Olimpia-Reggiana: le scelte da fare di Pianigiani, le scelte già fatte di Menetti

ROM per raccontare il giorno di Olimpia Milano-Pallacanestro Reggiana. La gara che richiama gli «attributi» di capitan Cinciarini avrà la sua palla a due alle ore 20.45, e come al solito sono tanti i temi da sviscerare, su entrambi i fronti.

Partiamo da Milano, che viene da sei vittorie in fila in LBA, 7-1 nel solo girone di ritorno, e fresca del successo di Bamberga. Simone Pianigiani, settimana scorsa, negli spogliatoi è stato chiarissimo: «Le scelte saranno figlie di necessità individuali, di presenza come di riposo. L’obiettivo è la condizione per i playoff». Sono parole che immaginiamo, ma il concetto rimane dopo il «periodo di carico» post Coppa Italia. Quindi, decisioni che potrebbero anche non essere indicative questa sera, tuttavia il concetto rimane: quale sarà il roster per i prossimi playoff? Nel primo anno, Jasmin Repesa alternò Charles Jenkins, Jamel McLean e Rakim Sanders (Stanko Barac fisso invece in tribuna) sino alla alla seconda sconfitta nella semifinale con Venezia, per poi rinunciare definitivamente all’uomo di Buccinasco sull’altare di Bruno Cerella.

Il turnover di Pianigiani

Un anno fa le cose andarono diversamente, più che altro per ragioni di infortuni. Andiamo con ordine. 14 uomini a roster, 3 stranieri costretti a rimanere in tribuna in LBA. Nessuno proibisce a Simone Pianigiani di ruotare le pedine, in campo come in tribuna, fermo restando la rinuncia a Mantas Kalnietis. Basandosi comunque sui numeri, Amath M’Baye non vede più il campo in Italia dalla 18ª giornata (14 presenze su 23), ma ha ben impressionato in Europa, e Kaleb Tarczewski è stato il terzo sacrificato sino all’infortunio di Jordan Theodore: esordio solo alla decima giornata, 11 presenze nelle 14 gare restanti. Qualcuno potrebbe dire: «senza Jordan Theodore l’Olimpia ha cambiato marcia in campionato». E’ vero, ma il play USA ha il più alto minutaggio italico (28’ di media, meglio dei 26’ di Micov e dei 25.2’ di Goudelock), e ha tenuto in mano il pallino della squadra sino alle Final Eight di Firenze.

Tre rinunce devono essere, ma in almeno un caso assolutamente dolorose. Sarà questo uno degli aspetti più interessanti di analisi delle prossime settimane.

Qui Reggio Emilia

E arriviamo a Reggio Emilia, semifinalista di EuroCup, giunta a Milano solo in questi minuti per sostenere l’allenamento di rifinitura al Mediolanum Forum in tarda mattinata. C’è il record attuale, 5-1 nel girone di ritorno con una gara da recuperare, che dona un’altra luce all’attuale undicesimo posto in classifica.

Ma anche qui ci sono le scelte di Max Menetti. Rispetto al fallimentare avvio stagionale, la dirigenza si è liberata dei contratti di Vene e Sanè, cedendo in settimana Federico Mussini in prestito a Trieste. Visto il contratto sino al 2020 firmato in estate, una negazione totale delle scelte di inizio stagione.

Tuttavia, dopo la fine del percorso europeo, il roster necessita di un’altra «tosata». E proprio nelle scorse ore, staff e dirigenza hanno scelto la strada da intraprendere. Via Garrett Nevels (all’estero, chiuso il mercato con l’A2), Pedro Llompart utile solo in caso di infortuni, e il 5+5 che arride a Chris e Julian Wright, Markoishvili, Reynolds e James White.

Chiudono il cerchio il leader Amedeo Della Valle, il ri-crescente spazio di Leonardo Candi, la volontà di Niccolò De Vico, la ripresa di Riccardo Cervi e la fresca firma Federico Bonacini.

L’opportunità Della Valle

 

A proposito… Della Valle. Arriverà a Milano? Il giocatore ha ancora contratto con Reggio Emilia, ma con la dirigenza ha un tacito accordo per l’addio a fine stagione. Milano non è in cima ai suoi pensieri, non per l’occasione in sè, quanto per gli inevitabili dubbi sullo spazio a disposizione. Dalle parti del Forum l’opportunità stuzzica (gli italiani nella prossima stagione dovranno essere 6, e gli italiani non sono infiniti, anzi), ma la domanda resta la medesima di due anni fa: saprà ADV essere fattore anche ad orologio ridotto?

Alessandro Luigi Maggi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...