Nicolò Melli risponde a Paolo Condò: Non toccate Gallinari

Nicolò Melli difende Danilo Gallinari e risponde a Paolo Condò, che scende in campo per parlare di Italbasket

Nicolò Melli difende Danilo Gallinari e risponde a Paolo Condò, che scende in campo per parlare di Italbasket.

«Brutti, sporchi e cattivi. Grazie a nome di una generazione perduta, Nicolò Melli (ma adesso dovete riconnettere il Gallo, mica ci si accontenta dei quarti)».

Netta la risposta del capitano di Italbasket, per quanto rispettosa: «Grazie Paolo Condò, ma non toccate il Gallo che per spirito di sacrificio e per come è entrato nel gruppo è da esempio per tutti. Andiamo oltre le statistiche e godiamoci questo risultato».

5 thoughts on “Nicolò Melli risponde a Paolo Condò: Non toccate Gallinari

  1. Lo dice anche Scsriolo sul corriere di oggi, gli italiani hanno il vizio di sottovalutarsi E aggiungo io non sanno riconoscere l’impegno quando lo vedono. Come bene spiega lupo in altro post la prestazione del Gallo ha avuto altro freni

    1. Gallinari è il miglior giocatore italiano, catapultato a Tokyo praticamente senza sosta e riposo dopo le semifinali NBA dove ha indubbiamente brillato. Ha carisma ed è un giocatore necessario alla nazionale, anche se sembra non produrre obbliga comunque ogni allenatore avversario a fare il necessario in difesa per limitarlo spesso con raddoppi liberando così un nostro secondo tiratore. Non è un salvatore della patria (non ne abbiamo bisogno), Danilo è un serio professionista che gioca in nazionale in un appuntamento importante anche se ha dei problemi fisici evidenti e da tutto il suo supporto al team anche se deve alzare gli asciugamani per incoraggiare i compagni. Melli ha fatto benissimo a difenderlo perchè sa cosa vuol dire giocare in NBA e quanto si spende fisicamente: sarebbe bello vederli insieme fra un paio d’anni in canotta Olimpia. Ora comunque godiamoci questi splendidi ragazzi in maglietta azzurra che ci stupiranno ancora.

      1. Se devo stare a quello che ho visto contro la Nigeria quasi tutti i giochi su Gallinari(con o senza raddoppi) si sono risolti con la vittoria della difesa perchè tutti sanno che la palla finirà a lui e quando ci finisce, magari male, non ho visto costui fare buoni tiri o servire assist al presunto esterno libero, però se a voi piace come sta giocando il Gallo, l’intensità che ci sta mettendo e se per voi è utile godetevelo, io lo preferisco in panca o al posto di e non con Melli

      2. D’accordissimo con te @SkipThoren58 su tutto ma proprio tutto e aggiungo solo che non si gioca per tanti anni per puro caso o per fortuna in NBA se non si è veramente forti perché li non ti regalano nulla. Basta vedere gli esempi di Datome e dello stesso Melli che sono rientrati in Europa dopo solo due anni oltreoceano..

  2. Gallinari: per me, da sempre, sopravvalutato. Buon giocatore, per carità, ma non un fenomeno. il mio è un giudizio assolutamente da chi capisce pico di basket.
    Poi che Abass avrebbe potuto fare meglio, è tutto da dimostrare….

Comments are closed.

Next Post

Fenerbahce, ufficiale il triennale a Sale Djordjevic

Ufficiale. Sale Djordjevic è il nuovo allenatore del Fenerbahce. Il coach serbo prende il posto di Igor Kokoskov
Fenerbahce Djordjevic

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: