Gianmarco Pozzecco: Al termine di questo percorso sarò un allenatore migliore

Prime parole dal suo arrivo in Olimpia Milano per Gianmarco Pozzecco, a colloquio con Vincenzo Di Schiavi su La Gazzetta dello Sport

Prime parole dal suo arrivo in Olimpia Milano per Gianmarco Pozzecco, a colloquio con Vincenzo Di Schiavi su La Gazzetta dello Sport. Ecco alcune sue dichiarazioni.

SULLA SUA SCELTA

«Dal mio punto di vista è una scelta talmente ovvia che la domanda suona quasi retorica. Ho 49 anni, non sono giovane, ma mi reputo un allenatore giovane. Ho già fatto il vice di Mrsic al Cedevita Zagabria, rifarlo con Ettore Messina è un’occasione che non potevo perdere. Appaga la mia sete di conoscenza, consolida la mia didattica, stimola la mia curiosità. Al termine di questo percorso sarò un allenatore migliore».

SULLA TRATTATIVA

«Idea del mio agente Virginio Bernardi. Un giorno mi chiama e mi fa: “Faresti il vice di Messina?”. E io: “Virginio, sai già la risposta:sec’è la possibilità di fare il vice a un grande allenatore, sono pronto”. L’idea ha incuriosito Ettore che mi ha chiamato. Ero a Formentera, lui a Milano e gli ho detto: “Dovessi prendere in considerazione l’ipotesi, salgo sull’aereo e vengo aMilano”. Meglio parlarsi guardandosi in faccia. Ed eccomi qui. A fare il vice con umiltà, partecipazione ed entusiasmo, sapendo che rimango un semplice assistente. Il mio ruolo è quello di infermiere che, in alcuni casi, agisce a fianco del Primario».

SULL’ESSERE L’IPOTETICO EREDE DI MESSINA

«Non l’ho mai preso in considerazione nemmeno per un secondo. Mi sembra irrispettoso anche solo pensarlo».

3 thoughts on “Gianmarco Pozzecco: Al termine di questo percorso sarò un allenatore migliore

  1. Anche se da avversario l’ho sportivamente “odiato” lo reputo una persona vera, di alto spessore umano. Immaginarlo com’è successore di Messina mi sembra giusto, se avrà pazienza nell’’aspettare un paio d’anni il suo naturale carisma lo porterà alla guida di un grande club, magari proprio la nostra Olimpia.

Comments are closed.

Next Post

Alessandro Gentile: I rimpianti non servono a nulla. A Varese potrei mettere radici

Alessandro Gentile si racconta sul Corriere dello Sport dopo il grande esordio in Serie A con la Pallacanestro Varese
Alessandro Gentile

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: