Luca Baraldi: Prima non ci sentivamo inferiori a Milano, ora ce le giochiamo al 100%

Luca Baraldi, ad della Virtus Bologna, è stato ospite nel pomeriggio a Radio1909 Live, ecco alcune sue dichiarazioni

Luca Baraldi, ad della Virtus Bologna, è stato ospite nel pomeriggio a Radio1909 Live, ecco alcune sue dichiarazioni.

SU MARCO BELINELLI

«Corteggiamento iniziato ad inizio 2020, durante le finali di Coppa Intercontinentale, quando con patron Zanetti leggemmo sui giornali che il giocatore poteva tornare in Europa. Grazie alla disponibilità del dottor Zanetti abbiamo sondato la situazione. Ci siamo approcciati con i suoi fratelli che in quel momento erano negli Stati Uniti, ma in quel momento era tutto prematuro. Settimana scorsa ci hanno chiamato, e a quel punto abbiamo fissato un appuntamento per il mercoledì sera, e in 12 ore abbiamo chiuso».

SULLA TRATTATIVA

«Siamo entrati in competizione con una squadra estera molto importante, ma abbiamo chiuso nel tempo di una notte»

SUL BASKET ITALIANO

«Anche il basket italiano ne trarrà grande vantaggio. Perché arriva un giocatore con una grande esperienza nel massimo campionato del mondo, e perché diventiamo una competitor sia in Italia che in Europa».

VIRTUS E MILANO ORA PIU’ DISTANTE DALLE ALTRE?

«Noi non è che ci sentissimo secondi a Milano neanche prima di Belinelli. Ora con lui abbiamo la certezza di potercela giocare al 100%. Nutro grande rispetto anche nei confronti di Venezia, società seria con un roster collaudato e grande disponibilità. Abbiamo una freccia in più e ci sentiamo molti più sicuri, sia con Milano e Venezia in Italia, che con le russe, Badalona e Malaga in EuroCup. Oggi i nostri obiettivi sono vincere tutte e tre le competizioni cui partecipiamo».

SUGLI ITALIANI

«Scelta molto chiara, progettata e ideata con Paolo Ronci. Una pianificazione nata due anni fa: se si vuole vincere, con queste regole servono italiani molto forti. Per fare una buona torta ci vuole una base collaudata e calibrata. Stiamo lavorando anche sull’acquisizione di altri giovani italiani». 

SULLE TELEVISIONI

«Siamo molto isolati nel combattere in Italia a livello di Lega. Noi abbiamo le nostre idee, non abbassiamo la guardia, andremo avanti. Credo sia giusto che il basket vada in chiaro sulle reti nazionali, visto che non prendiamo quasi nulla dai diritti tv. Quel poco che incassiamo dovremmo dedicarlo alla produzione, cedendo poi il prodotto a Rai o Mediaset. Come 30 anni fa, questo riavvicinerebbe gli appassionati. Se non facciamo questo, il basket farà fatica ad avere introiti, nonostante sia uno sport per molti versi più bello del calcio».

SULLA STAGIONE

«Noi non abbiamo mai detto che la Virtus volesse smettere di giocare. Noi vogliamo continuare. E’ il sistema, non la Virtus, che non può andare avanti in queste condizioni a mio modo di vedere. Sono felice che la Lega abbia smentito quei media che dicevano che noi fossimo per la sospensione. Credo che per le casse delle società di basket fosse il caso di fermarsi, far sfogare il virus, e magari tornare dopo con altro format. Sardara aveva la mia stessa linea in Lega».

12 thoughts on “Luca Baraldi: Prima non ci sentivamo inferiori a Milano, ora ce le giochiamo al 100%

  1. Sul passaggio TV mi trova d’accordo con anche un commento stile Aldo Giordani, meno cavillisticamente tecnico (ai più penso che non interessi) anzi smorza, ma più appassionato senza scadere nel tifo o nell’eccesso di esaltazione di ogni singolo gesto.

  2. Beh, prima che la rivalità si faccia troppo bollente, e impedisca di parlare apertamente, voglio dire che la Virtus Bologna è davvero eccezionale per il suo vivaio.
    Fanno un grandissimo lavoro, negli anni, vincono spesso le giovanili, ma più che quello, creano giocatori che poi reggono il campo della LBA: Moraschini, ovviamente, e Pajola su tutti, ma anche tanti altri che ho visto giocare da U18, poi U19 alle finali nazionali fino a qualche anno fa.

  3. La Virtus negli ultimi anni non ha vinto nulla nelle giovanili. Vince quasi sempre la Stella Azzurra Roma

  4. Mi pare un gerarca addetto al Min-Cul-Pop in azione propaganda.

  5. @Doc63, la tua voglia di contraddirmi, mostra il solito pregiudizio, piuttosto infantile, la profonda tua ignoranza, e la vuota arroganza di scrivere per esserci, mentre dovresti tacere.

    Negli ultimi 10 anni Virtus Bologna ha vinto lo scudetto UEccellenza 3 volte, e due finali perse.
    Stella Azzurra Roma, che ricordo trascinata da uno splendido La Torre – che oggi purtroppo langue tra le rotazioni di Cantù – ha vinto una volta sola, a Torino, se ricordo bene.

    Doc63 purtroppo per te i fatti sono a disposizione di tutti, sarebbe bastato un controllino prima di scrivere le sciocchezze che dimostrano che sei un prevenuto, arrogante, disinformato, incompetente, ignorantone.
    Che scrivi solo perché hai la tastiera.

    Il controllino, mio caro sciocchino, potevi farlo qui, oggi mi sento amico di tutti e ti voglio aiutare: https://www.fip.it/giovanile/Documento.asp?IDCartella=8223

    Intanto tu vai dietro la lavagna, e domani vieni accompagnato!

  6. A.Maggi perché permetti a Palmasco di insultare chiunque non la pensi come lui? Ammesso e non concesso che Doc63 abbia scritto un inesattezza, non credo che meritasse gli insulti di Palmasco, considerato che Doc63, in genere, non insulta mai nessuno? O principi del blog di lealtà, probità e umanità colloquiale valgono solo per me e per gli altri? Se Palmasco è un raccomandato basta saperlo…

  7. Non vedo l’insulto, oh voi che frignate alla maestra!
    Doc63 poverino ha scritto una sciocchezza, perché ha voluto parlare di cose che non sa senza informarsi prima: si chiama arroganza ed è stupida, oltre che essere, naturalmente, ignorante.

    L’ignoranza è nel metodo ovviamente, perché è normale non sapere le cose, ma in questo caso tutti, prima di scrivere sciocchezze, s’informano.
    E pensaci bene, andreuccio, prima di piangere con la maestra, non è che sui vincitori dei campionati si possano avere “idee” diverse: i fatti sono quelli, non ci sono opinioni, tantomeno idee.
    Crederlo è da sciocchi. Non informarsi da ignoranti.
    Non vedo l’insulto.

  8. Bastava prendere Belinelli per non piangere più? Chissà come mai non parla più di sospendere il campionato. Come sempre Baraldi si è dimostrato per quello che è, un pagliaccio!

Comments are closed.

Next Post

Buongiorno Olimpia | Extrabudget per un pivot? E' tempo di difendere le decisioni prese

Buongiorno Olimpia, la rubrica semi-quotidiana di cui non si sentiva il bisogno che ci accompagnerà quasi ogni mattina al risveglio

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Davide Moretti, esordio azzurro con 3 punti

Il giocatore biancorosso ha vestito, questo pomeriggio a Tallinn, per la prima volta la maglia della Nazionale maggiore

Chiudi