Buongiorno Olimpia | Brava EuroLeague a cambiare, Khimki solo da censurare

Buongiorno Olimpia, la rubrica semi-quotidiana di cui non si sentiva il bisogno che ci accompagnerà quasi ogni mattina al risveglio

Buongiorno Olimpia, la rubrica semi-quotidiana di cui non si sentiva il bisogno che ci accompagnerà quasi ogni mattina al risveglio.

«Mi sembra che questi casi violino i principi dello sport. Ogni squadra dovrebbe avere medesimo trattamento in questo torneo, ma è stato dimostrato che alcune squadre di EuroLeague sono più uguali di altre».

Così Pavel Astakhov, GM del Khimki. Il riferimento è alla modifica retroattiva del protocollo di EuroLeague, che cancella gli 0-20 allo Zenit riprogrammando le gare. Il Khimki invece decise di scendere in campo anche allargando il roster originario, proprio per evitare lo 0-20.

Francamente, in questo 2020, quando leggiamo queste cose, ricordando come peraltro la squadra russa sia stata colpita anche da tanti infortuni, non solo dal Covid, restiamo perplessi. E anche un po’ schifati.

Si deve cercare di arrivare in fondo. Lo si è detto dal primo giorno. Del merito sportivo, delle pari opportunità sempre garantite, ne riparleremo quando saranno passati questi mesi infami.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

11 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Luca Sarbia
Luca Sarbia
1 mese fa

Non sono d’accordo con l’articolo. C’erano delle regole chiare: il Kimki le ha seguite ed è stato penalizzato per questo (perdendo partite con i ragazzini in campo), lo Zenit non le ha seguite e hanno cambiato le regole per andargli incontro e fargli recuperare le partite. Mi sembra chiaro chi sia stato agevolato e chi no. Questa gestione quantomeno leggera di Euroleague ha sicuramente penalizzato il Kimki, che ha un roster molto forte ed è 0-4. È sempre sbagliato cambiare le regole in corsa. Covid o no.

Cap
Cap
1 mese fa

Buongiorno a tutti, la reazione del Khimki è ampiamente giustificabile: hanno disputato 2 partite presentandosi con la squadra rimaneggiata (non so quanti giovani avessero aggregato…) non avendo ottenuto a suo tempo da Euroleague il rinvio di tali partite.
Si ritrovano quindi con 2 sconfitte e spese di trasferta sostenute.
Lo Zenit non si è presentato e ora si trova con la possibilità di giocare le partite che inizialmente aveva perso 20-0 a tavolino.
Nei panni del Khimki penso che anche l’Olimpia avrebbe avuto da ridire…

beppe
beppe
1 mese fa

sono spesso d’accordo conte,ma oggi proprio no…
siamo tutti d’accordo sul fatto che sia un anno particolare e che i 20-0 a tavolino siano davvero brutti,ma il cambio di regole retroattivo mi sembra una cosa assai ingiusta.

beppe
beppe
1 mese fa

posto che avrei cambiato le regole anche io….

Biancorossodasempre
Biancorossodasempre
1 mese fa

Il 20-0 e’ assurdo, ma ancora più assurdo cambiare regole in corsa e retroattivamente. EL si muove veramente a casaccio, pur con mille attenuanti, stanno facendo un gran caos. Lo sapevano anche i muri che ci sarebbe stata una seconda ondata, che esiste tuttora un forte rischio di restrizioni ai viaggi, dunque bisognava ridurre le partite per squadra, tanto sono senza pubblico per cui gli incassi non variano di molto. Così facendo si potevano programmare meglio i recuperi, mentre ora sarà difficile completare la stagione tenendo la stessa formula.

Alessandro
Alessandro
1 mese fa

Euroleague sono alcun club, Maggi. O almeno…alcuni lo sono piu di altri

Gia
Gia
1 mese fa

schifato dalla presa di posizione del Khimki? a me sembra piú che logica la protesta, le regole cambiate sono una buona scelta, e la loro applicazione retroattiva é assurda e penalizzante. se non erro hanno avuto 5 giocatori dai primi di ottobre con Covid e hanno provato a mettere su lo stesso una squadra, pensando che sia comunque meglio giocare e vedere cosa succede piuttosto che perdere senza mettere piede in campo (esperienza in piú per tutti coloro che hanno giocato, in ogni caso). Mesi infami o no, lo sport é basato sul regole giuste per tutti, l’emergenza giustifica l’affanno… Leggi il resto »

Leonardo
Leonardo
1 mese fa

Articolo poco obiettivo, dubito che se ci fosse stato Milano al posto del Khimki avresti usato le stesse parole!

Elvis
Elvis
1 mese fa

Trinchieri, come ho sempre sostenuto, è un grande allenatore. Se fosse entrato l’ultimo tiro con l’Olimpia, sarebbe addirittura 4-0 !!!!

Next Post

Luca Baraldi: Saremo al cento per cento più avanti, quando conterà

Luca Baraldi, ad della Virtus Bologna: «C'è stato un contraccolpo psicologico perché lavorare tanto e bene e non raccogliere niente non ha aiutato»
Buongiorno Olimpia

Subscribe US Now

11
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: