Trento vs Olimpia Milano | Le Pagelle di RealOlimpiaMilano

Le Pagelle di RealOlimpiaMilano: Nik Melli risponde a ROM e rade al suolo il PalaTrento, Grant mette il tiro che conta, Bentil c’è sempre

Melli 10 – Si gode il derby, quindi al gol di Giroud entra in campo e rade al suolo il PalaTrento. Dedica speciale a ROM, che da settimane gli dice che non segna. 27 punti, 11/16 dal campo e 7 rimbalzi.

Grant 6.5 – Rientra in campo con un “bel” 1/11 dal campo, peccato che l’1 sia il tiro che chiude la rimonta di Trento. Anche 3 rimbalzi e 4 assist comunque.

Tarczewski sv – 7’ con 2 falli e 1 rimbalzo. Si poteva concedere di più.

Ricci 6 – In 8’ si prende una strigliata epica da Messina ma soprattutto prende fiato dopo gli acciacchini delle ultime settimane.

Biligha 5.5 – 9’ di poco o nulla.

Hall 7 – Dominio silenzioso, ma non troppo, as usual. 11 punti, 4 rimbalzi e 6 assist.

Baldasso 7.5 – Ecco Tommy B. 16 punti, 4/6 da 3, 3 rimbalzi e 2 assist. Un tornado su Trento in 16’.

Daniels 5.5 – 5 punti senza metterla mai. Inizia ad essere importante che non giochi una grande gara ogni cinque.

Alviti 6.5 – 7 punti e 6 rimbalzi in 26’. Energico. Quel 0/0 da 3 è l’unica controindicazione. Deve ritrovare quella convinzione e diventerà molto, ma molto prezioso.

Bentil 7 – 8 punti con 4/7 dal campo e 5 rimbalzi. Lui c’è, sempre, sta coprendo in maniera incredibile l’assenza di Mitoglou.

Coach Messina 7 – Vittoria a Trento senza sei giocatori chiave e Kell. Sta costruendo la Milano migliore dagli anni ’80 senza se e senza ma. I 29’ di Melli unica preoccupazione di serata.

11 thoughts on “Trento vs Olimpia Milano | Le Pagelle di RealOlimpiaMilano

  1. Mah … perché Kaleb SV e Biligha 5.5? Meriterebbero tutti e due un 5 ( e pure regalato) … Bentil per fortuna si sta rivelando più il sostituto dei due disastri di cui sopra che di Dinos … che poi a noi non serve un centro da NBA ma un normale centro che faccia 6/7 punti e prenda 4/5 rimbalzi …

  2. Tarczewski e Ricci oggi penosi
    Bene che Alviti e Baldasso giochino tanto e bene

  3. onestamente questa é la milano che desideravo, carica di seconde linee, competitiva, forte, con una difesa sempre sul pezzo. finalmente si riposa chi dece riposare e giocano comunque ottimi giocatori. baldasso prende sicurezza partita dopo partita, lo stesso Alviti, Grant pare aver ingranato nuovamente dopo il covid. tacisi e Biligha vabbè, ormai sono andati, si puó sperare solo in qualche fiammata. mi pare evidente che messina abbia modificato radicalmente il sistema delle rotazioni, che abbia voglia adesso di dare spazio a tutti e di proteggere i senatori che ci portano avanti in Eurolega. squadra ancora non bella, visto che l’attacco non é proprio da showtime, ma con una difesa pazzesca. penso che il ritorno di mitoglu porterá maggiore fluidità offensiva, perché é l’unico lungo che gioca 5 con un tiro affidabile fra i nostri, non solo da tre, ma anche dalla media, il che permette giochi ora impossibili (Hines non la mette proprio mai, Tarcisio vabbè, melli speriamo cresca). insomma shields porterá un upgrade a livello di qualità dei singoli e spaziature, ma mitoglou mi pare ancora piú importante per moltiplicare le opzioni offensive. comunque felice che messina abbia svoltato e speriamo vada avanti cosí.

  4. Non sarà indicativo ma veder giocare ieri Baldasso, Grant e Daniels ci si chiede perché si deve per forza andare in America a prendere giocatori quando i giovani italiani sono pari o (sempre stando a ieri) molto meglio.
    Melli sontuoso dovrebbe ricordarsi più spesso che ha punti & punti nelle mani.
    Hall grande giocatore tra l’altro di intelligenza sopraffina.
    Brutta prestazione di Ricci (sorpresa) e solita partita da circoletto rosso di Tarc (non sorpresa).

    1. Valutazioni equilibrate…un inciso sul povero Tarc ..valutare partita pessima in 7 minuti non mi pare corretto… sarebbe bello se Messina gli desse in una partita come questa una ventina di minuti…e se qualche volta provasse qualcuno a dargli qualche pallone in post come viene dato a Melli o a Big Ben…. così per provare… magari qualcosa combina anche il buon Kaleb…..Forza Olimpia sempre

  5. Tarcisio è anche sfortunato, perché gli fischiano sempre fallo. Ieri ha appena sfiorato un giocatore di Trento e questi ha fatto un flopping da fallo tecnico, e invece fallo contro Tarcisio, di cui non sono certo un estimatore. 5 in pagella era meglio di SV, perché comunque ha giocato (male). Epico l’asciugacapelli di Messina a Ricci, il quale in quel turno di gioco non ne azzeccata una, però si pone anche un altro problema. Per preservare giustamente Hines, Chacho e Delaney in chiave Eurolega, e calcolando gli infortunati e il covid, ci sono giocatori, Melli, Ricci, Hall e Bentil che si ritrovando a giocare sia l’Eurolega che Lba, dunque ogni due giorni, con grande generosità, vedi il Tasso del miele. Se ogni tanto toppano una serata o un turno di gioco non gli si può dare addosso più di tanto, anche se vedere Messina che si alza dalla panchina è sempre uno spettacolo nello spettacolo.

    Ottimo vedere finalmente impiegati con puntualità in campionato Alviti e Baldasso, stanno facendo bene. Se il coach avesse inizato questo trend degli italiani almeno in LBA un paio di mesi prima, ora la squadra sarebbe più riposata malgrado i turni ravvicinati.

  6. Hall e Melli comunque sovraesposti, ieri, per minutaggio, in vista di un altro doppio turno di EL.
    Tarczewsky è ormai perso, giusto aspettarsi da lui solo qualche fiammata. Ma lo lascerei in campo un po’ di più comunque. Non scrivete che gli si deve dare palla sotto, perché quella offensiva è una dimensione che non gli appartiene. Bisogna servirlo in movimento, sul p&r, punto e basta. Altrimenti sbaglia.
    Daniels è ancora tropo poco. Credo che le f8 di coppa Italia potrebbero essere la sua ultima occasione di consacrazione. Altrimenti, anche da lui ci si potrà attendere solo qualche fiammata. E quando rientrerà Shields, ciao ciao. Del resto, questo nostro attacco fatica anche per questo ora: la guardia titolare non gioca, la “riserva” non segna.

  7. Sinceramente non capisco le vostre preoccupazioni, l’Olimpia, con il roster di quest’anno è un rebus per tutti gli avversari. Se non ci saranno infortuni nella fase finale con un pizzico di fortuna potremo vincere Eurolega e campionato.

  8. Beato ottimismo! Io punto sinceramente alle f4. Poi, una volta li, ci vuole anche tanta fortuna.
    Sul campionato resto dell’idea che Virtus sua superiore, se al completo. E che arriverà certamente più fresca di noi. Vedremo poi se questa volta le cose potranno andare diversamente. Ricordiamoci che Messina fa le sue scelte di roster a seconda della competizione e solitamente non le cambia. Vedremo

    1. Non è ottimismo è consapevolezza. Forse solo il Real Madrid ha una squadra più forte della nostra ma le F4 non solo solo questione di Roster e strategie lo scorso anno un canestro fortunosamente del Barcellona ci ha privati della finale e lì tutto.poteva accadere. Quest’anno l’olio è cresciuta ed è più profonda . Ma poi c’è la suerte e in partita secca può succedere di perdere anche se sei il più forte

  9. L’ottimismo era anche per la lba. In EL credo che le f4 siano alla nostra portata.

Comments are closed.

Next Post

Olimpia Milano post Trento | Una squadra infinita, a misura di materassai e fisiologi

Olimpia Milano post Trento, post derby, post Giroud e Melli. Una cosa è certa: davanti a tutti, in LBA, resta la squadra di Ettore Messina
Olimpia Milano post Trento

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: