Unics vs Olimpia Milano | Non c’è la sorpresa Timma, ma sarà allarme per il Chacho e Hall

Palla a due alle ore 18 per Unics vs Olimpia Milano, decimo round di EuroLeague. Si va nel Tatarstan, sul Volga, per la trasferta più lunga

Palla a due alle ore 18 per Unics vs Olimpia Milano, decimo round di EuroLeague. Si va nel Tatarstan, sul Volga, per la trasferta più lunga della stagione, 825 chilometri a est di Mosca.

Dove vederla in TV

Unics vs Olimpia Milano | L’avversario

Squadra di buona tradizione europea l’Unics, per quanto intermittente in EuroLeague, nota da queste parti per il “ratto” di Langford e Jerrells a pochi giorni dallo Scudetto del 2014.

Dopo aver chiuso la rincorsa all’Europa che conta della Virtus Bologna nella passata stagione, nuovo coach con Velimir Perasovic, uno che dagli alti lidi ci è entrato e uscito più volte.

Coach preparato, per dare ordine a quello che resta un nutrito gruppo di individualisti con grande capacità di fuoco.

PG Spissu, Brown

SG Canaan, Mayo

SF Hezonja, Brantley

PF Brown III, Vorontsevich

C Klimenko, Jekiri

In questo momento il giocatore più in forma è il realizzatore Canaan, 15 punti contro il Pana, 13.1 di media, mentre l’ex NBA Mayo ha iniziato ad avere un minimo spazio proprio contro i greci.

Il programma di Olimpia Milano in Russia

In regìa sempre incostante Lorenzo Brown, uno che a Milano ha fatto male in maglia Stella Rossa, in discesa i minuti di Spissu che non ha spazio in VTB.

Ovviamente, centro del tutto è Mario Hezonja, ala piccola di grande forza fisica, rispetto alle attese di inizio carriera poco performante da fuori ma capace di lasciare il segno in avvicinamento al ferro.

Avvicinandosi al pitturato, Vorontsevich sta vivendo una nuova giovinezza dopo l’addio al Cska, la coppia Jekiri-Brown III (ex Brindisi), garantisce rimbalzi, dinamicità e gomiti alti.

Le armi di Ettore Messina

Ettore Messina parla di “controllare le palle perse”. I russi rubano 9.8 palloni a partita, quasi 4 in più di Milano, è la miglior squadra di EuroLeague in questo fondamentale.

Le parole di Ettore Messina

Dunque pressione alta sul portatore di palla, soluzione che il Chacho e Grant, più di Hall, possono soffrire. E il discorso si sposta dunque sul numero dei possessi, con l’Unics a cogliere 10.2 rimbalzi offensivi, Milano 10.6.

Gestire, controllare il ritmo, ripartire da una difesa che concede 6 punti in meno e un attacco che ne segna 6 in più. Dati non da poco anche contro chi ha vinto le ultime 3 gare in casa dopo i ko iniziali con Zenit e Monaco.

Per il resto l’Olimpia ha più armi, più chili e centimetri nel pitturato, più quintetti e soluzioni. I russi cercheranno di correre, e fiaccare la difesa biancorossa con uno contro uno e conclusioni da fuori (ma solo 3 squadre tirano peggio da 3 in Europa), secondo la ricetta Bayern.

Il momento dell’Unics

Tra VTB ed EuroLeague l’Unics ha vinto sei delle ultime sette gare con scalpi quali Real e Cska.

In Europa ha vinto le ultime tre in casa e tre delle ultime quattro gare, cadendo a Lione con l’Asvel. Ha faticato più delle attese nell’ultimo match con il Panathinaikos.

Unics vs Olimpia Milano | Le ultime dalle sedi

Olimpia Milano senza Riccardo Moraschini e Malcolm Delaney, anche se il play USA è in viaggio con la squadra.

In settimana Janis Timma ha firmato un contratto a gettone. Un mese più un opzione sino a fine stagione. Ma il giocatore non sarà della gara.

I precedenti (da olimpiamilano.com)

Sono solo quattro e tutti recenti, con l’Unics che conduce 3-1. Nella stagione 2011/12, nelle Top 16, Kazan vinse 59-44 in casa, ma l’Olimpia si prese la rivincita imponendosi 63-58 a Milano con 16 punti di Antonis Fotsis. Nella stagione 2017/18, Kazan ha vinto entrambe le partite 100-79 e 91-68.

La connection

Non ci sono ex né da una parte né dall’altra, ma Andrey Vorontsevich, da quest’anno a Kazan, ha giocato nel CSKA con Sergio Rodriguez e Kyle Hines, vincendo l’EuroLeague del 2019 con entrambi e quella del 2016 con il solo Hines. Coach Ettore Messina l’ha allenato sempre al CSKA Mosca. Gianmarco Pozzecco ha allenato a Sassari, il playmaker Marco Spissu. Mario Hezonja ha giocato al Panathinaikos lo scorso anno con Dinos Mitoglou. John Brown ha giocato a Brindisi con Riccardo Moraschini. Infine, Velimir Perasovic ha allenato a Vitoria Shavon Shields, mentre il general manager dell’Unics, Claudio Coldebella, è stato all’Olimpia sia da giocatore che da assistente allenatore.

One thought on “Unics vs Olimpia Milano | Non c’è la sorpresa Timma, ma sarà allarme per il Chacho e Hall

  1. Inizia la campagna di Russia, sperando di non incontrare il generale inverno.

Comments are closed.

Next Post

Velimir Perasovic: Serve un'ottima prestazione. Serve il nostro pubblico

Velimir Perasovic si avvicina al match con Olimpia Milano di oggi: «Serve una grande gara in attacco e in difesa»
Velimir Perasovic

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: