basket-awudu-abass-cantù-fb-pallacanestro-cantù

di Alessandro Luigi Maggi

«McLean è il nostro lungo migliore in campo aperto, ma soffre molto al fianco di Batista. Ogni altra rinuncia sarebbe stata rischiosa. Ma l’anno prossimo non faremo più turnover». Così Jasmin Repesa dopo il successo in gara-1 contro Trento. La Gazzetta dello Sport paventa un largo inserimento di giocatori italiani in roster, ma certamente le parole del coach croato «cozzano» con le intenzioni della società, che per la prossima stagione creerà un roster quanto meno di 14 uomini per far fronte ad un’Eurolega da 30 gare di stagione regolare.

Turnover, credibilmente, sarà anche nella prossima stagione, ma certamente grande iniezione di italiani ci sarà, eccome. Non è un mistero l’interesse per Awudu Abass, giocatore che comunque Cantù vuole confermare anche nella prossima stagione facendone il riferimento del progetto Gerasimenko. Poi Amedeo Della Valle, passato nella scuderia del super agente Misko Raznatovic proprio per esplorare il mercato europeo. Il giocatore non convincerebbe totalmente la dirigenza milanese tuttavia, che lo ritiene uomo dalla doppia necessità: tanti tiri, tanti minuti. Nella lista della spesa, allora, ci sarebbe anche Simone Fontecchio, appena retrocesso con la Virtus Bologna. Valutati infine i profili di Filippo Baldi Rossi e Davide Pascolo.

Annunci

2 Comments »

Rispondi