Buongiorno Olimpia | Ha ragione Baraldi, lunedì si blocchi il campionato

Ha ragione Luca Baraldi quando dice che, con il 25% di affluenza, si potrebbe anche evitare di iniziare il campionato

Ha ragione Luca Baraldi quando dice che, con il 25% di affluenza, si potrebbe anche evitare di iniziare il campionato.

Ovviamente è una missione impossibile, con le coppe europee che ripartirebbero a prescindere dalle percentuali nostrane, ma dopo una stagione interrotta, e un’altra vissuta senza pubblico, il 25% è dato insostenibile. 

Un anno fa, parlare di stop, era irresponsabile e fuori luogo, per un mondo che doveva ripartire e dare messaggi di speranza. Ma ora è il mondo a dover dare segnali allo sport. Dovrebbe essere la politica italiana a produrre speranze per il basket.

Così non è. E allora, se lo sport non frega a nessuno nelle stanze del potere, si fermi. Lunedì, le società di LBA, dicano basta.

3 thoughts on “Buongiorno Olimpia | Ha ragione Baraldi, lunedì si blocchi il campionato

  1. Questa volta non posso che essere d’accordo con Baraldi. O si riparte con l’ingresso ai possessori del Green Pass o si blocchi il campionato!

  2. Come sempre Baraldi parla e non ne azzecca una. Mai. Il problema è questo e mettetevelo bene in testa: col Green Pass ti infetti ugualmente e poi diventi contagioso ugualmente. Partire al 25% non vieta di andare a modificare la capienza se si vede che le cose procedono bene. Al momento o si è indovini o ipotizzare come andranno le cose a settembre e ottobre è follia. Domanda per il dottor Baraldi e i suoi fans, dopo ovvi ringraziamenti al dottor Zanetti: quanti spettatori ci sono a vedere il basket a Tokyo? ZERO. Facciamo così, il dottor Baraldi nel suo capannone in fiera può far entrare il 100% di zero. E sempre grazie al dottor Zanetti.

    1. Chi ha fatto il vaccino certo che può essere contagiato ma nel caso in cui lo fosse sarebbe in modo lieve e non grave come chi non ha fatto il vaccino. Anche a me Baraldi mi sta sulle palle però se sostiene cose giuste non gli si può andare contro per partito preso. Il problema del pubblico riguarda principalmente le squadre più deboli economicamente non certo Milano Bologna sponda Virtus Sassari o Venezia che fortunatamente hanno società solide alle spalle ma le altre 12 che potrebbero sparire. A quel punto caro Michele che facciamo un campionato nazionale a 4 squadre? Bisogna salvaguardare il basket nel suo insieme e non pensare solo a noi stessi perché purtroppo il basket non è il calcio. Il Green Pass è un compromesso idoneo per andare avanti nella vita come nello sport che ci piace di più. Poi che ad alcuni tifosi non frega nulla del campionato perché lo vedono come un paliativo poiché l’unica competizione che interessa è l’Eurolega è un altro discorso.

Comments are closed.

Next Post

Melli guida l’Italia: esordio da applausi, Germania ko

Un grande secondo tempo di Nicolò Melli e le ottime giocate di Riccardo Moraschini sono la chiave per la vittoria dell’Italia sulla Germania
Melli Italia

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: