Livio Proli ha detto no a Jasmin Repesa? Forse, ma in realtà domenica il mondo è cambiato (e quadro finale infortunati)

Inutile girarci intorno, sono settimane caldissime in casa Olimpia Milano. Sotto tutti i punti di vista. Dall’ultimo posto in EuroLeague alle sorti dell’infermeria, dal mercato ad una stagione italiana che entra nel vivo. Ma in questo calore, un raffreddamento improvviso è arrivato nella giornata di domenica: successo su Venezia e primato matematico per la griglia di post-season. Il quarto in fila.

Ecco perché parole e volontà devono essere obbligatoriamente re-inquadrate e valutate per quel che è un nuovo «coefficiente» di valore. Concentriamoci quindi sull’argomento, e partiamo dalle parole di Jasmin Repesa dopo la sconfitta interna con Trento.

Una settimana dopo, e il presidente Livio Proli si esprime così nell’immediato dopogara della sfida con la Reyer Venezia.

In tutto questo, ci sarebbe anche un “tweet” di chi scrive in tempi che potremmo definire “non sospetti”.

Prima di arrivare al nocciolo della questione, diciamolo subito: Darius Admas è stato ed è un obiettivo dell’Olimpia Milano. Lui come altri elementi (uno è emerso in queste ore e ne parleremo più approfonditamente nei prossimi giorni). La situazione è stata riportata, sempre da chi scrive, nella giornata di domenica.

Si poteva rinunciare per non intaccare il gruppo. E si è rinunciato per non intaccare il gruppo. Ma non siamo qui per parlare di Darius Adams, bensì di Livio Proli e Jasmin Repesa. Il presidente dell’Olimpia Milano ha detto no alle richieste del coach croato? Interrogativo lecito e sensato, ma il mercato deve sempre essere oggetto di discussione, e domenica il mondo è cambiato.

Milano poteva perdere con Venezia e mettere in discussione il primato, necessitando quindi, al terzo ko di fila in Italia, di cercare un’immediata fonte di energia. L’Olimpia, al contrario, domenica ha vinto con Venezia, ha centrato matematicamente il primo posto nella griglia playoff, e ora ha un mese per lavorare. E recuperare. Perché questa è la situazione infortunati:

Krunoslav Simon: recuperato venerdì dopo i problemi alla schiena di febbraio;

Simone Fontecchio: pienamente recuperato, e già in roster, dopo l’intervento alla mano destra dello scorso 10 marzo;

Bruno Cerella: inizia oggi, martedì 11 aprile, la preparazione individuale dell’argentino, stiratosi lo scorso 20 marzo al bicipite femorale. Recupero pieno forse per la sfida del 15 aprile con Brindisi, certamente per la settimana seguente;

Mantas Kalnietis: dovute precauzioni dopo il secondo risentimento all’adduttore sinistro di fine marzo. Rientro al lavoro con i compagni dopo le festività pasquali.

Dunque, non intaccare il roster, senza alcuna polemica, interna o esterna, tra Livio Proli e Jasmin Repesa. Basta guadare il mercato e gli addetti lavori, d’altronde, per comprendere come, ad oggi, la dirigenza stia anche lavorando sul roster della prossima stagione seguendo le indicazioni del coach croato.

Alessandro Luigi Maggi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...