Kevin Punter: Spero di restare a Milano. E ora il mio unico obiettivo è vincere a Colonia

Kevin Punter protagonista sul sito Eurohoops. Ecco le sue dichiarazioni al giornalista Bahadir Akgun in cui si parla anche di futuro

Kevin Punter protagonista sul sito Eurohoops. Ecco le sue dichiarazioni al giornalista Bahadir Akgun.

SULLA PRIMA FINAL FOUR A 28 ANNI

«E’ bello. Era un obiettivo in estate, per l’Olimpia Milano e per me. È un club storico e tornare a vincere in EuroLeague … è importante».

SUL PROGETTO ETTORE MESSINA

«È bello farne parte. E’ sempre stimolante quando fai parte di un processo di costruzione o quando stai cercando di raggiungere determinati obiettivi. È sempre un’ottima cosa. L’allenatore ha fatto un ottimo lavoro dal primo giorno. Da quando sono qui, stiamo cercando di costruire e mettere a punto le cose per avere successo. Ovviamente ha fatto un ottimo lavoro ottenendo il primato in classifica in Italia, arrivando alle Final Four con il fattore campo nei playoff. Abbiamo ottenuto tanto, pensando anche a Coppa Italia e Supercoppa… E la gente tende a dimenticare da quanto tempo stiamo insieme: nessuno ha iniziato prima di noi».

SUL NON AVERE TIFOSI A COLONIA

«Fa schifo amico. Non è come dovrebbe essere, ma ovviamente, in tempi come questo, è proprio quel che è. Vorrei che fossimo in grado di avere un numero minimo di tifosi. Con il vaccino, ho pensato fosse possibile, ma immagino di no. Fa un po ‘schifo. Hai uno dei palchi più grandi d’Europa, le Final Four di EuroLeague e non puoi avere tifosi. Non me lo sarei mai aspettato».

SUL SUO RUOLO

«Questo è ciò per cui ho lavorato. Se vedessi il mio lavoro in estate, non saresti sorpreso. Me l’aspettavo. Molte altre persone direbbero di no, ma me lo aspettavo e ho lavorato molto. Sono estremamente fiducioso, per me non è una sorpresa».

SUL SUO FUTURO

«Possibilmente. Lo spero almeno. Mi trovo bene qui con i miei compagni di squadra e tutto il resto. Sono decisamente a mio agio a giocare in Italia, con gli allenatori. È davvero bello».

SUL BARCELLONA

«Mi sento come se dovessimo concentrarci di più su di noi. Questa è la chiave per noi, per quello che abbiamo fatto tutto l’anno».

SULLA STAGIONE

«Ad essere sincero con te, se me lo chiedi personalmente, bisogna vincere tutto. Dobbiamo vincere l’EuroLeague. Non sto dicendo che se non ce lo facciamo è una stagione fallimentare. No, ma l’obiettivo numero uno è vincere l’EuroLeague. Questo è tutto ciò a cui penso, è tutto ciò per cui lavoriamo. È vincere l’EuroLeague».

SUL POSSIBILE FIORETTO

«No, non ci sto pensando. Magari qualcuno direbbe di rinunciare alla barbetta, ma ci ho pensato. Lo coltivo da tempo, ora non lo taglierei. Forse LeDay si taglierà i capelli, ma non saprei. La barba di Datome? No, non lo riconoscerei più. Non lo chiamerei neanche più Gigi. Lo chiamerei Luigi».

One thought on “Kevin Punter: Spero di restare a Milano. E ora il mio unico obiettivo è vincere a Colonia

  1. Concentrarsi su noi stessi in primis.
    Questa è la mentalità.

    Simpatico anche il siparietto su Datome. Resta KP!!!

Comments are closed.

Next Post

La Virtus espugna Brindisi: Teodosic e Belinelli ad un passo dalla finale scudetto

La Virtus Bologna passa ancora a Brindisi e ipoteca la finale scudetto. 74-83 il finale, serie sullo 0-2. Ora il lungo stop

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Ettore Messina
Ettore Messina: Il Barcellona ci ha preso due volte a calci nel culo. Dovremo fare un passo in più

Ettore Messina protagonista sul sito di EuroLeague di una lunga intervista: Vincere sarebbe un sogno, ma quel che conta è...

Chiudi