Luis Scola: Giocare in Italia è una buona opzione

Dopo l’addio ad Olimpia Milano Luis Scola analizza il suo possibile futuro: Non me la sentivo più di giocare in EuroLeague, ho pur sempre 40 anni

Dopo l’addio ad Olimpia Milano Luis Scola analizza il suo possibile futuro con Roberto De Ponti de il Corriere della Sera.

SULLE SUE VALUTAZIONI

Dipenderanno dalla voglia di mettersi a sudare di nuovo in palestra. Di lottare per un pallone. Di fare un tiro in più. In questo momento non so cosa farò. So solo che non potrei accettare di essere un giocatore a mezzo servizio. Conoscono due sole velocità: o il 100% o lo 0%. Se dovessi capire che non posso dare il 100%, allora smetterei subito. Mi do qualche giorno per pensarci

SU EUROLEAGUE

Non me la sento più di giocare a livello di EuroLeague. Ho pur sempre 40 anni. Problemi con il club? Nessuno. Le parole di Giorgio Armani? Un grande onore

SUI PROSSIMI MESI DELLA SUA VITA

Lidea è rimanere a Milano almeno fino a Natale, poi decideremo

SULLA POSSIBILITA’ DI GIOCARE IN ITALIA

Diciamo che sarebbe un’opzione migliore rispetto ad altre. Varese? Non lo so

9 thoughts on “Luis Scola: Giocare in Italia è una buona opzione

  1. Potrebbe? Al massimo poteva perché fortunatamente è ufficiale il suo addio 😂😂😂..e poi perché sprecare un tesseramento in Italia per un 41enne che avrebbe tolto spazio ai nostri italiani??

  2. Attenzione: pare che Messina dopo l’addio di Scola stia cercando qualche over 40 da portare a milano come 4 titolare!

  3. Basta parlare male di Messina: fino ad ora peggio di così non poteva fare quindi d’ora in avanti non potrà che migliorare:
    quindi quest’anno aspettiamoci 11mo posto in euroleague e 3 in campionato

  4. Non vedo miglioramenti nella costruzione della squadra:
    Troppi giocatori anziani, scarsa fisicità, sempre meno kg e cm , italiani poco utilizzabili in euroleague : non c’è niente da fare, anche quest’anno sarà dura…

  5. Sono fiero di avere avuto una così bella persona giocatore della squadra che amo. Vorrei restasse magari con il compito di allenare i lunghi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Ettore Messina: Essere sullo stesso piano di Peterson mi smuove qualcosa dentro

Ettore Messina è stato scelto da La Gazzetta dello Sport come coach dei 50 anni di LBA: Meneghin è il basket, la grandezza di McAdoo è tutta in quel tuffo
Ettore Messina

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: