Oscar Eleni: Sono i veneziani i campioni in carica, sono loro che fanno paura

Alessandro Maggi 9

Oscar Eleni firma su il Giornale un editoriale dal titolo: «E’ vero allarme per l’Eurolega». Ecco alcuni passaggi

Oscar Eleni firma su il Giornale un editoriale dal titolo: «E’ vero allarme per l’Eurolega». Ecco alcuni passaggi.

Nella stagione in cui voleva costruirsi la casa della felicità, Ettore Messina scopre che la sala più grande resta ancora quella d’attesa. Veleno in Eurolega, quarta sconfitta nel campionato contro la solita Reyer che a primavera diventa rapace dopo essere stata rondine al freddo. 

Sono i veneziani i campioni in carica, sono loro che fanno paura perché sono ancora senza Bramos, il miglior tiratore, ieri ben sostituito da un Daye ispirato seppure per attimi, dalla forza di Chappell e dal talento di Watt e Tonut. 

Vero che Milano ha lasciato a sedere i fantasmi di Vitoria, Rodriguez, Datome e Hines, ma anche in campo ha mandato gente irriconoscibile dopo i mesi della gioia e della gloria: malissimo Micov e Roll, vuoto Brooks, inesistente Biligha, sparito subito Shields, bruciato dalla vanità Leday. Si è salvato Moraschini, decente per una volta Tarczewski e Wojcekoski, che arriva dalla A2 si è salvato.

9 thoughts on “Oscar Eleni: Sono i veneziani i campioni in carica, sono loro che fanno paura

  1. Troppo commenti che seguono il vento. Senza un minino di spirito critico.
    Mi aspetto le cazzate di Gamba ora.
    Sta settimana si vincono entrambe le trasferte x me

  2. ma ki e’ sto oscar? ha vinto qualke oscar? si quello delle kazzate venezia ha fatto estrema fatica e menando come boscaioli per battere un’armani senza gli uomini kiave colla testa gia a belgrado ed atene si attendono pure gli strali di gamba…

  3. Strano una volta ne capiva di basket il signor Eleni. Vuoi vedere che il Giornale, impegnato politicamente nell’area di Brugnaro, della la linea editoriale anche per il basket?

  4. Oscar Eleni, scriveva cazzate 20/30 anni fa’, quando aveva il cervello collegato, figuriamoci ora, abbiamo perso partite importanti in una fase delicata dell’ anno, salta fuori il solito spara-sentenze che dimentica nel suo articolo quanto di buono si era fatto fin ad ora…
    Magari invece vorrei capire dal preparatore atletico Danesi se prevedeva questo calo atletico vistoso….
    Forza Olimpia sempre !

  5. Quando ancora i giornali di carta, nel secolo scorso, erano un punto di riferimento per noi ammalati di basket, che a quel tempo era fruibile col contagocce in televisione, Eleni al pari di Pea, Pedrazzi e Chiabotti sulla rosea facevano decisamente opinione: rispetto per il ruolo che hanno svolto, però caro Oscar, il tempo passa per tutti e forse altri pensieri (leggi Orlando) accompagnano i tuoi scritti

  6. Di base l’analisi su molti giocatori è corretta. Anche solo guardando i numeri. Magari sono appesantiti per scelte strategiche. Da quando manca Delaney parecchio è cambiato. Sarà un caso. E certe opinioni scritte da chi non guarda solo i numeri ma guarda anche aspetti umani, forse….

  7. Danesi,dimenticavo……l’ultimo ex Siena incomprensibilmente rimasto al suo posto. Da cacciare …..ieri !!!

  8. Credo che il giudizio di Eleni dopo la sconfitta di Venezia sia eccessivo, scrivere di Leday bruciato dalla vanità dopo tre settimane di stop per infortunio… o di Micov nullo nella stagione più complicata, tra covid e infortuni, o di Biligha inesistente al quale sono stati fischiati falli che neppure Andrea Meneghin in fase di commento è riuscito a spiegare tanto erano assurdi…. insomma perdere senza Rodriguez Dealaney Datome e Hines ci sta, buon per Venezia, cantare il de profundis per l’Olimpia mi sembra fuori luogo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Stella Rossa vs Olimpia Milano | Porte girevoli nel roster, ma Radonjic è garanzia

Palla a due domani alle ore 19 alla Aleksandar Nikolic Hall per Stella Rossa vs Olimpia Milano, trentaduesimo round di EuroLeague

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Olimpia Milano post Trento
Vincenzo Di Schiavi: Olimpia Milano dimezzata da un basket troppo vorace

Vincenzo Di Schiavi firma su La Gazzetta dello Sport l’editoriale “Controluce”, dal titolo «La Milano dimezzata di un basket troppo...

Chiudi