Urania Wildcats vs Torino| In campo alle 18:00 all’Allianz Cloud

F.M.B

I Wildcats tornano tra le mura amiche del Lido dove affronteranno una delle forti contendenti della A2, la Real Mutua Torino.

I Wildcats tornano tra le mura amiche del Lido dove affronteranno una delle forti contendenti della A2, la Real Mutua Torino.

Siamo alla 12^ giornata del Girone Verde, dopo tre trasferte consecutive l’Urania Milano (3-4) torna a giocare all’Allianz Cloud stasera contro un avversario di livello, la Real Mutua Torino (7-2). Le due squadre si sono già affrontate ai quarti di finale delle Final Eight di Supercoppa ma in quell’occasione il match fu rovinato dalle tante assenze Wildcats (coach Villa, Montano, Raivio, Raspino, Benevelli): malgrado tutto i Wildcats fecero sudare i gialloblu per tre quarti prima di cedere il passo nel finale.

Torino è tra le legittime contendenti per la lotta alla promozione, organico di una squadra già pronta per la A1, squadra lunga e di qualità. Oltre ai due USA come Jason Calrk (18,4 punti) e Kruize Pinkins, Torino può contare su un supporting-cast di livello come Ousmane Diop (18.8 e 8 rimbalzi) e Mirza Alibegovic (11.0 punti). Dalla panchina non sono da meno con i vari Bushati, Cappelletti, Campani e Toscano. Il tutto amalgamato da un sistemo tattico di assoluto livello e variabile. Questo li rende un avversario davvero ostico.

Le parole di coach Denis Cavina:

Abbiamo un’altra gara in trasferta, contro una squadra che sta dimostrando il proprio valore. Una squadra con giocatori di qualità, fisici e che soprattutto gioca bene a pallacanestro, come avevamo già avuto modo di vedere preparando la Supercoppa. Abbiamo l’occasione di crescere ancora, continuando a giocare con questo atteggiamento, intensità e spirito del gruppo. Questo modo di giocare ci aiuta anche in situazioni, come a Udine, in cui si fa poco canestro. Giocando insieme, di gruppo, esaltiamo anche il singolo, ma mostriamo una grande identità di squadra

Le parole di Stefano Bossi:

Affrontiamo una squadra costruita e preparata per vincere, con un roster profondo ed importante e con un grande allenatore. Noi arriviamo da due sconfitte dolorose, l’ultima per un solo possesso, per cui abbiamo voglia di riscattarci e di riprendere la marcia. Consci della difficoltà dell’impegno e del valore dell’avversario. Fattore che potrebbe esaltarci e fornirci ulteriore carica per ribaltare il pronostico. Contro altre corazzate come Tortona ed Udine abbiamo dimostrato di potercela giocare, questo però non basta: vogliamo fare un salto di qualità, passo necessario per realizzare l’impresa contro Torino”.

Next Post

Dan Peterson, buon compleanno al Nano Ghiacciato

Nel giorno dei suoi 85 anni dedichiamo questo mio articolo per il Giorno al grande Dan Peterson. Buona lettura
Dan Peterson

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Olimpia Milano post Real
Olimpia Milano post Madrid | Non chiamatela impresa. Difesa, Carroll e gestione

Olimpia Milano post Madrid di una bellezza infinita per tutto il popolo biancorosso. Andiamo a rivivere questa gara

Chiudi