Brandon Davies: Dobbiamo continuare a lottare

Brandon Davies, centro di Olimpia Milano, commenta il successo sulla Stella Rossa dopo una serata da 15 punti, 6 rimbalzi e 7 assist

Brandon Davies, centro di Olimpia Milano, commenta il successo sulla Stella Rossa dopo una serata da 15 punti, 5/8 da 2, 6 rimbalzi, 7 assist e 2 rubate.

«Sono una buona squadra. Avevano una bella serie di vittorie, noi invece ne avevamo una da interrompere, quindi abbiamo fatto tutto il necessario per farlo».

«Non puoi mai dare per scontata una vittoria. Dobbiamo continuare a lottare, continuare a crescere e avviare una serie in senso inverso».

2 thoughts on “Brandon Davies: Dobbiamo continuare a lottare

  1. Maccabi perde a Bologna penso solo e unicamente per le energie spese per la vittoria risicata contro di noi. L ottavo posto et dietro l’angolo

    1. Dirò la mia, posso sbagliarmi. Due anni fa ci fu un Gennaio senza Shields, infortunato, e l’Olimpia non perse mai. Lo sostituì, per come poteva (rimbalzi, passaggi e qualche punto), soprattutto Moraschini. Quest’anno la squadra ha perso chili e centimentri, quindi potenza e vantaggi fisici (da Grant a Baron, da Mitoglou a Voigtmann, da Bentil a Davies, da Tarckzevski a nessuno, da Moraschini a Tonut, da Rodriguez a Pangos). Per compensare questa perdita, a supposto vantaggio di una tecnica migliore (Rodriguez a parte), servirebbe un play che sapesse mettere tutti in ritmo, un gioco in cui tutti ricevono la palla in movimento nel punto e nel momento esatto in cui la tecnica possa essere vincente e andare oltre lo svantaggio fisico. L’unica eccezione a quest’andazzo di perdita di potenza è Mitrou-Long, che però esordisce in Euroleague quest’anno. Campazzo sarebbe servito come il pane, ma capisco che un compagno argentino e un palazzetto caldo possano orientare la scelta diversamente. Secondo me in Euroleague siamo spacciati, e non si vedono svolte possibili. Dateome aiuterà sicuramente, Shields è un fuoriclasse, ma non basterà. Se invece avessimo preso un Calathes (per dire un play fatto e finito) al posto di Pangos, tenuto Grant e uno fra Tarczewski e Bentil (senza pensare allo zainetto, se no mi deprimo), saremmo strutturati molto, ma molto meglio.

Comments are closed.

Next Post

Superbasket Ranking 2023 | L'Olimpia Milano guida il basket italiano

La rivista Superbasket ha, come ogni anno, stilato la classifica delle persone più influenti del basket italiano. Ecco il ranking 2023
Tuttosport Messina Bollito

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: