L’ANGOLO DELL’ESPERTO – Tre domande Tre sull’Olimpia che sarà


Di Alessandro Luigi Maggi e Alberto Marzagalia

Torna l’angolo «tattico-analitico» lanciato un anno fa su pianetabasket.com grazie alla gentile intercessione di Ivano De Gasperi. «Tre domande Tre» ad Alberto Marzagalia, titolare della pagina facebook che ospita questo blog, «Play me or Trade me», e già a lungo coach nel settore giovanile dell’Olimpia Milano.

1 – Chi legge questo blog sa come la dirigenza sia alla ricerca di un playmaker. Terzo per ordine cronologico rispetto a Cinciarini e Kalnietis, non per peso specifico nel roster che sarà. Credi sia davvero una soluzione necessaria?

Presumo si cerchi un play puro, più ragionatore che realizzatore, una sorta di garanzia anche contro gli infortuni. Non la ritengo esigenza primaria, che per me sarebbero secondo centro vero e tiratore di striscia.

2 – Lo spot di «4» o di «ala forte» pare il meno qualitativo del roster a disposizione di Jasmin Repesa. Davide Pascolo, Milan Macvan, Jamel McLean che sarà comunque anche un’alternativa nel ruolo di «5», e Rakim Sanders. Può l’mvp delle ultime finali scudetto essere, in quel ruolo, una variabile tattica vincente anche in Eurolega?

Non sono d’accordo sul meno qualitativo, anzi. Unica falla la perimetralità, che ha solo Macvan coi suoi limiti. Sanders da «4» in Eurolega conta molto poco rispetto ai corpi che trova. A meno che non si vada di small ball estremo, ma questo dipenderà solo da Jasmin Repesa ed in ogni caso non è sistema vincente finora. Sanders in Eurolega è un 3 importante, ma in quel ruolo c’è più gente che a Melegnano il primo weekend d’agosto.

3 – Miroslav Raduljica è certamente uno dei colpi più affascinanti degli ultimi anni nel campionato italiano. Quali sono le differenze che hanno portato a questa mossa, e dunque all’addio di Esteban Batista?

Raduljica è più tecnico, con maggiori soluzioni, mano più educata. Passatore da valutare, ma questo valore lo innalzeranno i compagni col loro movimento, quello che non c’è stato ed ha affossato Batista, già di suo non eccelso nel darla via. Difensore da coinvolgere. Aggiungo, in generale mercato finora ottimo in ottica playoff di Eurolega: per il salto di qualità verso 4°-5° posto ci vorrebbero, appunto, un secondo centro e un tiratore di striscia. Il campionato è stravinto anche col secondo quintetto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...