Olimpia, il cuore oltre l’ostacolo: è 1-1 contro l’Efes e gli infortuni

Fabio Cavagnera 35

Grande impresa dei biancorossi: si fanno male anche Rodriguez e Delaney, ma Shields guida l’AX al pari nella serie

Contro tutto e contro tutti, soprattutto la sfortuna. L’Olimpia Milano compie una delle imprese più belle dell’ultimo periodo, supera l’Anadolu Efes Istanbul in gara 2 (73-66) dei playoff e pareggia la serie con la formazione turca. Il tutto nonostante gli infortuni occorsi a Rodriguez (caviglia) e Delaney (botta al costato) nel quarto periodo, dove un clamoroso Shavon Shields (21 punti) guida la squadra alla vittoria. Un successo di grande cuore e di volontà, ritrovando un po’ di attacco e continuando a difendere forte. Aspettando gli esiti degli esami degli infortunati, ora serviranno altri due miracoli. Ma questa Armani ha mostrato a tutti gli attributi che possiede.

Olimpia Milano vs Efes #2 | La partita

Subito scintille tra Shields e Micic, mentre l’Olimpia è troppo frenetica e gli ospiti, con tranquillità, vanno vicino a canestro (4-10 al 5’), costringendo Messina ad un precoce timeout. Ma in campo c’è un altro Rodriguez e lo spagnolo guida la riscossa biancorossa, con 11 punti e 3 assist nel primo quarto. L’AX va davanti, anche supportata da un pubblico più caloroso seppur non molto più numeroso di martedì, e trova dei segnali di vita da Delaney. Le triple di Larkin e Singleton lanciano i turchi sul +6, però non trovano i canestri per la fuga e Shields firma il pari sulla sirena.

Il danese, nonostante un’infiammazione al tendine, apre la ripresa con uno show personale e lancia l’allungo milanese, poi supportato dalle ennesime giocate del Chacho e dalla tripla di Ricci. Milano arriva anche a +10 (53-43 al 26’) infiammando il Forum, però dall’altra parte c’è un certo Micic ed è l’MVP della scorsa stagione a riportare sotto i suoi prima dell’ultimo intervallo. La tensione sale, non si fa più canestro (2-3 dopo 4’), si va alla volata finale e la sfortuna colpisce ancora l’Olimpia: prima Delaney e poi Rodriguez sono costretti ad uscire per due infortuni. Milano getta il cuore oltre l’ostacolo, nonostante anche delle fischiate contrarie: Shields e Hall fanno +3 a 48” dalla fine. Hines stoppa Micic, che esce claudicante, il danese fa 2+1 ed è un clamoroso 1-1!

Olimpia Milano vs Efes #2 | Il tabellino

AX ARMANI EXCHANGE MILANO-ANADOLU EFES ISTANBUL 73-66 (19-17, 33-33, 53-52)
Serie: 1-1

Clicca qui per il tabellino del match

Olimpia Milano calendario | I prossimi appuntamenti

I biancorossi torneranno in campo sabato (ore 19) a Reggio Emilia in campionato, per poi andare ad Istanbul per proseguire la serie playoff di Eurolega (martedì e giovedì alle 19.30 italiane).

35 thoughts on “Olimpia, il cuore oltre l’ostacolo: è 1-1 contro l’Efes e gli infortuni

  1. Non ho mai visto una roba simile.
    Grazie ragazzi, ho pianto tanto

    1. Ho scelto BB per onorare un giocatore che ho visto al Palalido e che sarà sempre nel mio cuore. Vi seguo da tanto tempo ma ho sempre esitato a scrivere ciò che pensavo perché certi commenti e soprattutto certi toni mi hanno tenuto lontano. Ora però, di fronte a quanto è successo questa sera, non posso più esimermi dal manifestare la mia gratitudine a questa squadra, ai suoi tecnici e alla sua proprietà. Grazie di cuore grande e commovente Olimpia che nonostante menomata, ferita, e con assenze di un valore superiore, come quella di uno dei nostri capitani, che ho sempre seguito da quando si è allontanato da noi, hai saputo ancora una volta dimostrare il tuo valore e il tuo modo di concepire lo sport. Adesso non importa quello che potrà succedere, anche se la speranza è ovviamente in noi, grazie, grazie.

  2. Una partita epica. Emozionante l’applauso a Messina prima dell’inizio della partita. Sono orgoglioso di questa squadra e dei suoi tifosi veri quelli che ho visto all’opera allo stadio e che sostengono comunque la squadra

  3. Non so se servirà, ma ho assistito ad un’enorme dimostrazione di “cocones””
    Questa sera bene così poi si vedrà
    Forza Olimpia e grazie ai giocatori
    Nota: vediamo ora il carattere dell’Efes, da questo punto di vista qualche flebile speranza c’è l’ho

  4. Sìììììììììììììììììì !!!!!!!!!!!!!!!!
    Sìììììììììììììììììììììì !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Super! Niente da dire.
    Tutti devono dare il 110%!! Tutti devono avere le palle di rischiare!!!

  5. Ascoltate l’intervista di Shavon per capire cosa significa essere una squadra.
    Che EFES non è, solo due fenomeni e un contorno di omuncoli.

    E almeno umanamente, Olimpia EFES 10-0

  6. Complimenti vivissimi e vaffanculo a chi ha fatto la macumba. Speriamo che almeno il Chacho recuperi per una delle due. Daniels inguardabile! Spazio ad Alviti e che Datome aiuti un pessimo Bentil.

    1. Daniels e Bentil hanno portato il loro mattone e giocato minuti importanti…la bomba di Ben negli ultimi 3 minuti ha avuto un’importanza enorme…

  7. Grandissimi… il cuore Olimpia sta tutto in queste partite. E senza praticamente un quintetto completo. Forza Olimpia sempre !!!

  8. una partita così ripaga con gli interessi le precedenti delusioni. Stasera si è vista una squadra con le palle.
    Grazie dello spettacolo Olimpia!

  9. Dimenticavo: Hines immenso e bene Kaleb,poi come al solito smettono di servirlo .

    Arbitraggio ridicolo, 3q con un fallo loro e 3 fallo di Shields inventato

    Si è esagerato un pò col tiro da 3 ma sotto siamo inferiori perché Bentil sta sempre fuori invece di avvicinarsi al canestro

  10. Ad Instabul toccherà anche a Grant, meglio di questo Delaney

  11. io sono commosso. Ma davvero, ho le lacrime.
    Certo che ora cosa deve succedere ancora? Che uno si fratturi due falangi nella portiera della macchina? Anche se a questo punto azzardo preso dall’euforia del momento, senza Delaney è meglio.
    La stoppata di Hines poesia pura, ma a che altezza è arrivato!

    Comunque, grazie ragazzi!

  12. Come mai sono tutti preoccupati dell’infortunio del Chacho e nessuno si preoccupa della schiena di Delaney?
    Scherzo naturalmente, spero che entrambi si riprendano per Istambul, serviranno tutte le risorse e le energie possibili…

    1. Perché il Chacho è un fuoriclasse, mentre Delaney è già in vacanza.

  13. Qualcuno chiedeva un’impresa stile Aris… È stato accontentato. Se ci fosse una classifica che misura il valore di una squadra, vinceremmo a mani basse

  14. Io dico solo che è incredibile che qualcuno che ha il coraggio di criticare questo gruppo di giocatori e uomini ENORMI !!!! E stasera Forum spettacolare che ha riconosciuto la grandezza di questa squadra.
    PS chissà se stasera ci saranno 60 commenti ad ogni post come due giorni fa…gufi e soloni ZITTI !!! E saluti a chi diceva 3-0 già scritto…

    1. Come puoi constatare, anche in questo caso ci sono una marea di commenti, il cui numero a volte dipende da molteplici fattori. Se chiunque di noi non rispondesse a chi riteniamo provocatore, quest’ultimo non potrà replicare e i commenti sarebbero del 50% in meno. Poi bisognerebbe essere intelligenti nel capire che non tutti possiamo avere le stesse opinioni, anche nel tifare per la stessa squadra.

  15. Impressione mia, dopo il 3/3 dalla lunetta di Larkin e il 59-63 i turchi hanno pensato di amministrare e probabilmente di averla portata a casa, bravi noi a crederci e non mollare.

  16. @paolo = post idiota del giorno,vinci facile. I gufi ed i soloni siete tu ed i palmasco’s boys che non accettate chi la pensa diversamente.

    1. Buuuu. Il tuo è odio, non ” la pensi diversamente” non hai il diritto di asilo qui e vergognati di infangare con la tua ignoranza questo sito.

    2. Ti sei alzato dal divano arrabbiato perché stasera non puoi insultare la squadra e dire a tutti che tu lo sapevi che avremmo perso? Dai tieni le tue dita pronte…martedì e giovedì servirà un miracolo, senza Melli Chacho Delaney e magari usciremo dai playoff cosi potrai di nuovo tornare a scrivere.

  17. Impresa! Grande squadra grazie dal profondo del cuore ❤ a tutti, anche a Biliga Alviti e Grant che non hanno mai smesso di sostenere i compagno in campo. Cose enormi fatte come enormi sono gli attributi mostrati contro una signora squadra, con ottimi interpreti che hanno provato di tutto per prevalere contro di noi compresi tre o quattro tuffi con doppio avvitamento carpiato così ben eseguiti che gli arbitri hanno dato loro i falli a favore, l’impresa spero serva a fare tacere le prefiche che recitavano il de profundis almeno per un’altra settimana. Poi sia quel che sia ma abbiamo la certezza, mai venuta meno, di avere una grande Olimpia

  18. Aveva detto bene Messina: la squadra per prima non si meritava di finire come in gara 1, la peggiore dell’Eurolega di quest’anno, non lo meritavano i giocatori, lo staff e poi anche i tifosi e la proprietà.
    La partita di stasera rende giustizia! Sono troppo contento!
    Alla faccia degli infortuni e di almeno un paio di decisioni arbitrali assurde (fallo dato a Shields dopo che Pleiss l’aveva spintonato via e tre liberi regalati a Larkin per intervento inesistente di bentil) che avrebbero potuto davvero cambiare la partita.
    Chacho e Shields al top. Hines grandissimo. A Istanbul ci vorrà il massimo da parte di tutti, complicatissimo, ma non impossibile!!

  19. Il telaio di questa squadra è composto da Chacho, Hall, Shields, Melli, Hines, Datome. Ecco perchè non ci si preoccupa di Delaney, ormai è un accessorio. E Baldasso in LBA ha dimostrato di avere qualità e personalità. In EL la pressione è molto più alta, ma di faccia tosta ne ha. Difficile vincere a Istanbul, l’importante è non perdere l’onore. Forza ragazzi!!

  20. Purtroppo Baldasso, che mi piace molto, non è di questo livello. Lo sa anche lui. Il problema è che in difesa contro quei due lo massacrano

  21. Partita stile vecchio cuore Olimpia,ottimo lavoro del coach ed ovviamente dei giocatori che hanno sputato pure il sangue risparmiato in gara uno.Quello che a mente fredda mi fa ora bestemmiare e’ purtroppo aver regalato il vantaggio del campo ad una squadra che anche stasera ha fatto una partita appena sufficiente che ovviamente spero ripetano almeno in una delle prossime 2 sfide ad Istanbul.Risultato a parte e’ comunque di grande soddisfazione aver visto in campo un atteggiamento indomito ed una grande solidità mentale di fronte alle crescenti difficoltà che si sono palesate durante il match, sarebbe certamente bastato metterne in campo almeno una minima parte pure nella indecente gara 1 ed ora staremo parlando di altro ma alla fine come loro ne hanno vinta una da noi potrebbe pure succedere lo stesso a noi a casa loro…..
    Vada come vada il risultato finale di questa sfida europea resta indelebile la risposta data stasera sul parquet e questa e’ la cosa più importante per chi come me considera il rispetto per la maglia il valore più importante in assoluto,
    Se ora il destino ci fosse un po’ meno nemico ci dovrebbe ricambiare soprattutto nella prossima sfida che e’ quella che deciderà le sorti della serie,l’Efes ha ovviamente in mano il proprio destino ma finché la matematica non ci condanna in pista ci siamo pure noi.

  22. Serata da leoni, da orgoglio Olimpia.
    Nulla cambia: Efes resta stra favorito e finirà 1-3. Anche perché alla fine abbiamo giocato in nove (contro anche Delaney e Daniels, secondo me insufficienti) e in pochi non si possono fare grandi cose.
    Grazie comunque ai ragazzi per quanto dato oggi. Serata che vale (quasi) una stagione.

    PS certo che quest’anno abbiamo una sfiga davvero incredibile.
    PS2 Micic e Larkin sono croce e delizia dell’Efes ma che bello vederli giocare?

Comments are closed.

Next Post

Olimpia Milano vs Efes#2 | Il tabellino di una vittoria di cuore, e valori

Il tabellino del successo di gara 2 di Olimpia Milano vs Efes: la squadra di Messina perde Delaney e il Chacho ma fa impazzire il Forum
Olimpia Milano Efes 2 tabellino

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: