Real Madrid vs Olimpia Milano | Se fischiare a Madrid, contro il Real, è difficile, che lo sia anche al Paladesio, contro l’Olimpia

Ci sarebbe da dire tanto su Real Madrid-Olimpia Milano, ma come al solito sceglieremo la via della sintesi. Perché oggi è giovedì, e la serata più attesa è alle porte

Ci sarebbe da dire tanto su Real MadridOlimpia Milano, ma come al solito sceglieremo la via della sintesi. Perché oggi è giovedì, e la serata più attesa è alle porte.

Una questione di mentalità

Lo dice Simone Pianigiani in conferenza stampa. «Il problema non è la rimonta, ma la rapidità con cui questa rimonta è stata concessa». Lo ha sottolineato già settimane fa il nostro amico Alberto Marzagalia: «L’Olimpia Milano ha sempre perso contro le “abitudinarie” delle Final Four». Pare qualcosa di scontato per chi da tre anni è sul fondo di EuroLeague, ma non lo è. La sensazione è che per l’Olimpia Milano battere Cska, Fenerbahce e Real Madrid sia impossibile a prescindere. Ma in questa EuroLeague che è sempre più simile all’Nba per «peso specifico di calendario», paradossalmente niente è impossibile. La rapidità di rientro del Real Madrid da -18, esattamente come dal -15 della gara d’andata, sta tutta qui: mentalità.

Il fattore Arturas Gudaitis

A Madrid, contro i numerosi lunghi del Real, Simone Pianigiani ruota per 40’ Kaleb Tarczewski e Alen Omic, quindi inutile cercare alternative offensive. In questi casi, l’assenza di Arturas Gudaitis ha un peso incalcolabile. Parliamo solo di rimbalzi offensivi concessi dopo quel maledetto 1 febbraio, infortunio di Las Palmas: 10 al Darussafaka, 15 al Maccabi Tel Aviv, 10 al Khimki, 20 al Cska, 12 all’Olympiacos, 16 al Real Madrid. Con tutte queste seconde opportunità contro le grandi non vinci.

La direzione arbitrale

(Fonte: Eurosport)

Inadeguata. Tre premesse: il basket come tutti i giochi prevede una certa dose di astuzia, quella del Real Madrid è pregio (ci piacerebbe lo fosse anche di questa Milano), non certo difetto; l’Olimpia Milano ha perso per tanti fattori, quello arbitrale non è preminente rispetto ad altri; non crediamo ad alcuna dietrologia, altrimenti guarderemmo altro. Ma non parlare di arbitri, in riferimento alla trasferta di Madrid, sarebbe servizio incompleto.

E allora analizziamo. A metà del secondo quarto, tre falli fischiati a Nemanja Nedovic in 90’’. Il secondo è offensivo, il terzo è tecnico per proteste. Ci possono stare entrambi. Poi proteste meno plateali visivamente, ma di eguale gravità regolamentare, per Rudy poco dopo e Walter Tavares nel quarto quarto. Nel corso della gara, anche i telecronisti di Eurosport sottolineano i falli fischiati a Kaleb Tarczewski a rimbalzo e alcune infrazioni di passi non rilevate.

Ci importa poco, ci importa la sostanza. La disparità di metro è stata evidente. Fischiare contro il Real, a Madrid, è evidentemente cosa non semplice. Ma qui c’è una squadra che si sta giocando i playoff perchè ha un nome importante, giocatori importanti, budget importante. E per questo merita rispetto. Se fischiare a Madrid, contro il Real, è difficile, che lo sia anche al Paladesio, contro l’Olimpia. Anche il pubblico faccia la sua parte. E’ chiamata alle armi? Sì, sportive.

One thought on “Real Madrid vs Olimpia Milano | Se fischiare a Madrid, contro il Real, è difficile, che lo sia anche al Paladesio, contro l’Olimpia

  1. Concordo sul fatto che gli arbitri non siano in cattiva fede ma semplicemente “condizionati” dall’astuzia del Real e dal fattore campo. Il problema è che per arrivare ad avere una “tutela” di questo tipo devi vincere. E tanto! Non è dunque un fattore risolvibile in breve tempo.
    Anche sulla “mentalità” in campo sono d’accordo: questi squadroni sanno di poter fare ribaltoni in poco tempo ed i giocatori ne sono consci e consapevoli. Sembrano tutti degli squali che azzannano la preda, ormai moribonda. Ieri ho ammirato, una volta di più, J.C. Carrol. Un giocatore con una tecnica sopraffina e quasi unica, una velocità di rilascio della palla strepitosa, una spiccata intelligenza cestistica ed un’astuzia assoluta (vedere ieri quando si è fatto letteralmente tamponare dal difensore che era restato sul blocco). E’ con questi campioni che si crea la giusta mentalità. Ma ci stiamo arrivando!

Comments are closed.

Next Post

Olimpia Milano vs Panathinaikos | Gli Ultras Milano chiamano l'adunata al PalaDesio

Gli Ultras Milano chiamano l'adunata al PalaDesio per la gara di venerdì sera al PalaDesio contro il Panathinaikos

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: