tutto da parte di chi pretende di sapere tutto

  5. Io penso che al posto del buon Tarcisio servirebbe un centro decente che quando prende palla non va nel panico. Perché con le sue prestazioni deludenti ovviamente ad essere spremuto è Hines. Invece ci troviamo un centro fantastico ma con un anno in più e un centro che l’Olimpia ha sbagliato a firmare 2+1 (errore manageriale), perché già l’anno scorso si sapeva che non è capace di giocare a basket. Olimpia ha provato ha rescindere con Tarcisio senza esito, ed ora l’americano sa che la società non lo vuole e l’Olimpia sa che lui vuole restare non voluto, per cui i rapporti vanno incrinandosi anche con tutta la buona volontà. Poi c’è Biligha ma tanto in Eurolega Messina non lo schiera.

    Penso che in una peggiore posizione nel reparto centri l’Olimpia non poteva mettersi, ha aggiunto un po’ di lunghi nelle vicinanze, Melli, Mitoglu e Ricci, ma sono un palliativo.

    E la situazione già si sapeva l’anno scorso, quando sono stati presi come rappezzi anche Evans (Eurolega) e Woichekosky (LBA). Invece di spendere soldi a stagione in corso (anche quesst’anno) forse conveniva prendere comunque un centro decente.

    Anche perché l’anno scorso Le Day e Punter risolvevano molto col tiro da tre, quest’anno ci sono delle incognite per cui servirebbe un centro e punto. Ovviamente imho e nel rispetto della società che supporta la squadra facendoci divertire, perché io non metto money nè stilo il budget.

    1. Come quasi sempre analisi lucida e concreta con la quale non posso essere che d’accordo con te ma purtroppo qualcuno ciò non vuole capirlo e non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire..

Comments are closed.

Next Post

Olimpia Milano Preseason: il calendario nel dettaglio

inque impegni prima di giocare la Supercoppa fanno parte del programma della preseason che porterà l’Olimpia alla Supercoppa di Bologna
Olimpia Milano preseason

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: