Annunci

Le pagelle di RealOlimpiaMilano – Il momento più drammatico: con Simon fuori dai giochi servono uomini (Cerella?). E Repesa avrà, oltre alle rassicurazioni, anche le soluzioni?

Due ko in casa, 0-2 nella serie, Simon a rischio per il resto della semifinale. Ci si può anche aggiungere lo stato di forma di Sanders, lo stop prolungato di Raduljica, l’isteria del Forum… Gara-2, le pagelle…

McLean 5.5 – Momenti di incoraggiante energia tra primo e secondo quarto, mischiati ad altri di evidente confusione. 3’ nel quarto quarto decisivo.

Fontecchio 6 – Rivede il campo dopo tre partite, parte con un buon jumper e una buona difesa. Ma finisce qui.

Hickman 4 (con riserva) – 0 punti in 19’ con -2 di valutazione e -10 di plus/minus. Concede un canestro in avvicinamento a Craft che racconta la differenza di energia. La “riserva” vale per il problema al ginocchio che lo costringe ad un lungo soccorso medico.

Kalnietis 5.5 – Tripla e assist a rispondere al parziale di Flaccadori nel terzo quarto. Un “segnale”, quanto meno, ma in questo momento serve “azione”, costante e prolungata.

Pascolo 6 – Non brillerà per lucidità, ma l’efficenza offensiva resta: 14 punti, 7 rimbalzi e 20 di valutazione.

Macvan 5 – La solita volontà, ma 6 palle perse gridano vendetta.

Tarczewski 6.5 – 20’ di costante presenza, magari da incanalare, ma canta anche quando gli altri tacciono. Evidentemente scevro dai malumori di una stagione, risponde con 10 punti e 9 rimbalzi.

Cinciarini 6.5  – In una solitudine a tratti disarmante non si può che mancare di lucidità. Comunque eccellente quando in campo, come dimostra il +2 di plus/minus in 31’.

Sanders 4 – Il fisico ancora non c’è, ma il fallo sulla tripla di Flaccadori e il successivo airball stoppa la ripresa di Milano, e condanna allo 0-2. Si può “soffrire”, ma certi giocatori devono comunque e sempre “capire”.

Abass 6.5 – Tensioni con Repesa, un tempo con maglia bianca a coprire la canotta, poi gettato nella mischia per lo stop di Simon risponde subito con tripla, recupero e antisportivo subito. 10 punti in 17’ alla fine, con +2 di plus/minus e 7 di valutazione. Se bisogna combattere, ecco un soldato.

Cerella ne – Forse, in un momento simile, servirebbe anche lui. E con lo stop di Simon, è arrivato il momento di indossare la canotta.

Simon 4 – Come essere raccapriccio e rimpianto. 3 punti con 1/7 al tiro, e uno stop che probabilmente lo lascerà fuori per le due gare di Trento. Uno stop che, nella serie, potrebbe anche essere decisivo.

Coach Repesa 4 – Comandante di una nave che va a fondo, ma che nel mentre dell’allagamento predica calma e sangue freddo. Giusto e sacrosanto in una squadra «oltre la crisi di nervi», ma servono anche secchi, ovvero soluzioni. Le avrà?

Annunci

Rispondi

Next Post

Trento vince sputando sangue, Milano perde sputando sentenze, ma la cicciona si appresta a cantare oppure no?

L’Aquila Trento è in perfetto controllo tecnico e psicologico della serie. Meritatamente e senza alcun dubbio a riguardo. Gli uomini di Buscaglia hanno giocato 80 minuti perfetti, lasciando solo intravedere i propri limiti ed esaltando le caratteristiche migliori di cui sono in possesso. Uno 0-2 di semplicità e chiarezza totali. […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: