Urania, Parola al Capitano: Benevelli ci racconta la sconfitta contro Udine

F.M.B

Udine sbanca l’Allianz Cloud con un 2° tempo dominante portandosi sul 2-0 in stagione contro Urania, le parole del capitano

Udine sbanca l’Allianz Cloud con un 2° tempo dominante portandosi sul 2-0 in stagione contro Urania, le parole del capitano.

Domenica sfortunata per l’Urania Milano che cade in casa contro l’Apu Udine rea di una prestazione superba nel secondo tempo. I ragazzi di Boniciolli hanno eseguito il piano partita mettendo in un angolo i padroni di casa, queste le parole del capitano Andrea Benevelli.

Nei primi due quarti abbiamo seguito gli obiettivi che ci eravamo preposti durante la settimana, siamo comunque rimasti in partita malgrado le difficoltà offensiva dovute alla difesa di Udine e anche a dei buoni tiri mancati. Siamo rimasti a contatto il problema è sorto nel 3° quarto, loro hanno aumentato l’intensità difensiva: nei primi minuti la qualità dei nostri tiri è rimasta, purtroppo non siamo riusciti a finalizzare i giochi creati e ci siamo disuniti. Abbiamo iniziato a cercare la soluzione individuale che non è nelle nostre caratteristiche e contro una difesa fisica come quella di Udine gli 8 punti realizzati sono la prova. Questa la chiave della partita, alla fine abbiamo tenuto Udine sotto i 70 ma in una giornata dove non entrano neanche i buoni tiri e provi ad inventare qualcosa che non fa parte del repertorio diventa difficile. Sono cose che possono capitare, non perdiamo la fiducia, ci servirò per crescere e migliorare. Se da questo ko trarremo qualcosa di positivo ci sarà molto utile per il resto della stagione

Next Post

Messina: Cska una delle favorite, fondamentale il controllo dei rimbalzi

Le parole del coach biancorosso, verso la gara del 29° turno di Eurolega, in programma domani alle ore 18

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Cska vs Olimpia Milano
Andrey Vatutin, fiducia in Itoudis: Dobbiamo fidarci l’uno dell’altro

Il momento del Cska non è semplice, ma in casa moscovita il presidente Andrey Vatutin non ha dubbi sulla gestione...

Chiudi