Messina: Pesaro è in forma, serviranno concentrazione e intensità

Le parole del coach biancorosso e le ultime news, alla vigilia della prima partita del 2021

L’Olimpia Milano inizia il 2021 al Mediolanum Forum, nella sfida interna contro la Carpegna Prosciutto Pesaro. I biancorossi, con una vittoria, conquisterebbero matematicamente il titolo d’inverno e la testa di serie numero 1 del tabellone per le Final Eight di Coppa Italia.

Olimpia Milano vs Pesaro | Le parole di Ettore Messina

Così Ettore Messina ha presentato la partita: “Affrontiamo una squadra che attraversa un periodo di forma brillante, come ha dimostrato nelle gare recenti di Brindisi e anche Bologna. E’ una squadra che sa muovere bene la palla, con un centro passatore di qualità come Tyler Cain che funge un po’ da playmaker aggiunto, per cui dovremo giocare con concentrazione massima e intensità fisica per vincere e mantenere la nostra situazione attuale di classifica”.

Olimpia Milano vs Pesaro | Le ultime news

I biancorossi si sono allenati nella secondaria del Forum, dopo un giorno di riposo concesso a Capodanno. Vlado Micov è in attesa di tampone negativo, dopo aver trascorso i giorni di quarantena, per poter tornare in campo. Messina dovrà escludere altri due stranieri, come di consuetudine in campionato.

Tra i marchigiani farà il suo debutto il neo acquisto Gerald Robinson, al posto dell’infortunato Frantz Massenat.

34 thoughts on “Messina: Pesaro è in forma, serviranno concentrazione e intensità

  1. Pare che la Befana farà sosta in Messico prima di recapitare pacchi regalo a Milano…

  2. Vecchiotto, in pieno stile Messina, ma ancora forte, può essere la soluzione dei nostri problemi…

  3. Il rischio, conoscendo Messina, era quello che arrivasse un giocatore con l’età di Orlando, quindi se è Ayon è meglio del previsto…

  4. Fonti serie e competenti mettono Ayon in Pole position. D’altronde se non vuoi pagare buy out salati o stipendi simil NBA, questo c’è. Diciamo che è atleta serio, sa come si sta dentro un pitturato e 15 minuti di sola EL te li fa in maniera solida.

  5. C’è il rischio che oltre ai 15 minuti in euroleague, Messina gliene faccia giocare 30 in campionato…

  6. Io sceglierei il Pau iberico, stravecchio ma campione, da utilizzare centellinato in EL: se ancora è abile fisicamente non avrei dubbi, dalla sua anche un indubitabile ascendente e carisma che ci porterebbe anche qualche fischio a favore

  7. Lo scorso anno allo Zenit e costato 1.5 milioni $, buone statistiche 12.5 average points e 5.3 av. reb. Fara’ i 35 anni il 1 aprile ed è un 2.08 non so se è un un’affare ma se arriverà è ovvio che Stavro e Messina lo hanno giudicato idoneo

  8. Non c’è un messaggio di Orlandoilrosso dove non loda Messina, pee cui mi chiedo: il giorno che non ci sarà più si suiciderá?

  9. Andrea, Orlando conosce perfettamente la differenza, infatti considera Samuels la più grande ala piccola e Premier la più grande ala forte della storia Olimpia.
    Senza Messina non credo si suicidera’, già adesso è un morto vivente…

  10. Non mi sembra il giocatore che mancava… ma forse mi sbaglio. Bisogna vedere quanto è integro fisicamente. Sono perplesso.

  11. Tom funziona cosi: verso sera tardi quando arriva la depressione ci si diverte cosi a fare i bulletti per sentirsi forti invece si e’ semplicemente noiosi e tristi.
    Bravo Roberto aizza gli animi che c’e’ sempre qualcuno anzi uno che ti segue. Complimenti

  12. L’anno scorso andò a prendere Scola, 40 anni, dalla Cina e ora, se fosse confermato, Ayon 35 anni dal Messico. Che dire proprio un grande Coach nonché Presidente Operativo. E non mi stupirei più di tanto se gli facesse firmare un biennale…

  13. Ecco Iellini, si è finalmente tolto le vesti del falso moderatore per soccorrere il suo amico Tom Sawyer. Se scherzare significa essere depressi lo voglio essere tutta la vita ahahahaha

  14. Ayon non mi dispiaceva affatto ai tempi del Real.
    Ora non saprei dire, comunque giocatore di fisico ed esperienza, potrebbe anche dare una mano a risollevare Tarcisio dalla depressione

  15. Ayon esce da una stagione con ottimi numeri allo Zenit. Sta giocando nel campionato messicano quindi la forma c’è. Ha 34 anni in linea con i nostri. Ha vinto 2 volte l’Eurolega, esperto giocatore. Se riescono a fare un contratto fino a giugno è un ottima presa vista la situazione.

  16. Non è che ci sia granché in giro, si sta cercando un centro solido, che non debba fare 25 minuti a partita, pronto e inseribile immediatamente in Eurolega (quindi no esperimenti con americani), penso senza buyout ( quindi per Vesely s’aspetta in estate, io quasi a battuta ipotizzavo di andare a fare spesa ad Oaka visto il clinic di gioco interno che ci aveva gentilmente offerto il Pana…), e che non si un fardello per il futuro, visto che si sta cercando una buona pezza e non un investimento futuribile in questa fase. Quindi abbiamo Ayon che sta giocando regolarmente in Messico, Tarik Black ( si vociferava Oly), Udoh ( che è un ex giocatore, ha appena finito di giochicchiare in Cina col Piangina) e Poirier che è ancora convinto di fare il terzo centro in NBA, altro non c’é. Il Real ha appena preso Tyus, sempre per il ragionamento di cui sopra, non ci vedo nulla di scandaloso. Io poi Tarcisio lo terrei e cercherei di recuperarlo, non vedo perché transare ora, ma ovvio che la situazione va gestita: non si può buttare via il bambino con l’acqua sporca e farsi trascinare dalla fase oggettiva di difficoltà, ma neanche far finta che non ci sia un problema, siamo alla fine del girone d’andata di EL e se questo è l’andazzo, le F8 non è che siano proprio in saccoccia (questo non solo per demeriti di Tarcisio, sarebbe troppo facile e autoassolutorio).

  17. Ayon non mi convince, come non mi convince alcun nome letto. I giocatori presi a stagione in corso difficilmente sono delle soluzioni reali ai problemi del team e infatti è un atto di fede credere di trovare senza contratto a gennaio un giocatore di livello alto e pure giovane. Spero che l’obiettivo da puntare sia Jan Vesely per la prossima stagione, e su questo nome credo non ci siano dissensi.

  18. Neanche io sono convinto dei nomi, e d’altronde Dedmon ha un contratto insostenibile anche spalmato, lasciando stare i problemi di ambientamento. Su Vesely ovvio che mezza Eurolega farà l’all-in in estate, spero compresi noi. Comunque il problema esiste, e non è solo di adattamenti difensivi. A LeDay siamo riusciti a costruire un tiro da tre punti, a Tarcisio non gli sta riuscendo il tiro da tre metri. Così alle F8 non s’arriva, di certo non solo per demeriti suoi, ma tra i pezzi che ci mancano è quello più difficilmente risolvibile. Poi si spera che Delaney si dia maggiore continuità ed equilibrio emotivo, che Micov resusciti per darci quei 10/15 minuti al massimo di qualità, e che tra Brooks e Datome di due mezzi 4 (uno specialista difensivo, l’altro tiratore) se ne riesca a fare almeno uno intero. Ma su questi problemi in qualche modo si può lavorare, il materiale base lo abbiamo. Io poi capisco che Tarcisio stia soffrendo le nuove e più complesse richieste, capisco che i nuovi equilibri difensivi tra linea degli esterni e pitturato lo penalizzino, ma sta di fatto che a far legna sotto le plance siamo rimasti con LeDay (che in Lba fa reparto da solo, ma in Eurolega no) e Hines per tutto il girone di ritorno. Poi qualcuno si può illudere che ci possiamo mettere ad ovviare con Datome/Micov a fare i 4 e LeDay 5 con questo livello atletico raggiunto mediamente in EL, ma non scherziamo. Oh poi a partire dalla trasferta di Madrid Tarcisio torna fra noi e fa a sportellate alla pari con Tavares, e settimana prossima intimidisce Dublievic con grandissimi show difensivi, può sempre succedere per carità.

  19. Dario Della Vedova, Orlandoilrosso quando avrà letto che è nato il 1 aprile avrà pensato al pesce d’aprile ahahaha
    Orlandoilrosso, l’unica parola esatta che hai scritto è “centro vecchia scuola” perché ha quasi ben 36 primavere ahahaha

  20. Menzione speciale con abbraccio accademico per il contributo tecnico alla discussione ad Anrea, Roberto & Co.

  21. Orlando ti prego di ingnorare.
    Andrea e Roberto sono come Gianni e Pinotto si spalleggiano e sono felici. Beati loro

    L’identikit nel nuovo centro:
    Massimo 25 / 28 anni, gia’ abituato all’ Europa dovendo andare in campo subito, con un contratto di 6 mesi magari rinnovabile, che non costi troppo e senza buy-out, forte che faccia coppia con Hines e che permetta a Tarcisio di crescere con calma, 10 rimbalzi e ed un buon tiro da sotto.
    Per cui bisogna essere realisti perche’ e’ dura soddisfare tutte queste caratteristiche, forse su qualcuna bisogna allargare la maglia.

  22. Ma che belo spettacolo…

    Come per altri bulletti da tastiera il passaggio da vendere merendine a gestire diplomazia e scuole ne ha rivelato la pochezza, così basterebbe affidare la gestione di una azienda di minima complessità a chi sta qua a sindacare senza costrutto il lavoro di professionisti, senza mai, dico mai, offrire uno spunto costruttivo e propositivo.

    Solo criticare, ridere e bullizzare altri perché vecchi e quindi coglioni, dall’alto della loro esperienza cresciuta a installare depuratori.

    L’analogia è talmente calzante che se ne potrebbe fare un piccolo trattato di sociologia intitolato: “… si vabbè, allora…. parlateci di Messina!!!”.

    PS
    Ciao ciao bulletti, prendere in giro Orlando come fate voi, non è ridere è scherzare, ve lo dico da toscano che le ironie le conosce bene, ma è fare gli stronzi in gruppo, una roba che a Livorno vi riempirebbero di nocchini.
    Ma il tempo sarà galantuomo!

  23. Scusate, ogni tanto mi scappa di rispondere a tono, così per sfogarmi un po’. Sbagliando ovviamente!

    Discorso centro: poco in giro mi pare, se Ayon è disponibile non è malaccio, una versione più tecnica di quello che fu Batista qualche anno fa, il cui contributo per la stagione fu alla fine importante.

  24. Capisco che vi risulti difficile, ma e’ possibile commentare le notizie e non attaccarsi a vicenda? Tre quarti dei commenti non riguardano il basket ma diatribe personali!
    Tanto nessuno cambia rotta: chi e’ pro Messina resta pro Messina, chi e’ contro, resta contro. Magari a fine stagione qualcuno concedera’ un pizzico di ragione agli altri, ma le opinioni resteranno le stesse. Dunque: parliamo di basket, non di fazioni.
    Vaseley? Un sogno. Anche se nelle ultime stagioni ha avuto piu’ di un infortunio.
    Ayon? Mi e’ sempre piaciuti ma a meno che non arrivi quasi gratis, non lo prenderei proprio oer l’eta’

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Capo D'Orlando vs. Urania Wildcats | In campo alle 12:00 al PalaFantozzi

Il 2021 Wildcats inizia con la trasferta più lunga della stagione in quel di Capo D’Orlando contro una squadra in gran forma. Urania Milano impegnata domani alle 12:00 in casa dell’Orlandina Basket in occasione della 10^ giornata del Girone Verde della Serie A2. Capo D’Orlando è in un gran momento […]

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Jasmin Repesa
Jasmin Repesa: A Milano due anni belli, abbiamo vinto 4 trofei

Domani c'è la sfida con Pesaro, con in panchina l'ex allenatore biancorosso. Che parla del match ed anche del suo...

Chiudi