Zach LeDay chiude lo zainetto e lascia l’Olimpia Milano

Alessandro Maggi 46

Zach LeDay esce dal contratto con Olimpia Milano. La notizia è stata appena riferita da Sportando. Lo zainetto se ne va

Olimpia Milano esce dal contratto con Zach LeDay. La notizia è stata appena riferita da Sportando. Si chiude dopo una sola stagione l’avventura dello “zainetto” al Mediolanum Forum d’Assago.

Una notizia nell’aria da alcuni giorni, ma tenuta ben celata dai protagonisti principali, è infine emersa oggi fragorosamente: Zach LeDay e Olimpia Milano sfruttano l’uscita dal contratto che aveva scadenza definitiva il 30 giugno 2022.

Per l’ala USA una stagione straordinaria in biancorosso, con 14.6 punti e 5.9 rimbalzi di media in LBA (per molti mvp virtuale della stagione), 10 punti e 4.6 rimbalzi in EuroLeague. 

Ma alla fine è arrivato il divorzio: secondo fonti di ROM questo aprirebbe alla conferma nel roster di Kaleb Tarczewski e al sempre più prossimo arrivo di Nicolò Melli.

46 thoughts on “Zach LeDay chiude lo zainetto e lascia l’Olimpia Milano

    1. Zach Leday e l’Olimpia si separano: qual’è il senso che non capisci? Mah..

  1. Ma come diavolo è successo?
    Era uno dei punti forti della squadra, un perno attorno al quale costruire il presente ed il futuro….
    È successo qualcosa? C’è dietro la nba?

    Sono basito…

  2. Questa volta sono sconcertato.
    Ho gia’ scritto, i migliori dopo la loro annata migliore se ne’ vanno, prima davamo la colpa a Proli, ora a chi la diamo.
    Spero che la Societa’ faccia chiarezza, ci vuole coraggio a far andar via’ 2 giocatori come LeDay e Punter, non penso che il problema nel caso di Zack siano i soldi….
    Sono incazzatissimo, Zack e’ stato per tanti una sorpresa a questo livello, per me no, gia’ da quando giocava in Grecia era un possibile top-player.
    Micov per eta’, Punter per l’ ingaggio e LeDay per cosa, per aver ciccato le finals??’

  3. E tra pochi giorni anche Shavon ci lascerà direzione Okc…. Allucinante…

  4. Proli aveva le sue colpe ma , lo dico da anni , Armani & c. Ci hanno sempre capito poco di basket

    Però adesso il Presidente è Messina, uno di basket quindi…..

    Ripeto perdita grave. Punter non ha rinnovato per soldi ma qui è la Società che è uscita dal contratto, vediamo

  5. Maggi spiega chi ha lasciato chi è un’iniziativa della società? O il bravo ragazzo ha ricevuto un’offerta che non può rifiutare? Inspiegabile. Poi cos’è sta cosa che Shields sarebbe sulla via di OKC?

    1. Mi spiego, la clausola di rescissione è stata utilizzata dalla società. Leday è stato l’MVP morale della scorsa stagione.Lo abbiamo rilasciato perché ce lo ha chiesto lui? C’è di mezzo la NBA? Cosa sta realmente succedendo. La società deve spiegare

    2. Più che a Maggi queste domande le dovresti porre al Presidente Operativo…

  6. Leggo che Milano avrebbe pagato 150k per uscire dal contratto?? O sono impazziti o ci deve essere qualche ragione seria che spero ci venga spiegata !!

  7. No, Zach no.
    Non è possibile perdere in un colpo solo Zach e Micov (e Brooks e Roll).
    Sono in inguaribile romantico ma questo roster non andava smontato, cazzo.

  8. In più i 3 nuovi usa (do Daniela per fatto) sono tre scommesse

    Vabbè ragazzi, si tifa come e più di prima

    Ps: Se arrivano Melli e Ricci stavolta Messina gli italiani li fa giocare per forza (concedetemi la battuta)

    Ps2: Anche se rimanesse Tarczewski, io un altro 5 lo prenderei anche giovane e futuribile

  9. Questa proprio non se l’aspettava nessuno. Sono basito.

  10. Non è che possiamo giocare con 4 giocatori in ala forte ehhhh.

    1. Giusto ma secondo me il punto è un altro: che senso ha prendere Mitoglou per poi rilasciare Leday?

      1. Perchè Mitoglou è più duttile di Leday, è un 4 che può anche giocare da 5 e in nazionale gioca addirittura da 3.
        E in più prendi Melli, e Ricci (ed hai Datome che ti può giocare anche da 4).
        A quel punto Leday diventa “di troppo”.
        La società ha esercitato l’opzione di uscita dal contratto che aveva al termine di questa prima stagione. Spiace, tantissimo, ma una logica alla base dell’operazione in realtà c’è eccome.

      2. La duttilità è un ottima qualità però non è che tutti la debbano avere e a ogni modo è importante avere anche un 4 puro come Leday. Per me la coppia migliore sarebbe stata quella con Melli / Leday perché anche Melli è duttile potendo giocare anche da 5 e nella casella 3 siano abbastanza coperti anche senza Mitoglou. Come sempre sarà il campo a stabilire se tale scelta sarà un boom o un flop.

  11. Qui ci vuole una bella conferenza stampa di Messina per chiarire “cose” e per schiarirci le idee a noi tifosi sperando una cosa: che a monte ci sia un progetto, ci sia una visione, insomma ci sia una chiarezza di intenti, che a noi per ora appare oscura. Increduli ieri per la grande vittoria e oggi per l’evolversi degli eventi: questo pazzo pazzo basket

    1. Domande legittime alle quali non credo che avremo risposta perché la chiarezza e la trasparenza non sono nel DNA di questa gestione.

    2. Caro Fab anche a me piacerebbe sapere i ragionamenti che hanno fatto per decidere chi tenere e chi no.
      Hai mai visto una società che durante la campagna acquisti ti svela il suo piano? Non ti sembra un suicidio?
      Hai mai visto una società che con “trasparenza” giustifica tutte le scelte?
      Che impatto avrebbe sui giocatori?

      La tua richiesta, anche se piacerebbe anche a me sapere, mi sembra un po ingenua.

      1. Consideriamo anche che non sempre il silenzio è una forma di difesa per la società. Con Mike James Messina e la società avevano tutte le carte per dire chiaro e tondo che stava mentendo ma sono stati zitti per mesi. Questa cosa non vale per LeDay nel modo più assoluto ma credo che su Punter anche il giocatore (e/o l’agente) abbia messo del suo nella vicenda.

      2. Beh, la mia richiesta di una conferenza stampa chiarificatrice non era una pretesa, ma un artifizio retorico per comunicare la mia perplessità su ciò che sta determinando il mercato Olimpia

    1. La cosa singolare è che se arrivasse Melli avremmo le ali forti in media più alte dei centri … 🤔

  12. fino ad ora le partenze,anche se dolorose,ci potevano stare. Anche se personalmente,vista la stagione, avrei cominciato dal 15(opinione puramente personale dettata da numeri e prestazioni) Ma onestamente LeDay era ed é impensabile!! soprattutto se fosse(dico fosse)una scelta societaria. Purtroppo dubito che ci verrá data una spiegazione a breve dalla Societá stessa.Non fanno della chiarezza la migliore arma. Se anche Shavon se ne andasse(o addirittura lo facessero andare)sarebbe ancora piú clamoroso.
    Anche se purtroppo dopo la notizia di oggi non mi stupirei piú di niente…

  13. Potrebbe anche darsi che la società abbia deciso di dare un’impronta più italiana al roster… spiegherebbe Ricci, Melli e Tonut … o per lo meno le voci che circolano …

  14. Sarei ben stupito da futuribili prospettive NBA sia per LeDay che per Shields: entrambi non ritengo possano sviluppare la loro carriera in patria

  15. Scelta incomprensibile e che non ci saremmo mai aspettati nei confronti di un giocatore che è stato un crack sia in LBA sia un Eurolega fino a diventare un beniamino di noi tifosi in un anno difficile. Un giocatore che si è dimostrato prima prima di tutto un professionista esemplare mai una parola fuori posto e poi un grandissimo giocatore. Ha fatto una strepitosa stagione anche se alla fine come tutti i suoi compagni era sulle gambe per una gestione non molta oculata da parte dello staff tecnico.
    Zach sei e rimarrai nel mio 💖

  16. E pensare che qualche giorno fa qualcuno sosteneva che questa gestione sarebbe stata diversa dalle precedenti, nel senso che avremmo cambiato solo le seconde linee a parte Punter e che lo zoccolo duro sarebbe rimasto intatto fino al punto di chiedere ad Alessandro di verificare quando è stato l’ultima volta che non avevamo cambiato il quintetto titolare. Ecco la risposta a chi crede sempre di sapere tutto.
    Ogni anno che si faccia bene o male la squadra viene smantellata, è stato così con Banchi, con Repesa, con Pianigiani e Messina non fa eccezione con l’aggravante rispetto ai suoi predecessori che è lui a decidere in qualità di Presidente Operativo mentre gli altri hanno subito il potere decisionale della società.

  17. Se l’anno prossimo non dovessimo vincere lo scudetto spero sia la società ad uscire dal contratto di Messina non esercitando l’opzione di rinnovo per gli altri 2 anni..

  18. Siamo tifosi. Milano esiste anche per noi. Ma non credo di dover pretendere spiegazioni dalla società.

    Davvero pensate chi i predecessori abbiano dovuto subire imposizioni dalla dirigenza? Credo che le uniche limitazioni poste ad un coach, nella costruzione di un roster, siano quelle di budget. I giocatori, in linea di massima, li sceglie il coach.

    Squadra rifondata? In effetti, è così. Dubito che Messina volesse liberarsi di Punter. Micov invece non dava garanzie di tenuta in una stagione lunga. A Roll probabilmente preferiva una combo, più capace in regia. Ecco dunque il ribaltone, con Datome e Shields da tre, Alviti nello stesso ruolo in lba. con l’innesto di Melli il tutto sembra avere un senso. Vedremo.

  19. Dopo un’annata di grandi soddisfazioni non capisco questa rifondazione quando bastava qualche ritocco. Via Punter ci può stare se ha firmato il contratto della vita per sfamare la famiglia, monetizzando la migliore stagione in carriera. Ma l’uscita di LeDay, giocatore performante e molto affidabile, una legge sui tiri liberi, buonissimo tiratore da tre punti e un cecchino dai due, mai me la sarei aspettata (e poi con scelta della società). Ora leggo pure qui sopra, non so con quale fondatezza, che sarebbe in procinto di andarsene pure il nostro giocatore sugli scudi “Shields”, mentre chi dovrebbe partire come Tarczewski per lasciar posto a un centro dominante non se ne vuole andare. A questo punto servono come minimo Melli, Tonut e un centro vero, con come gli Evans e Voicekowsky visti l’anno scorso accanto all’insufficiente Tarcisio. Ci fosse ancora Proli capirei, ma da Messina questa evoluzione di mercato non me la sarei aspettata. Sono basito. Lasciar andare lo “zainetto” è un errore. Speriamo che il presidente coach abbia le idee chiare, già prendere Pozzecco come secondo è una mossa che mi lascia perplesso.

  20. Melli ci stai antipatico prima di firmare il contratto. E poi costi e non segni.

  21. In generale preferisco la continuità per cui al di là delle valutazioni sul singolo giocatore avrei cercato di tenere e rafforzare il gruppo piuttosto che perderne la metà in cambio poi di scommesse tipo giocatori che vengono dalla Germania senza esperienza di EL. Anche perché l’anno prossimo la squadra andrà ulteriormente rinnovata per la scadenza di molti senatori.

  22. Paghiamo uno dei migliori giocatori del campionato, giovane, serio, benvoluto da tutti per andarsene. Prendi 150k e fila! In cambio arriva un altrettanto giovane e promettente giocatore (penso a Mitoglou) con le normali incognite di ambientamento. La risposta la sapremo tra un anno, ad oggi la strategia mi fa dire un grosso: boh??
    P.s. a proposito di benvoluti, arriva il capitano della V che ha appena detto di sentirsi la V nera sulla pelle. Se arriva Melli avevamo bisogno del virtussino? Valeva la pena di pagare LeDay per andarsene e poi prendere Ricci? Qualcosa non torna.

  23. Complimenti a tutti per le analisi fatte, più o meno mi trovate d’accordo

    Vediamo ,parlerà il campo

    Forza Olimpia

Comments are closed.

Next Post

Malcolm Delaney sull'addio di Zach LeDay: «Wtf»

Malcolm Delaney apprende da Sportando la decisione di Olimpia Milano di uscire dal contratto con Zach LeDay
Malcolm Delaney

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Olimpia Milano post Venezia
Vlado Micov: Sì, il Partizan mi ha cercato, ma non c’è ancora nulla di concreto

Vlado Micov ha commentato le voci che lo vorrebbero al Partizan dopo l’addio a Olimpia Milano: Posso dire che abbiamo...

Chiudi