Reggio Emilia-Olimpia Milano | Le pagelle di RealOlimpiaMilano

Fabio Cavagnera 11

Davies e Melli sono l’unica luce di un pomeriggio da dimenticare, nonostante il grande utilizzo di tutti i big da parte di Messina

Davies 7 – È l’attacco e l’anima dell’Olimpia. Senza di lui, i biancorossi non fanno mai canestro e non creano nulla. Nel finale un paio di errori, ma è comprensibile, dopo aver fatto quasi tutto lui.

Luwawu-Cabarrot 4 – Le altre partite aveva giocato bene il primo tempo, per poi crollare nella ripresa. Questa volta non fa nulla per 40 minuti.

Mitrou-Long 4 – Problemi di falli già nel primo tempo, non tira più nemmeno quando è libero.

Tonut 5 – Qualcosa in difesa, dove mette pressione sugli avversari e porta buone giocate nella rimonta finale, ma in attacco non c’è.

Melli 6.5 – È evidentemente in difficoltà fisica, ma ci mette, come sempre, tutto quello che ha e forse anche qualcosa in più: 13 punti e 8 rimbalzi, in 28 minuti in campo. Nonostante qualche errore non da lui, come le 3 perse ed i due falli su tiri da 3.

Baron 5 – Guida la mini rimonta nel secondo quarto, ma è l’unico lampo, in un periodo di difficoltà nel tiro da 3 punti.

Ricci sv – Meno di cinque minuti in campo.

Biligha ne

Hall 4.5 – Non commette particolari errori, ma si fa quasi mai vedere. Torna ad essere il lontano parente del giocatore ammirato lo scorso anno

Alviti ne

Hines 5.5 – Qualche buon canestro e qualche difficoltà.

Datome 5.5 – Apre con la prima tripla della partita, poi non incide più. Gli serve tempo per riuscire a ritrovare una condizione adeguata.

Coach Messina 4 – I problemi di Eurolega arrivano anche in Italia. Perdere sul campo dell’ultima in classifica, restando sempre sotto nel punteggio, non è accettabile per l’Olimpia, anche vista la situazione europea e la decisione di schierare la ‘squadra tipo’, con i big oltre i 25 minuti di utilizzo. L’unico schema in attacco, in buona parte del match, pare essere ‘palla a Davies e fai tu’. Un po’ poco, anche se quasi la rimonta riusciva lo stesso.

11 thoughts on “Reggio Emilia-Olimpia Milano | Le pagelle di RealOlimpiaMilano

  1. Messina ha tutto il tempo per pensare alla squadra del prossimo anno ,con calma.Nessuno lo rimuoverà dall’incarico e potrà cercare un play,meglio se oltre i 35 anni e con almeno un anno di inattività,un plus potrebbe essere aver avuto almeno un infortunio grave.Poi mi aspetto l’inserimento di un’altra giraffa inutile,uno che non prende rimbalzi e non segna mai da tre punti un back up del tedesco il cui contratto ci resterà sul gobbo come quello di Tarcisio.Che dire poi di un nuovo centro,se dovesse andare Hines,meglio compatto,non oltre 1,95.Come guardia tiratrice l’ideale sarebbe uno basso come Spud Webb,magari della stessa età,senza elevazione perché piedi a terra si tira (sbaglia) meglio.Chi c’è poi di italiano che ancora non ha collaudato le nostre panchine per 40 minuti?Uno giovane da rovinare come Conti,oppure uno come Spissu?
    Sono queste le scelte che ci aspettiamo per avere la certezza di continuità di risultati e spesa anche per i prossimi anni….

    1. Tu scherzi,ma temo che è esattamente quello che succederà se il messia dovesse rimanere…

      1. No non scherzo…ed è quello che succederà se rimane….Ovviamente era Caruso e non Conti il giovane italiano…

  2. Maggi facciamo qualcosa per questo Fab?Coniglio da tastiera?Insultatore compulsivo e cerebroleso?

  3. ma le pagelle vanno dal 4 in su?? perche’ oggi 4 al francese e al supervoach e’ generosita’ pura.

  4. Credo invece che il futuro passi dalla riconferma di Messina. Adesso. Per dare un messaggio a tutto l’ambiente: senza messina non c’è Milano. Milano è Messina, Messina è Milano. La terza stella cancellerà i vostri commenti. Vi aspetto sul carro dei vincitori a cantare. Ma vi guarderò.

  5. @Ciccio: sei encomiabile. Ti stimo, senza ironia.

    Può darsi che lo scudetto arriverà, può darsi che ci sia ancora Messina in panca, ma la sua incapacità di gestire questa crisi è evidente a tutti, giocatori compresi.

    1. Mi spieghi come può arrivare lo scudetto se abbiamo perso con l’ultima in classifica e i giocatori, quei 6 o 7 di un certo livello, sono già bolliti a gennaio e lo saranno ancora di più a maggio dato che giocheranno sempre loro….?

Comments are closed.

Next Post

"Facciamo quadrato". Gli Ultras Milano vicini all'Olimpia. Sostegno alla squadra fuori dal Palabigi

Olimpia Milano che vive a Reggio Emilia un’altra gara da dimenticare, ma gli Ultras Milano non fanno mancare il loro sostegno
Ultras Milano sostegno Olimpia

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: