Annunci

Le pagelle di ROM – Happy Casa Brindisi vs AX Armani Exchange Milano

Le pagelle di ROM – Happy Casa Brindisi vs AX Armani Exchange Milano

Annunci

Jerrells 6.5 – Con James, unico a tenere la schiena dritta nel disperato inseguimento finale. 21 punti e 4 assist.

James 6.5 – Si sveglia tardi, ma produce 25 punti dominando il quarto quarto. Chiude con un’espulsione: nervosismo eccessivo o dimostrazione d’attaccamento ai colori?

Gudaitis 5 – Conferma il momento di flessione mostrando energia ben inferiore al rivale Brown. L’assenza di Tarczewski lo sovraespone nella presenza in campo: 18’, lui che spesso in LBA riposava.

Kuzminskas 5 – 4 punti e 6 rimbalzi in 20’ in campo di evidente mollezza.

Brooks 5 – 7 punti con 2/2 al tiro in 20’, ma soli due rimbalzi. Non si sente in fase difensiva.

Omic 6 – 7 punti e 5 rimbalzi in 11’. Meglio di nulla, ma le sue carenze nelle letture difensive sono il reale gap con Tarczewski.

Fontecchio 5 – 5 punti e 4 rimbalzi in 14’. I numeri dicono più del reale: quanto mostrato in campo dimostra che l’Olimpia non ha 13 giocatori 13. Fuori dalle rotazioni, per merito.

Della Valle 5 – Ci mette grinta nel finale regalando il recupero e l’assist della speranza a Jerrells, ma toppa clamorosamente l’occasione: 4 punti in 28’ con 5 tiri tentati. La squadra crea poco per i tiratori, ma qui parliamo di un top di LBA: deve comunque fare piccole cose per cercarsi uno spazio tutto suo.

Burns 5 – Soli 11’ in campo con 1 punto e 4 rimbalzi. Ha dimostrato di valere LBA con Milano nelle settimane passate, inspiegabilmente dimenticato contro un avversario che gioca a tutto campo.

Micov 5.5 – Chiede ossigeno, il forfait di Bertans lo costringe in campo. Inutilmente. 5 punti in 19’ con 2/8 al tiro.

Coach Pianigiani 5 – C’è chi dimostra di non valere la sua Milano, ma da tempo è lui stesso a non credere nella Milano dei 13 uomini 13. Colpa di chi? Di tutti, ma se l’Olimpia come un anno fa boccheggia a ridosso delle Final Eight di Coppa Italia la domanda è d’obbligo: dipende tutto da Nedovic e Terzewski?

0 0 vote
Article Rating
Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
U. Fo
U. Fo
1 anno fa

Milano ieri non e’ praticamente scesa in campo, circostanza assolutamente negativa. Eppure…. Eppure quasi si vince. Questo vuole dire tre cose. 1- difficile perdere questo scudetto 2- vincere senza quasi impegnarsi puo’ creare una mentalita’ di sufficienza. 3- in una partita secca rischiamo di perdere perche’ contro di noi giocano tutti alla morte. Cio’ e’ da tenere presente in ottica coppa Italia. Che altro dire? Energia zero. Questo non e’ affatto un buon segnale. Gioco  statico, limite ormai ben conosciuto. DellaValle timido, Burns ormai allo sbando, Fontecchio ai minimi storici. Preoccupante lo stato mentale della pattuglia italiana (Cincia escluso), senza… Leggi il resto »

Doc63
Doc63
1 anno fa

Quello che preoccupa è come regolarmente bruciamo i giocatori italiani: Pascolo,Abass, Fontecchio, ADV,Burns. Sono tutti nazionali, non possono diventare tutti dei brocchi. Mi pare eclatante la responsabilità dello pseudo coach.
Non
Capisco perché non da 30 minuti a tutti gli italiani e usiamo la LBA per farli crescere. Tanto per come siamo messi con una buona squadra fuori casa le buschiamo.

U. Fo
U. Fo
1 anno fa

Sono mesi che lo dico: in lba deve avere spazio chi non ce l’ha in eurolega. Per altro in campionato un numero minimo di italiani li devi avere, almeno in panchina. Perdere qualche gara, eventualmente, non puo’ essere cosi’ determinante. Lo sresso coach ribadisce che lo scudetto si giochera’ tutto nei play-off. Dunque: perche’ non arrivarci con tredici giocatori tredici, senza bruciarne nessuno?

palmasco
1 anno fa

Pascolo quest’anno l’abbiamo visto già due volte contro Milano: in passato abbiamo vissuto con lui dei momenti esaltanti e l’abbiamo molto amato, ma ora non m’è sembrato più un giocatore incisivo per Trento. Probabilmente l’infortunio che ha subito l’anno corso, s’è preso il meglio di lui. Le sue cifre sono piuttosto mediocri (qui http://web.legabasket.it/player/PAS-DAV-90/pascolo_davide), e soprattutto la sua squadra ha fallito le 8 di Coppa Italia. Ma più delle cifre, che comunque parlano chiaro, in campo s’è notata una certa inconsistenza. Abass stesso discorso, la sua squadra è molto indietro rispetto all’anno scorso, hanno fallito le 8 di Coppa Italia,… Leggi il resto »

U. Fo
U. Fo
1 anno fa

Ricomponiamo il quadro generale. A livello LBA Milano e’ uno squadrone, con budget doppio o triplo delle altre. Ma a livello europeo, per quanto riguarda i soldi, credo che siamo fuori dalle prime otto. Come dire: non possiamo permetterci 13-15 giocatori di livello. Pascolo e Abbas non sono fenomeni ma, come Burns e Della Valle in lba possono, eccome, dire la loro. Non e’ facile costruire due squadre ma credo che un coach abbia il dovere di provare a coinvolgere tutti. E’ difficile per chiunque giocare pochi minuti, magari nemmeno di seguito, “sentendo” poca fiducia. Da qui forse anche l’ansia… Leggi il resto »

Next Post

Pittis: Il calo di Milano è fisico. E' capitato in tutte le squadre in cui ho giocato

Il commento dell'ex stella di Olimpia Milano

Subscribe US Now

5
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: