Panathinaikos-Olimpia Milano | Le pagelle di RealOlimpiaMilano

Non basta il cuore di Hines, Davies ci mette la ‘faccia’, Mitrou-Long scompare, errori chiave di Luwawu-Cabarrot

Davies 6 – Attacca bene la partita, mette una tripla importante ed è l’unico a prendersi responsabilità nel supplementare. Però anche tanti errori al tiro e 5 palle perse.

Thomas 5.5 – Rimesso sul parquet, dopo una serie di n.e., tanta voglia dietro e tanta foga davanti.

Luwawu-Cabarrot 5 – Tre falli in meno di 3 minuti, poi una buona partita. Ma quegli errori in finale di regolamentari sono imperdonabili: 0/2 ai liberi, poi sbaglia il ‘rigore’ della vittoria completamente libero e commette fallo in attacco nell’azione finale.

Mitrou-Long 5 – Due perse nelle prime due azioni, subito panchina. Rientra con buona convinzione, segna 16 punti, pur soffrendo dietro, ma nel momento decisivo della partita sparisce dal campo.

Melli 6.5 – La solita partita da capitano, di lotta, seppur soffrendo il talento di Bacon nel corso del match. Chiude anche con 6 assist e 4 recuperi, mentre in attacco non è un fattore.

Baron 5 – Una tripla, tre tiri liberi e nulla più.

Ricci 5.5 – Quattro rimbalzi, ma anche un po’ di errori.

Hall 5.5 – Un fattore in difesa, 6 rimbalzi, ma non fa mai canestro (1/6 dal campo). Anche se pare mettere la tripla più importante della partita, con il Pana tornato a -1.

Baldasso sv – Pochi secondi sul parquet.

Alviti ne

Hines 6.5 – Gioca con dei problemi ad una mano, ma è sempre molto utile. Segna canestri importanti e serve anche quattro assist.

Voigtmann ne

Coach Messina 5 – Se Cabarrot sbaglia il facile tiro della vittoria solo sotto canestro non è certo colpa sua, però la squadra non ha mai attaccato Bacon con quattro falli da metà quarto periodo. E poi scompare nel supplementare, con palla a Davies come unico schema. Un’ennesima botta psicologica, dopo oltre 30 minuti buoni per i biancorossi.

24 thoughts on “Panathinaikos-Olimpia Milano | Le pagelle di RealOlimpiaMilano

  1. Mah … mi sembra che Melli & Hines qualsiasi cosa (non) facciano abbiano sempre la sufficienza e oltre … Bon la prossima volta inizino pure ad andare in doppia cifra e anno scomparire nelle fasi calde del match …

  2. Prendiamo quello di buono che si è visto e che ha sottolineato il coach: stiamo crescendo. Testa a domenica con una partita delicata contro Reggio che dobbiamo portare a casa per non perdere spazio in campionato. Eurolega sta diventando proibitiva ma c è una stella da inseguire!

    1. L’Eurolega è andata. Il greco ha dimostrato che può stare in campo SOLO contro le squadre italiane di medio-basso cabotaggio, il magnalumache francese poi….0 su 2 ai liberi, un canestro divorato solissimo a 30 centimetri dal ferro (lo avrei segnato anche io) e poi fallo in attacco. Il tutto negli ultimi 2-3 minuti dei tempi regolamentari. Pangos che stava fermo da un anno e si è infortunato, logicamente, dopo una serie di partite ravvicinate. Baron che non è il go-to-guy che servirebbe (ce lo avevamo, ma Messina lo ha mandato via: Mike James) Ma chi li ha presi? Messina? Allora è lui il principale colpevole di aver “assemblato” una squadra non adeguata.

  3. Siamo tornati nell’anonimato del basket
    non abbiamo un giocatore che mette ordine e fa punti nei momenti topici.
    Hall quest’anno forse perché non è più una sorpresa viene ben contenuto in attacco. Poi non c’è gioco in attacco contro difese aggressive. Se ci aggiungiamo che non vincere mai porta a continuare a perdere la frittata è fatta.

  4. @Ciccio: oggi si giocava con il Pana, non Real, Efes, Barcellona, Oly, Fener, Monaco…. Insomma: qualcosa di buono si è visto, oer carità, ma le partite durano 40 minuti, non 33! Da una squadra come dovrebbe essere la nostra mi aspetto qualcosa in più di una trentina di buoni minuti contro una squadra non fortissima.

    PS arrivare a fine stagione in queste condizioni di sfaldamento e sfiducia farà andar via anche qualche pezzo pregiato, probabilmente….

  5. Cabarrot nel secondo tempo non è riuscito ad interpretare correttamente la partita perchè frenato nel suo modo di giocare dai falli ed ha cosi perso sicurezza in attacco, Melli positivo e qualche punto di Long col contorno di pp, ma daltrode non è un play e se “qualcuno ” ha mai pensato che lo fosse………..

    1. anch’io penso che NML non sia un play…lui à una guardia tiratrice, dovrebbero dare pià spazio a Baldasso

      1. Parliamo seriamente dai…Tu non faresti giocare di più Baldasso? Anche grazie a lui abbiamo vinto lo scudetto

      2. Ma come si può parlare seriamente con uno che viene qui a dare di checche e di maschi veraci?
        Lascia perdere.
        Non è roba per te.

  6. Comunque anche stasera è emersa l’incapacità della squadra a reggere il ritmo della partita e le pressioni crescenti degli avversari: primo quarto chiuso in netto vantaggio, secondo in parità, terzo in lieve svantaggio, quarto quarto in netto svantaggio, supplementare praticamente schiantati…. in questo caso non si è crollati al terzo quarto come con Efes e Real, ma la progressione nel rallentare e calare c’è comunque stata fino all’epilogo finale.

    1. che accanimento contro messina, non vede una sufficienza da una vita! eppure come ricordatoci qui Lui e’ l’olimpia, e’ il basket stesso, e’ milano. e poi che ce ne frega dell’EL? il supercoach ci ha gia’ rinunciato da un paio di turni, anche se il povero melli non l’ha capito.

  7. Anch’io mi sono chiesto perché nell’ultimo quarto nessuno attaccasse il suo uomo migliore cercando di fargli commettere il 5 fallo, poi mi sono chiesto, ok ma chi potrebbe attaccarlo? Hall, TCL, Naz, Baron? Ci hanno provato tutti, ma nessuno è in grado di battere l’uomo sul primo passo ed oggi Bacon, superatleta, aveva gambe per 50 minuti di partita, credo si sia visto. Noi nel supplementare eravamo sulle gambe e l’abbiamo pagato, 18-4 parla da solo anche se gonfiato dagli ultimi possessi… Certo se Tcl fosse stato un filo meno “pasticcione” nei minuti finali saremmo qua a raccontare tutta un’altra partita, però è andata così quindi tutti addosso a Messina!

    1. Non ci hanno provato sistematicamente ad andare nell’uno contro uno su Bacon. Perché se uno ha 4 falli e mancano 10 minuti alla fine e tu gli entri addosso a ogni azione, un fallo se non alla prima ma alla quinta volta glielo fischiano, e invece è rimasto in campo a distruggerci. Doveva provarci Davies, che di solito calamita i falli per il suo modo di muoversi in area, oppure potevano provarci Mitrou-Long o Baron o Cabarrot partendo in velocità con lui più grosso a faticare a stargli dietro.
      Come farlgi fare il quinto fallo? Gli altri 4 falli li aveva pure commessi, mica è immune. Quel quinto fallo mancato è stata la chiave della partita, assieme agli erroracci del francese sugli ultimi possessi, un rigore sbagliato e quello stupido fallo in attacco. Cabarrot che però per il resto della partita ha giocato discretamente, (a parte 3 falli, tecnico compreso, nei primi minuti).

      1. L’uomo lo puoi attaccare se è accoppiato a te oppure se occupa una zona vulnerabile o ad alta densità e se riguardi l’ultimo quarto Bacon se ne stava sempre esterno sulla linea da 3, quindi Davies era già tagliato fuori dal tuo discorso. Gli altri tre che hai citato? Vero ma se a fatica riescono a palleggiare senza tirarsela sui piedi, inoltre Lee ha fatto un pressing pauroso sui nostri portatori mettendoci costantemente in difficoltà e provocando indirettamente un sacco di TO.
        In soldoni a mio modo di vedere nessuno per caratteristiche era in grado di attaccare Bacon in 1vs1

  8. troppi giocatori nuovi che hanno deluso le aspettative. iI vari Thomas Pangos Voigtmann e lo stesso Davies non sono mai stati un fattore squadra. Melli gioca da Natale e Hines ha un anno in più. la difesa forte non tiene i quaranta minuti in El contro certi giocatori In più non hai un play che supera il suo avversario e crea superiorità numerica e al contrario in difesa veniamo saltati spesso. Anche se avessi vinto le partite come quella di ieri sera valeva per il morale ma non sei all’altezza di altre squadre titolate e con quella che hai non vai oltre la mezza classifica ad andare bene. Ci vuole un regista r un gioco che non Abbiamo perché in attacco siamo molto prevedibili. Ritengo poi che Pozzecco l’anno scorso dava un minimo di serenità e fiducia alla squadra cosa che Messina è evidente non riesce a dare.
    in panchina troppi tecnici e nessun motivatore.
    Spiace vedere la tua squadra perdere in questo modo ma ad oggi non vedo un futuro prossimo diverso. Shields può essere un toccasana quando rientrerà ma il suo infortunio è molto seripiuo e avrà bisogno di tempo cosa che oramai la squadra non ha più da concedere.

  9. In Eurolega l’unico fatto positivo è che non esiste la retrocessione.

      1. Aggiugno che stasera la Virtus ha perso di 46 con l’Olympiakos, tanto per dire che se Atene piange Sparta non ride.

        Oly-Vir 117-71.

Comments are closed.

Next Post

La Visione del Guazz - "Non merita di vincere in Eurolega"

Una squadra che non attacca una singola volta negli ultimi 10′ Bacon con 4 falli non merita di vincere in Eurolega. Una squadra che sul +15 si scioglie come un calippo nel Sahara non merita di vincere in Eurolega. Una squadra che va sotto di 13 punti nel 5′ dell’overtime […]
La Visione Del Guazz

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: