Danilo Gallinari: Giocare in un’Olimpia come quella di adesso resta un sogno

Danilo Gallinari ospite d’onore della rubrica «Uomini e Canestri» di Luca Chiabotti su Repubblica-Milano. Ecco alcune sue dicharazioni

Danilo Gallinari ospite d’onore della rubrica «Uomini e Canestri» di Luca Chiabotti su Repubblica-Milano. Ecco alcune sue dicharazioni.

SU MILANO

«Con Milano ho un rapporto particolare, d’amore, è casa mia. Mia mamma l’ha sempre amata, mio padre ci ha giocato per tanti anni, è un posto che rappresenta molto per me anche per la storia della mia famiglia».

SU OLIMPIA MILANO

«Se posso guardo le partite oppure gli highlight, soprattutto di Eurolega. Cosa che non faccio con la Nba che non vedo mai al di là del mio lavoro. Seguo l’Armani da tifoso, è una bella squadra, è partita bene. È ricca di persone che hanno vinto tanto e deve puntare in alto perché qualsiasi cosa ci sia da vincere è alla sua portata».

SUL FUTURO

«Non so se Milano tra 4 o 5 anni, quando terminerò con la Nba, sarà dello stesso livello e avrà gli stessi obbiettivi di oggi. Ma giocare all’Olimpia, in una squadra forte e ambiziosa come quella di adesso, per me resta un sogno».

9 thoughts on “Danilo Gallinari: Giocare in un’Olimpia come quella di adesso resta un sogno

  1. Grazie Danilo, ma tra 4/5 anni tu di anni ne avrai 37 o 38, e sei sempre stato purtroppo di infortunio facile…

  2. Mai capita tutta la adorazione per questo

    Per me c’è solo un Gallinari……Vittorio

    Stia pure a riempiersi le tasche in nba

  3. @SC74 pienamente d’accordo con te.
    Danilo continua a flirtare con l’Olimpia ma io non lo sento “uno dei nostri”. Del resto con noi ha giocato quasi niente. Fra 4-5 anni lo vorrei comunque al forum, seduto in tribuna a tifare!

  4. Però non capisco una cosa: qualcuno scrive che vorrebbe ancora Scola (41 anni) e poi ci scandalizziamo se tra 4/5 anni dovesse tornare Gallinari che di anno ne avrà 36/37? Se veramente dovesse arrivare io per lui farei uno strappo alla regola perché è uno dei nostri, ovviamente se è fisicamente integro e non come prima punta ma con un ruolo ben definito.

  5. @ Andrea: se non venisse a fare la prima punta, dovrebbe però percepire uno stipendio non da prima punta…

  6. Cap, ovvio che dovrebbe percepire uno stipendio non da prima punta, tanto con tutto quello che avrà guadagnato in America nom credo che tra 4/5 anni ne avrà bisogno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

I 18 mesi di Ettore Messina in Olimpia Milano: giudizi e sfide di un condottiero

Era l’11 giugno quando Ettore Messina veniva annunciato alla guida di Olimpia Milano. Lo chiamammo «Ciclone». Vediamo com'è andata
Ettore Messina Olimpia

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Buongiorno Olimpia
Buongiorno Olimpia | La LBA lavora. La FIP ha promesso rivoluzioni? Lo dimostri

Buongiorno Olimpia, la rubrica semi-quotidiana di cui non si sentiva il bisogno che ci accompagnerà quasi ogni mattina al risveglio

Chiudi