Olimpia Milano post-Cantù | I quintetti di Messina, Punter e le letture di Hines

Olimpia Milano vs Cantù nella nostra consueta analisi “del giorno dopo”. Tre punti rapidi in quella che è ancheuna vigilia

Olimpia Milano vs Cantù nella nostra consueta analisi “del giorno dopo”. Tre punti rapidi, in quella che è anche la vigilia della sfida con Varese di domani.

I quintetti di Ettore Messina

Si parte con Punter in sostegno di Delaney e Micov, e la coppia di sicuro impatto difensivo BrooksHines. La risposta di Kevin Punter non è perfetta, subito due falli, e il primo parziale arriva con in campo Moretti, Moraschini e Datome, con la conservazione di regia e pivot. 

In fin dei conti, è il “fisico” quello che Cantù soffre, oltre alla “corsa”. Nel secondo quarto la gara la chiudono RodriguezPunterMoraschiniDatomeTarczewski, con sprazzi di Delaney.

Da segnalare, ad inizio quarto quarto, l’esperimento con Delaney, Punter, Moretti, Hines e Biligha.

Kevin Punter

17 punti alla sirena, ma è una bugia visto che l’ex Virtus arrotonda con 6 punti nel quarto quarto a gara già decisa. Il dato più interessante sono gli 11 punti a fine terzo quarto, in soli 14’ in campo.

Interessante, perchè Punter pare quel che doveva essere Sykes lo scorso anno: il giocatore in grado di inventare a «giochi rotti». Da valutare.

Assist

25, vero, ma in una gara da 101 punti, con un +30, e il 54% dal campo, è un dato che conta il giusto.

Giusto allora sottolineare le tendenze al “secondo e al terzo passaggio” di questa squadra rispetto al passato, con l’intelligenza di Datome, e soprattutto le letture di Kyle Hines dopo il primo blocco.

I ribaltamenti del centro ex Cska sono arma mai posseduta dalla squadra biancorossa in questi anni.

NB. Lo ribadiremo più volte. Le analisi fatte gara per gara hanno valore parziale. Una squada deve superare il primo reale esame alle Final Eight di Coppa Italia. Da lì il giudizio assoluto può iniziare a trovare posto.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
GAE
GAE
2 mesi fa

Quest’anno abbiamo 3 giocatori per ruolo quindi praticamente 3 quintetti veri e in più sono intercambiabili tra di loro..importante sarà la gestione del gruppo che dovrà essere omogenea come è stata ieri nella vittoria di Cantù..la parte finale dell’articolo (NB. Lo ribadiremo più volte. Le analisi fatte gara per gara hanno valore parziale. Una squada deve superare il primo reale esame alle Final Eight di Coppa Italia. Da lì il giudizio assoluto può iniziare a trovare posto) è il pezzo che condivido maggiormente..complimenti a @AlessandroMaggi per averlo sottolineato!!

Next Post

Kyle Hines: Il modo migliore per far sentire la nostra voce è votare

Le parole di Kyle Hines sulla situazione negli Stati Uniti e le immagini della sua ottima prestazione di ieri pomeriggio
Kyle Hines

Subscribe US Now

1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: