L’Olimpia Milano può attendere Patric Young: storia delle trattative, e dei risultati del duo Tarczewski-Gudaitis

Evidentemente a Siena sanno scegliere i centri, e dopo il duo Samuels-Lawal della campagna 2013-2014, ecco che Simone Pianigiani segue l’esempio di Luca Banchi, presentando i numeri di Gudaitis e Tarczewski. A prescindere dal campionato, dove il lungo USA non è stato registrato (Marco Cusin viaggia a 13’ di media in LBA), in EuroLeague il dato è eccellente: 40’ coperti in coppia, 14 punti di media per 17 rimbalzi.

E non solo. Nel conto totale dei rimbalzi negli scontri diretti, solo Cska Mosca (37-26), Fenerbahce (27-38), Maccabi Tel Aviv (49-30) e Zalgiris Kaunas (31-39) hanno fatto meglio, per un record nel particolare di 5-4 che lascia sul campo batterie come quelle di Real Madrid, Barcellona, Valencia, Bamberg e Olympiacos. Un dato magari non straordinario, ma epocale per l’Olimpia stessa, nelle ultime stagioni sempre sovrastata soprattutto a livello fisico dalle grandi compagini europee.

Incredibile pensare come tutto questo sia stato raccolto in assenza di Patric Young, premiando quello che è stato il lavoro di scouting della società. Caldeggiato pochi mesi fa da Roberto Breveglieri, ora anche responsabile del settore giovanile societario, di Tarczewski vi raccontammo quello che avevamo sbirciato nello scout biancorosso, parlando di energia, corsa, contatto, intimidazione, ma evidenziando anche i dubbi, ovvero tecnica e mancanza di esperienza internazionale. Un rischio che la dirigenza decise di percorrere in quel mese di marzo, dopo la figuraccia rimediata da Miroslav Raduljica nel confronto con l’ex Gani Lawal a Sassari.

Un mese prima, invece, Flavio Portaluppi, nell’attesa di seguire la squadra a Istanbul, fu spettatore di Lietuvos-Zenit in EuroCup. Ve lo raccontammo: fu l’occasione per vedere dal vivo Arturas Gudaitis, anche se il GM Olimpia a tratti fu distratto dal grande talento di Janis Timma. Alla fine, le indicazioni furono più che positive, perchè pur reduce da una frattura al metacarpo, il centro lituano raccolse 9 rimbalzi rimediando falli su falli. Perchè non si fece subito? Perchè il club lituano stava già per perdere Logan in direzione Avellino, la trattativa sarebbe partita da cifre troppo alte.

Dunque, attendere Young è possibile, per quanto il lungo USA prosegua il suo piano di recupero, dopo aver ripreso a correre già sul finire di ottobre. La zoppia mostrata durante la sua fissa presenza al Forum pare sempre più in diminuzione, ma certamente solo a dicembre si potranno avere indicazioni precise sul rientro in campo. Intanto l’Olimpia Milano ha speso il suo tredicesimo tesseramento LBA con Curtis Jerrells, e solo con Young disponibile deciderà come comportarsi, ovvero se tesserare l’americano per il campionato, o se utilizzarlo inizialmente solo in EuroLeague, inserendo magari Tarczewski in entrambe le competizioni.

Anche perchè Cory Jefferson resta in fase di monitoraggio. Le ultime prestazioni, soprattutto con Valencia e Olympiacos, ne hanno alzato le quotazioni, ma restano quei soli 5’ giocati nelle ultime tre gare di campionato, a confermare le tante cautele di Simone Pianigiani. Davide Pascolo, altro dal minutaggio ondivago, ha ormai recuperato una condizione adeguata, una porticina di mercato resta aperta. In tal senso, tuttavia, nelle ultime due settimane sono circolate due voci senza conferma alcuna. In primo luogo Mindaugas Kuzminskas, che se non fosse per il sogno Nba, tornerebbe in patria allo Zalgiris Kaunas, nonostante un contatto con Milano ormai più di un anno fa. E poi Quincy Miller, tagliato da tempo al Bamberg, ma liberato solo in settimana. La Stella Rossa sogna, non Milano…

Alessandro Luigi Maggi

Annunci

Un pensiero su “L’Olimpia Milano può attendere Patric Young: storia delle trattative, e dei risultati del duo Tarczewski-Gudaitis

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...