Annunci

L’Olimpia è senza difesa: l’Alba Berlino fa il colpo al Forum

Pessimo ko interno dei biancorossi contro la formazione tedesca. Ed ora la classifica rischia di complicarsi

Annunci
Read Time:2 Minute, 31 Second

Un ko pesantissimo, che fa molto male al morale ed alla classifica. L’Olimpia Milano esce sconfitta dalla gara interna con l’Alba Berlino (102-96) e perde due punti preziosissimi nella corsa ai playoff, rischiando il riaggancio domani dal Fenerbahce. Una partita pessima degli uomini di Messina, in particolare dal punto di vista difensivo, dove non sono mai riusciti a limitare gli avversari, pur privi del loro miglior marcatore Giedraitis. 

Decisivo il parziale di 13-2 subito all’inizio del quarto periodo, dopo una partita ad alto punteggio e sempre equilibrata, proprio sui ritmi voluti dalla formazione ospite, in cui Eriksson è stato il miglior marcatore ed i tedeschi hanno avuto molto anche da Siva, Thiemann e Nnoko. Per l’AX non bastano cinque uomini in doppia cifra, 11 triple messe a segno ed il finale di Rodriguez, perché è stata la difesa il problema di serata. Ed ora si va a Barcellona.

Olimpia Milano vs Alba | La partita

i biancorossi iniziano la partita con le marce giuste, facendo circolare bene la palla e trovando i canestri dall’arco con Micov, Roll e Scola. Il precoce +8 (13-5 al 4’) è subito cancellato da un parziale di 9-0 dei tedeschi, firmato da Siva, con difficoltà difensive della squadra di Messina e troppe palle perse. Gli ospiti sorpassano e vanno anche a +5, l’AX si affida alle triple (8/12 nei primi 12 minuti) per rimettersi al comando della partita, però quando i tiri dall’arco non entrano più gli ospiti provano la fuga (33-40 al 15’). Si scaldano un po’ gli animi per un non fischio (con successivo tecnico) a Rodriguez e l’Olimpia, trascinata da Nedovic, trova lo spunto per chiudere bene il primo tempo (45-45). 

L’equilibrio non si sblocca ad inizio ripresa, quando il Chacho illumina la serata con un assist spettacolare per Tarczewski, però continuano ad essere troppi i punti subiti dai biancorossi e l’Alba è sempre lì. Anzi, va avanti nel finale di terzo periodo con i canestri di Thiemann ed i liberi di Giffey, nonostante i primi squilli in biancorosso di Crawford. Gli ospiti segnano nove punti in meno di 2’, poi Eriksson piazza un gioco da 4 punti ed i tedeschi volano a +13 (75-88 al 33’), tra l’incredulità dei 7.000 del Forum. Rodriguez prova a lanciare l’ennesima rimonta, l’AX torna anche a -2, però Sikma ed Hermannsson puniscono e regalano il successo ai suoi. Un ko pesantissimo per Milano. 

Olimpia Milano vs Alba | Il tabellino

AX ARMANI EXCHANGE MILANO-ALBA BERLINO 96-102 (25-27, 45-45, 73-75)

Clicca qui per il tabellino del match

Olimpia Milano calendario | I prossimi appuntamenti

I biancorossi torneranno in campo venerdì sera (ore 21) sul campo del Barcellona per la seconda sfida del doppio turno di Eurolega, mentre domenica (ore 17) ritorno al Forum contro la Vanoli Cremona per l’ultima partita di campionato prima delle Final Eight di Coppa Italia. 

About Post Author

Fabio Cavagnera

fabiocavagnera@gmail.com Giornalista professionista, redattore per RealOlimpiaMilano e Motorionline. Precedentemente ho lavorato per Datasport, Olimpiablog, Blogo e Basketissimo.
Annunci

15
Lascia una recensione

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami
Anonymous
Ospite
Anonymous

Brutta sconfitta dell’Fc Messina, ma rimaniamo fiduciosi si puó ancora peggiorare.

Sgarbo
Ospite
Sgarbo

A Barcellona è meglio non andarci, evitiamo figuracce

Sono schifato

Anonymous
Ospite
Anonymous

Porc…. porc…. porc….
Brutta sconfitta. Pesantissima in termini di classifica.
Peccato. Ma subire cento punti non va bene

Luca Paris
Ospite

Mazzata pesantissima e forse decisiva in negativo. Abbiamo giocato la partita dell’Alba, senza mai dare intensità alla nostra difesa subendo un bel centello…pet la prima volta da quando è iniziata l’Eurolega, sono alquanto pessimista sulla qualificazione. Parlano i numeri: 11W 12L, ma soprattutto solo 5W nelle ultime 16 partite. Guardare in faccia la triste realtà.

Stefano
Ospite
Stefano

Eh si questo volta lo ammetto pure io. Sconcertante, una squadra senza anima, senza difesa, senza cambi di ritmo e senza idee. Ho sempre difeso Messina e lo faccio pure ora, forse perché non saprei a quale altro santo votarmi. Ora come ora faccio veramente fatica a intravedere una direzione. Ci vuole una profonda riflessione e dal mio punto di vista un ridimensionamento di budget: inutile continuare così, gettando denaro dalla finestra per nulla. Messina, se è veramente un grande coach, deve fare tesoro delle sberle che abbiamo preso. Il rischio ora e’ la deriva che questa squadra oramai conosce… Leggi il resto »

G
Ospite
G

ma nooo, quella che abbiamo appena visto finire era un’amichevole, una partita di quelle per fare ritmo, che non importa se si vince o si perde, mica era la partita vera, decisiva per rimanere attaccati alla corsa play-off respingendo per quanto possibile gli assalti del fenerbace.
la partita vera la fanno domani, questa era un’amichevole. no?

Marcello
Ospite
Marcello

E pensare che vi lamentavate di Pianegiani……. Questo è peggio è un Amarcord non è né carne né pesce,fa pena………Non ha gioco e perde tutte le partite decisive.Per capire quanto e mediocre,uno che manda via James………Patetico

Andreap70
Ospite
Andreap70

Siamo realisti: l’olimpia quest’anno è questo. Sono in parte anche aumentate le opzioni in attacco con Nedo e (forse) Crawford. Ma: – sykes non costruisce mai il gioco (e a volte verrebbe voglia di sbatterlo in panchine dopo certe scelte); – i lunghi fuori da qualsiasi circolazione di palla. Comunque Gudaitis in crisi prolungata. – il tiro dalla distanza non entra con continuità. E al terzo errore di fila non ci credono più neanche loro; – amnesie prolungate in difesa. Ormai l’intensità difensiva è disponibile solo per al massimo un quarto. Rimbalzi subiti, palle vaganti … con noi tutto imbroccano… Leggi il resto »

Anonymous
Ospite
Anonymous

@Corrado Besana sai quanti insulti mi sono preso per aver detto le cose che dici da mesi, amici di lunga data neanche mi salutano più a palazzo, per me sono solo degli imbecilli sostenitori dell’Fc messina e non tifosi dell’OLIMPIA.Comunque l’hanno studiata bene i virtussini, hanno costruito un’ottima squadra e per essere sicuri di vincere ci hanno rifilato il cavallo di troia per distruggerci dall’interno, davvero geniale

Doc63
Ospite
Doc63

Ragazzi calma. Brutta partita ma non tutto è perso. Oggi segnale di risveglio dei tre vecchietti. Mentre duole dirlo Gudaitis è in un buco. Imbarazzanti certi errori da sotto sempre che abbia il cemento invente dei polpastrelli. Poi cosa c’entra Messina se Roll sbaglia 2 tiri aperti ben costruiti e fondamentali. Ora dobbiamo vincere 2 partite fuori senza perdere in casa (Real e CSKA inclusi). Forza Olimpia !

Stefano
Ospite
Stefano

@doc63 caro doc63 ho paura che in questo momento sia un po’ il libro dei sogni. Ripeto, continuo a difendere il coach ma non si vede una direzione, un cambio di passo, anzi. Le squadre di Messina hanno sempre difeso, qui siamo alla difesa Pianigiani ma con meno punti nelle mani. Inutile parlare dei singoli, e’ la squadra che non batte il colpo. Magari meno soldi aiuterebbero a fare scelte più oculate e a tirare fuori qualche colpo di genio? Mah…un caro saluto

il giovine Lebowsky
Ospite
il giovine Lebowsky

Questa partita mi ha ricordato tristemente la sconfitta con Gran Canaria dello scorso anno (forse per la presenza di Eriksson che ci aveva già castigato allora con le sue triple). Temo possa essere la pietra tombale della nostra EL, dopo che la vittoria col Bayern mi aveva illuso.
Stasera difesa davvero assente, squadra molle sotto canestro (39 rimbalzi loro, 30 noi) incapace di abbassare il ritmo voluto dei tedeschi. Sembrava una partita allenata da Pianigiani, zero difesa, attacco col tiro a segno e mettiamone una più di loro, che può bastare…..
Adesso a Barcellona evitando figuracce, per favore.

The Coach
Ospite
The Coach

Bella la doppia valenza di “L’Olimpia è senza difesa”. Se è voluta, complimenti al titolista.
L’alba ha imposto il suo ritmo, per noi è stata notte fonda.
E anche per quest’anno non si vola, ma speriamo nel prossimo. Intanto godono quelli che godono nel vedere l’Olimpia perdere, ma si proclamano tifosi Olimpia.
Speriamo in un pronto riscatto.

U. Fo.
Ospite
U. Fo.

Difficile trovare qualcosa di buono perche’ una sconfitta cosi’ stende un velo pietoso su tutto e soprattutto sui nostri sogni. Buona la prestazione offensiva. Buono l’essere rimasti li sino alla fine a giocarsela. Buono l’impatto di Rodriguez. Quello che pero’ mi fa sentire male e’ che a febbraio questa squadra non ha ancora una sua identita’ (perche’ non voglio credere che sia quella di una squadra ancora cosi’ slegata e senza forza interiore), una sua consapevolezza. Doveva essere la squadra improntata sulla difesa e ieri sera ha clorosamente fallito. Mancano i cambi di ritmo, gli uomini tranquilli da cui andare… Leggi il resto »

Luca Mascoli (@3CorsaroNero)
Ospite

Il problema di Milano è…Milano. Si pretende, data la presenza di Re Giorgio,di arrivare alle F8 in carrozza e vincere a mani basse in Italia. Purtroppo il portafoglio non basta ci vuole un progetto. Guardate l’Efes… Primo anno Ataman ultimi. Secondo anno Ataman(con i dovuti aggiustamenti)finale. Terzo anno Ataman(se la salute regge)probabile vincitrice. Quest’anno Messina ha commesso un grave errore,ha sbagliato due stranieri, ciononostante siamo ancora lì (nessun obiettivo è tramontato). L’anno prossimo fatti i necessari innesti si potrebbe crescere,potrebbe perché ovviamente sono già partiti i processi alle streghe, le ghigliottine, la richiesta di dimissioni, le sentenze in cassazione. Ripensate… Leggi il resto »

Next Post

Messina: Difficile commentare, passo indietro molto grave

Ettore Messina commenta così il pesante ko in Olimpia Milano vs Alba: Non riesco a fare analisi in questo momento. Le lacune ci sono
Olimpia Milano vs Alba

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: