Le pagelle di RealOlimpiaMilano – Dieci passi indietro per Milano mentre Pascolo e Abass cercano di comprendere il loro spazio

Goudelock 4.5 – Ha una piccola impennata esistenziale con un paio di giocate nel quarto quarto, ma fermo palla in mano produce il nulla, influenzando tutto l’attacco milanese. 2/9 da 3, anche se il plus/minus +5 può ingannare.

Micov 6.5 – Segna tre triple nel terzo quarto che evitano il tracollo, raccogliendo alla fine una delle migliori prestazioni della stagione, con 18 punti e 8 rimbalzi.

Pascolo 6 – Secondo quarto letale, poi il dover sempre rincorrere le partite, senza un minutaggio intuibile, non lo aiuta.

Cinciarini 5.5 – 16’ di grande impegno, alzando la pressione sul pallone, ma senza raccogliere nulla di consistente.

Cusin 6 – 19’ sostanziali nonostante un problema fisico che pareva costringerlo al forfait. Chiude con 4 punti e 6 rimbalzi, ma il -17 di plus/minus è un monito.

M’Baye 6 – Avvio sontuoso, come capitava ad inizio stagione, poi esce progressivamente di scena anche non solo per colpe proprie.

Theodore 4.5 – Dopo tante prove incoraggianti perde nuovamente il timone della squadra affidandosi ad un individualismo che non c’è: 3/11 al tiro e un solo assist.

Bertans 4.5 – Insegue una partita che non vuole considerarlo, poi improvvisamente la produzione offensiva costruisce buoni tiri che lui non sa capitalizzare: 1/6 dall’arco.

Jerrells 4.5 – Negazione assoluta di un minimo concetto di coinvolgimento. 19’ senza alcun apporto, produttivo come di costruzione. E anche in difesa non incide.

Gudaitis 6.5 – Giganteggia in area chiudendo con 4 punti e 11 rimbalzi. Poco servito sotto canestro: 2/3 da 2.

Coach Pianigiani 4.5 – Molteplici passi indietro dopo le prime soddisfazioni di fine gennaio. L’Olimpia per tre quarti non ha una minima idea di insieme, poi senza fiducia non capitalizza le ottime costruzioni dell’ultimo quarto. Restano gli interrogativi Pascolo-Abass: non tanto per il valore in sè dei due giocatori (non sono essenziali), quanto per la mancanza di una evidente continuità nella loro gestione gara dopo gara.

Alessandro Luigi Maggi

Annunci

Un pensiero su “Le pagelle di RealOlimpiaMilano – Dieci passi indietro per Milano mentre Pascolo e Abass cercano di comprendere il loro spazio

  1. A questo punto della stagione sinceramente sono deluso nel constatare che non c’e’ ancora una squadra. E son gia’ stanco di prendere schiaffi europei e in lba. Nei momenti importanti manca il giocatore che ti tira fuori dal guado. Penso al miniMamba: sino ad oggi ha dimostrato di non essere un gran che… giochiamo quasi solo dal perimetro e se non la mettiamo non siamo capaci di fare altro. In difesa poca applicazione, specie dei piccoli. Saro’ pessimista ma non vedo un gran futuro. Quasi mi sembra meglio la squadra dello scorso anno nella quale, per lo meno, i giocatori erano consapevoli delle proprie capacita’, vanificate poi da rapporti di spogliatoio pessimi e dalla gestione di Repesa. La coppa Italia dira’ quanto valiamo: non vincerla spalanchera’ le porte ad un’altra stagione fallimentare. U.Fo

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...