Rodriguez salva l’Olimpia, ma quanta fatica per vincere a Pesaro

La squadra di Messina non spacca la partita fino ai minuti finali, dove ci pensa il Chacho a mettere al sicuro i due punti.

Una vittoria fa sempre bene a classifica e morale, ma l’Olimpia Milano è ancora convalescente. I biancorossi soffrono per tutta la partita, vanno anche sotto nel quarto periodo, prima di trovare i canestri per rompere la resistenza della Carpegna Prosciutto Pesaro (71-65), ancora a secco di vittorie in campionato. È Sergio Rodriguez l’uomo decisivo di serata, con un quarto periodo da leader, dopo aver giocato una partita con più bassi che alti. Ma è una delle poche note liete di serata.

IL COMMENTO DI MESSINA: “LA PARTITA CHE MI ASPETTAVO”

Assieme al Chacho ci sono delle risposte discrete da parte di Moraschini e Brooks, con uno Scola a corrente alternata ed un buon inizio di Biligha, mentre sono ancora ampiamente sottotono i due sorvegliati speciali Mack e White, ma anche altri giocatori. E per riuscire a tornare alla vittoria in Eurolega, la prossima settimana in terra francese, servirà una partita diversa e molto più continua, altrimenti la striscia negativa rischia di allungarsi ulteriormente.

VL Pesaro vs Olimpia Milano | La partita

Il buon avvio biancorosso, firmato dalla coppia Biligha-Scola, vale un precoce +8, ma la fluidità offensiva della squadra di Messina cala ben presto. I padroni di casa rientrano con le triple e sono a contatto alla fine del primo quarto, poi trovano anche il sorpasso a metà del periodo successivo (25-23 al 16’), nonostante oltre cinque minuti senza segnare. Ma l’AX perde troppi palloni banalmente, soprattutto su passi in partenza, sbaglia tanti tiri liberi (7/13) e fatica a creare delle buone giocate. Ed i soli 31 punti realizzati in 20’, alla peggior difesa della Serie A, ne sono il risultato.

L’intervallo non cambia le difficoltà dei biancorossi, anzi la VL prende un po’ di coraggio e trova alcuni canestri di Chapman e Toté per andare avanti (38-35 al 24’). Servono i canestri da lontano di Brooks ed un paio di giocate di energia firmate Moraschini per provare a dare (finalmente) una svolta alla partita: parziale di 9-0 e +7 (39-46 al 27’). Però manca la continuità ed i padroni di casa si riavvicinano con Mussini e Thomas, costringendo Messina al timeout, con il punteggio in parità a 7’ dalla fine. La VL va anche avanti con l’ex Reggio, ma si sveglia il Chacho: gioco da tre punti e due triple, così l’Olimpia esce dalle difficoltà e porta a casa due punti ben più sofferti del previsto. 

VL Pesaro vs Olimpia Milano | Il tabellino

CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO-AX ARMANI EXCHANGE MILANO 65-71 (16-17, 30-31, 46-52)

Clicca qui per il tabellino del match

Olimpia Milano calendario | I prossimi appuntamenti

La squadra di Messina affronterà una doppia trasferta nella prossima settimana: venerdì (ore 20.45) sul campo dell’Asvel Villeurbanne per l’Eurolega, mentre domenica prossima (ore 17) ci sarà il big match di campionato contro i campioni d’Italia dell’Umana Venezia

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
orlandoilrosso
orlandoilrosso
10 mesi fa

Brutta partita, da salvare solo il risultato, alla fine tutti appannati, compresi gli arbitri

Doc63
Doc63
10 mesi fa

Oggi avremmo perso con chiunque tranne con Pesaro squadra di A2

Mr. Tate
Mr. Tate
10 mesi fa

71 punti sono veramente pochi contro Pesaro, la palla gira male e praticamente non riusciamo più a segnare canestri facili. Forse meccanicamente la squadra girava meglio quando da 3 non entrava ma i tiri erano buoni.

Next Post

VL Pesaro vs Olimpia Milano | Messina: La partita che mi aspettavo

Il commento del coach biancorosso, dopo il successo in terra marchigiana: "Loro hanno giocato più sciolti del solito"

Subscribe US Now

3
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: