Annunci

Real Madrid vs Olimpia Milano, le pagelle | James è la totalità, Jerrells e Omic il nulla

Le pagelle di Real Madrid vs Olimpia Milano

Annunci

James 9 – Inutile ribadire quello che ha fatto (anzi, sì). Il «presunto campione» firma il suo massimo in carriera davanti all’adorata figlioletta, al seguito per festeggiare il compleanno. Con Milano ai playoff sarebbe mvp, e il secondo arriverebbe sesto, in Champions League.

Micov 6 – Stanchino a dir poco, 8 punti con 4/7 al tiro e una sola tripla tentata. Con Nedovic perde un po’ di presenza in regia, circostanza da valutare.

Tarczewski 5.5 – Parte perdendosi due rimbalzi offensivi e spendendo due falli su Tavares. Male. Il quarto grida ancora vendetta.

Nedovic 6 – Gara a dir poco folle. I tre falli dopo 15’ sono libera interpretazione arbitrale, ma lui segna quando Milano non segna, nel secondo e terzo quarto, e in difesa c’è. Nell’ultimo possesso non ci capisce nulla. Volontà di prendersi solo fallo, o anche errata interpretazione del tempo a disposizione?

Kuzminskas 6 – Va in lunetta 8 volte, nel momento più delicato. In difesa, a parte un paio di passaggi, è un pianto, come da attese.

Nunnally 6 – 16 punti con 6/13 dal campo e 14 di valutazione. Non male, ma non dà mai la sensazione di poter essere parte decisiva nel match.

Brooks 6 – Sostanza difensiva nonostante i rimbalzi concessi, +4 di plus/minus, l’unica tripla gli arriva nel momento culminante. E la sbaglia.

Jerrells 4 – Nuovo momento di flessione importante. 8’ con -5 di plus/minus e incapacità di creare gioco.

Omic 3 – Non controlla neanche i palloni che gli arrivano addosso. Non è un problema di talento, ma di concentrazione. 0/3 al tiro, 0/2 ai liberi, +1 di plus/minus per dare un segnale. Sveglia.

Coach Pianigiani 6.5 – La squadra tocca il +18 dopo 12’ e si riporta a -3 a 90’’ dalla fine dopo aver chiuso avanti anche il terzo quarto. Non sono cose da poco. Ma, e non avremmo mai pensato di chiedercelo, resta una domanda: ma non è meglio rischiare un Burns piuttosto che questo Omic?

Annunci

3 thoughts on “Real Madrid vs Olimpia Milano, le pagelle | James è la totalità, Jerrells e Omic il nulla

  1. 5,5 a Kaleb mi semra un po’ ingeneroso, dato che da solo deve fare reparto, contro avversari non proprio facili. A Brooks non darei il sei: in attacco e’ nullo. Questo permette a chi lo marca di concentrarsi ed applicarsi solo in attacco. Non stanca il suo avversario. Pianigiani ha capito subito che la gara era per soli pochi uomini ed ha ruotato solo quelli. Ha preparato bene l’attacco mettendo in difficolta’ Tavarez. Direi che ha fatto un buon lavoro. In fondo, ce la siamo giocata sino all’ultimo, giocando in sei e cona serata non strepitoda di Micov e Brooks!

  2. Poco da dire: Milano ha solo sei-giocatori-sei. Fine di ogni discorso. Gli altri, da Jerrels in giu’, Kuzminskas compreso, sono inadeguati per questo palcoscenico. Omic e’ un giocatore mediocre che non giocherebbe titolare in nessuna squadra di A1 in Italia. Riesce a non prendere il ferro pur tirando da 20 centimetri: imbarazzante! Dopo i primi sei, il vuoto! A questo livello paghi questo limite tecnico e numerico.
    Peccato: alla fine c’e’ mancato non molto per l’impresa. James e’ un fuoriclasse assoluto, anche se qualche volta butta qualche pallone. Immarcabile. Assoluto. Spettacolare. Mi permetto di fare una critica agli arbitri: il Real ha SEMPRE a proprio favore tutti i fischi e gli episodi dubbi (vedere il tecnico assurdo a Nedovic o l’infrazione di campo fischiata a Milano nel terzo quarto e non fischiata agli spagnoli nell’azione successiva o, ancora, l’inesistente quarto fallo di Kaleb o i passi evidentissimi di Tavarez dopo la finta in area).
    Buonissima la preparazione del match, con i  giochi offensivi a punire costantemente le indecisioni e la lentezza di Tavarez. Poi pero’ ci e’ mancata pazienza. Buona gara di Tarczewsky. E’ mancato forse un po’  Brooks, troppo rinunciatario in attacco.
    Rispetto allo scorso anno abbiamo fatto passi avanti notevoli. Non ancora sufficienti per i play off ma siamo una bella realta’. Con l’innesto di un paio di giocatori discreti finalmente arrivera’ la consacrazione della post season, ormai matura. Peccato davvero per le due sconfitte interne con i tedeschi e gran canaria: quattro punti che ora pesano tantissimo. Ma con l’infortunio di Nedovic e quello di Gudaitis credo che difficilmente si sarebbe potuto fare di piu’. E ora togliamoci lo sfizio di eliminare Calathes e& co.

  3. Assolutamente d’accordo con le pagelle. Omic dopo una prestazione del genere (bastava un voto 5 e avremmo vinto) deve stare in panchina e lanciare Burns.
    E’ questione di concentrazione e consapevolezza.
    Peccato! Con Pana non basta bisogna vincere con una di Istanbul altrimenti beffa e rimpianti per le due partite persa in casa con squadre più deboli.

Rispondi

Next Post

Real Madrid vs Olimpia Milano | Se fischiare a Madrid, contro il Real, è difficile, che lo sia anche al Paladesio, contro l’Olimpia

Ci sarebbe da dire tanto su Real Madrid-Olimpia Milano, ma come al solito sceglieremo la via della sintesi. Perché oggi è giovedì, e la serata più attesa è alle porte

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: