La Visione del Guazz – Hines vivificantem

guazzoni 13

Negli ultimi 4′ di psicolabilità totale, avere una guida come Kyle Hines è ben più che la vita stessa. Salvifico, vivificantem. Se tutti vanno in crash, lui trova sempre il modo di mantenere la barra dritta e la nave a galla. Si muove con un ninja per la schiacciata del +7 – che in un universo normale sancirebbe la vittoria -, conquista un rimbalzo tra mille giganti per dare il vantaggio, sbaglia alla perfezione il libero per celebrare la vittoria. E fa tutto con la semplicità e la tranquillità dei più grandi. Praticamente Pantani ad Oropa.

Questa gara deve servire da lezione: nemmeno contro l’ultima della pista si può andare soft in Eurolega. L’approccio frenetico in attacco – che lascia fiducia al Pana – e il finale svagato sono errori che in altre gare possono fare la differenza tra la W e la L. Poi, vado a braccio, nelle partite più importanti, questi cali di concentrazione/tensione non ci sarebbero perché non sarebbero permessi dal Mio Pastore e dai senatori.

Momenti di follia a parte, è la solita Milano in controllo del ritmo e del piano partita. Mi viene una semplice considerazione: con questo Delaney stoccatore e questo Rodriguez smazzatore non credo di avere paura di niente e nessuno. Si completano, si alternano e si combinano. Una combo di altissimo livello da preservare in campionato, dove va data ampia fiducia al trio Grant/Kell/Baldasso.

Capitolo a parte per il Tasso del Miele, alias Pippo Ricci. Era il mio mvp pound per pound prima dell’assolo finale di Hines. Le triple, l’energia, la mezza furbata di gomito su Kavvadas. Da cuoricini.

Ah, settimana prossima torna Shields. Perché qui ci dimentichiamo di aver fatto a meno senza colpo ferire per tre mesi di un secondo quintetto Eurolega.

13 thoughts on “La Visione del Guazz – Hines vivificantem

  1. Il Guazz iscritto al WWF non l’avrei mai immaginato, c’è una prima volta per tutto o forse han trollato anche lui per raccontare di preservazione della specie. Saprà ben che fare il nostro pastore e a chi dare spazio. Anche se convengo che il Signore ci conservi la coppia di play titolari con questa integrazione sublime. Il Pippo nazionale, dato per pippa da alcuni felsinei quando da loro in uscita, è un portentoso upgrade e la follia collettiva che ieri ha preso tutti tranne che il mago Kyle penso sia da attribuire alla famosa macumba dell’OAKA con la regia locale che inzigava il pubblico alla rivolta tramite tabellone elettronico mostrando torti veri ed inventati al colto e all’inclita bah. Morale siamo più forti della sorte che ci ha privato di alcuni cardini e siamo dove volevamo essere e sotto le due torri si rodano e sperperino la pecunia del povero Zanetti turlupinato dal baraldino.

  2. Sposo al 100 per 100 quanto scritto dal Guazz. Credo che il calo finale sia figlio della superficialità di chi sa che ha già vinto e che gioca con l’ultima in classifica. A Madrid sarà diverso.

    Secondo playoff (quasi) conquistato: un applauso a coach e staff. Ora cerchiamo la miglior posizione: in quest’ottica vincere a Madrid sarebbe un colpaccio.
    Ora spazio agli altri in lba

    1. Tutto giusto, ma non credo che Messina darà tanto spazio agli altri in lba, ed è questo il nostro principale problema.

      1. NON è un mio problema, parla o scrivi per te. Lui sa cosa fare e lo fa molto bene, non ha bisogno che inesperti (ad essere buoni ) gli dicano cosa fare.

  3. Eh già abbiamo proprio un grosso problema… ehggia!

  4. Orlando, e tu saresti l’esperto? Di cosa ,della lingua italiana?

    1. @ Orlando ti prego non gli rispondere. Come tutti gli esclusi parla solo degli esclusi.
      Dimenticalo. Non c’è.

  5. Bhe’, anche l’inesperto Guazz ha scritto la sua.
    Ma vedremo poi alla fine se la gestione di Messina quest’anno ci porterà ad uno scudetto . O chissà, magari sul tetto d’Europa. Così ci zittiremo tutti.
    Firza Olimpia

    1. Anche il Guazz come me chiama Messina il mio pastore ammettendo come me che è una sua pecorella la sua annotazione forse come per i democristiani ( non volermene Guazz) l’incisione serve ad accontentare tutti. Ma è evidente che per noi il verbo del Pastore è sacro

      1. Prima di inviare ,rileggi ,altrimenti nessuno capisce

  6. Penso che Messina sappia chi far giocare quando, caro Guazz, non avendo bisogno dei tuoi e nostri “suggerimenti”; quanto alla partita, che il Pana sia una squadraccia l’hanno capito anche gli arbitri (che stanno sempre coi più forti) e che gli hanno ammollato contro tre fischi-non fischi nell’ultimo quarto propri di chi non ha molto rispetto di te……e nonostante ciò quanta fatica abbiamo fatto!!

    In tutto ciò qualche bella notizia: Ricci, di nuovo stoccatore importante; Delaney, sempre ai livelli che ques’anno gli sono consoni; Hines, ma che parlo a fa…….

Comments are closed.

Next Post

Panathinaikos vs Olimpia Milano | Gli highlights del successo di Oaka

Panathinaikos vs Olimpia Milano negli highlights di EuroLeague. Rivediamo il successo di Oaka degli uomini di Ettore Messina
Panathinaikos Olimpia Milano highlights

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: